Ovada

Acqui - Genova: al via raccolta firme contro la chiusura della linea

E' il primo provvedimento concreto uscito dall'incontro pubblico organizzato dal Comitato alla Loggia. "L'estate prossima - spiega il presidente Fabio Ottonello - lo stop di quattro settimane". Allo studio anche un ricorso

OVADA - E’ di fatto di ieri mattina il ritorno alla normalità sull’Acqui – Genova. I treni hanno ricominciato a circolare dopo le cinque settimane di stop imposte da Trenitalia. Ma ieri sera, nell’incontro pubblico convocato dal Comitato Trasporti Valli Orba e Stura alla Loggia di San Sebastiano, è partita la raccolta firme contro il provvedimento in vista dell’estate 2018. “Ci è stato ribadito – ha spiegato il presidente dell’associazione, Fabio Ottonello – che l’anno prossimo ci saranno quattro settimane di stop. E’ un’ipotesi che dobbiamo cercare di scongiurare. Sono troppi i disagi cui i viaggiatori vanno incontro determinati dal fatto che l’offerta non è mai pari alle 13 coppie di treni dei giorni feriali”. Nelle parole degli utenti gli strascichi delle ultime settimane: le corse affannose a Principe per chi gravita nella zona di Brignole, le difficoltà del sabato per chi lavori in negozi e ospedali e non ha di fatto a disposizione un collegamento utile per i suoi orari, la forte polemica sul passaggio dei merci. “Anche quattro all’ora per un certo periodo – ha ribadito Ottonello – Se non altro abbiamo verificato le potenzialità della nostra linea. I tempi di percorrenza possono essere migliorati: anche quattro, cinque minuti a corsa sarebbero significativi per la qualità della vita di chi viaggia”. 
5/09/2017







blog comments powered by Disqus


Sentiero 615: l’itinerario Valenza - Bassignana - Rivarone

In cammino | Diciasettesima puntata della rubrica “In cammino”, una selezione di percorsi del nostro territorio che il Cai ha censito, mappato e segnalato sul campo. La rassegna prevede sentieri per ogni tipo di preparazione, dalle passeggiate alle escursioni più lunghe e difficili, fino alle mete per i più esperti

Prigionieri di chi e di cosa

Opinioni | Come si può ragionevolmente sostenere che in Alessandria o in altre città italiane si viva “prigionieri a casa nostra”? Come si può essere così accecati dalle proprie paure e dai propri pregiudizi per arrivare a inventare una realtà che non esiste, non è mai esistita e nemmeno mi sembra in procinto di esistere?

Prevenzione e cura del gioco d'azzardo patologico: al via il piano regionale

Torino | Ecco il piano della Regione per coordinare tutti gli interventi contro la ludopatia: si punta su formazione, campagne pubblicitarie mirate e potenziamento dei servizi sanitari

Le frontiere e l’Europa unita

Opinioni | Appare interessante la prospettiva di affidare il potere di controllo delle frontiere a un’autorità comune, che governi i flussi interni e soprattutto esterni al territorio europeo in modo coerente, adottando una condotta più inclusiva o più esclusiva a seconda delle necessità, delle emergenze e delle circostanze storiche

Lunedì ancora pioggia. Poi torna il sereno

Meteo | Una perturbazione atlantica porterà lunedì pomeriggio rovesci anche temporaleschi. Da martedì invece torna un cielo sereno o poco nuvoloso grazie al vento di Fon che spazzerà via le nubi