Ovada

Acqui - Genova: vertice per gli orari della riapertura

Oggi in una riunione con le associazioni dei pendolari l'assessore ligure Giovanni Berrino comunicherà tutte le modalità. Boom di iscrizioni al Comitato. E il rappresentante degli studenti sarà ovadese

 OVADA - Sarà l’assessore ai Trasporti della Regione Liguria Giovanni Berrino a comunicare le modalità esatte della riapertura dell’Acqui – Genova prevista per il 4 ottobre dopo lo stop imposto dalla tragedia del Ponte Morandi. Nel tardo pomeriggio di oggi è prevista una riunione con le rappresentanze dei pendolari della varie linee interessate. “Sappiamo – spiega il presidente del Comitato Trasporti Valli Orba e Stura, Fabio Ottonello – che l’offerta comprende le tredici coppie di treni presenti sulla nostra linea. Qualche minima modifica nell’orario potrebbe esserci.  La terza linea, cosiddetta “Sussidiaria” e sotto il troncone est del ponte, è ancora non disponibile, in quanto occupata dalla macerie. I treni transiteranno sulla linea bastioni”. Comunque vada sicuramente un sollievo per chi viaggia a fronte delle fosche previsioni di un mese fa. In qualche modo si può dire che le difficoltà dell’ultimo mese non sono state vane. Il comitato sta raccogliendo adesioni da nuovi viaggiatori. “Se avete bisogno, io ci sono”. Non era mai successo, non così – aggiunge Delorenzi - Dal 2015, quando il comitato ha trovato nuova linfa, siamo sempre stati gli stessi e non è stato facile. Ognuno di noi ha lavoro e famiglia e questa è un’attività che richiede impegno e tempo. Avere qualcuno con cui darsi il cambio sarà fondamentale per continuare a operare nel modo migliore”. Un conto sono le adesioni alla pagina Facebook, quasi 2.300 iscritti che provano a condividere informazione e a volte si sfogano per le difficoltà. Un conto è l’impegno concreto. E tra le novità ci sarà pure il portavoce degli studenti. Alla recente assemblea dei pendolari della Loggia di San Sebastiano, vissuta nel pieno della crisi, l’ovadese Manuele Marchelli, 17 anni ha stupito tutti per la sua capacità dialettica.
2/10/2018







blog comments powered by Disqus


Vino, gioielli e prodotti bio dalla provincia a “Fa' la cosa giusta!”

Life | Da Castelletto Monferrato una novità nella sezione dedicata al mondo del fashion, da San Giorgio Monferrato accessori in plexiglass e legno, da Cartosio il vino della Cascina Roccabianca, impresa agricola eco-sostenibile e da Novi Ligure Portanatura, l'ente che raggruppa una rete di produttori e gestisce gli ordini dei consumatori, permettendo così anche a chi vive in città di avere prodotti biologici e freschi

Da Doppio sogno a Eyes Wide Shut: il doppio labirinto

Cinema | “Destituita la città di tutto il suo potere fantasmagorico, Kubrick rimette al centro della vita dell’uomo il cuore di tenebra, o di luce, che è irraggiungibile ed eternamente presente: per vedere bene bisogna chiudere gli occhi, come diceva Kafka a Janouch”

Premio Acqui Storia: pubblicato il bando 2019

Cultura | Le Case editrici possono inviare le opere concorrenti entro il 31 maggio 2019; fra queste i giurati individueranno entro il mese di luglio i 5 finalisti per ogni sezione e per l’autunno i vincitori delle tre sezioni a cui andrà un premio di 6500 euro cadauno

Danni ungulati, dopo Torino gli agricoltori puntano a Roma

Economia | Una delegazione di agricoltori della Cia, confederazione agricoltori Italiani, è stata ricevuta in consiglio regionale per discutere delle misure per arginare i danni alle colture provocate da cinghiali e caprioli. Anche Cia Alessandria era presente. Secondo l'assessore Ferrero i limiti di intervento sono fissati dalle legge nazionali

Vendono magliette “taroccate” a loro insaputa, assolti in tribunale

Cronaca | Due commercianti di Acqui sono stati assolti dall'accusa di commercializzazione di merce contraffatta e ricettazione: in un banco del mercato di Ovada esponevano maglie e felpe con i 7 nani non originali. Per il tribunale il fatto non sussiste