Cronaca

Accusati di sequestro, vengono condannati per estorsione aggravata

L'accusa era quella di aver sequestrato un connazionale ai fini di estorsione ed averlo minacciato di “dargli fuoco”. Il reato è stato riqualificato in quello di estorsione aggravata. Erano stati arrestati lo scorso febbraio dai carabinieri

CRONACA – Erano accusati di aver sequestrato un uomo, di nazionalità marocchina, di averlo incappucciato e portato sotto minaccia in un appartamento ad Alessandria. Avevano poi chiamato i famigliari: “portaci i soldi che ci deve, oppure gli diamo fuoco”, avevano detto. L'uomo però era riuscito a fuggire e i quattro erano stati arrestati.
Si è concluso il processo a carico di Mehedi Fallahi, 34 anni, considerato il capo della banda e soprannominato “Maradona” per la somiglianza con il calciatore argentino, Abdellhak Madihi, 35 anni, Mourad Mouaddab, 47 anni, regolare sul territorio italiano e El Mostafa Kerkab 40 anni, regolare, con quattro condanne. La contestazione iniziale era quella di sequestro ai fini di estorsione e rapina. Sono stati assolti dal primo reato, mentre sono stati condannati per per il solo reato di rapina, riqualificato in estorsione aggravata a quattro anni di carcere per Fallahi; 3 anni, 6 mesi e 20giorni per Mouaddab, 2 anni e 4 mesi per Kerkab; 3anni, 5 mesi e 5 giorni per Madihi.
Il pubblico ministero, il procuratore distrettuale Enrico Arnaldi di Balme, che aveva sostenuto l'accusa, aveva invece chiesto la condanna ad 8 anni ciascuno. Gli imputati erano difesi dagli avvocato Giuseppe Lanzavecchia e da Luca Schera.
Dalle indagini era emerso come Fallahi e la vittima si fossero conosciuti in carcere. Una volta usciti, “Maradona” aveva affidato una partita di droga al connazionale, per la vendita che avrebbe dovuto fruttare 9 mila euro. La vittima, però, la droga non la vendette, poiché – così raccontò – l'aveva persa. Fallahi pretendeva comunque la somma e, per ottenerla, prelevò l'è compagno di carcere davanti ad un bar ad Acqui. Una volta incappucciato lo condusse, insieme agli altri tre, in un appartamento ad Alessandria, dove fu malmenato e minacciato. Ma riuscì a fuggire, mentre il fratello lanciò l'allarme.





28/09/2018







blog comments powered by Disqus


L'Acqui rimonta e batte una bella Arquatese

Promozione - girone D | Miracolo natalizio dei ragazzi di Merlo che, sotto 0-2 dopo 10', rimontano gli avversari ai quali viene annullato il 3-3 nel recupero

Extra Christmas Alessandria con Queenmania e Katia Ricciarelli al Palatenda

Alessandria | Queen Mania e Katia Ricciarelli saranno venerdì 21 dicembre all'Alegas Teatro Tenda

Acqui - Genova: botta e risposta pendolari - assessore

Ovada | "La coppia di treni in più è un'ipotesi allo studio". Rabbia di chi viaggia. "Non rimarremo a guardare mentre sulle altre linee sarà potenziato il servizio"

Asse Alessandria-Asti contro i tagli di Rfi

Provincia | Il consiglio provinciale ha approvato un ordine del giorno per "il mantenimento dei servizi indispensabili per l'economia del territorio provinciale". Asti sarà alleata di Comune e Provincia per la battaglia per garantire i collegamenti del sud ovest della regione con le dorsali tirreniche e adriatiche

Autovelox di nuova generazione sulle strade provinciali

Provincia | Stanno per essere installati ventidue nuovi autovelox sulle strade della provincia di Alessandria. Non si tratta di nuove postazioni, precisano dagli uffici di palazzo Ghilini, bensì della sostituzione di quelli già esistenti. Saranno più efficienti e tecnologicamente avanzati