Bistagno

Alessandro Fullin: da Zelig al Teatro Soms

Sabato 25 novembre a “Bistagno in palcoscenico” il pubblico potrà incontrare, chiacchierare e bere un bicchiere di vino con il comico Alessandro Fullin, esilarante professoressa di tuscolano in Zelig e ora divertente Mrs March in “Piccole Gonne”, rilettura tagliente e ironica del classico di Louisa May Alcott

BISTAGNO - Sabato 25 novembre alle 21 al Teatro Soms (corso Carlo Testa 10), debutta la rassegna 2017-2018 Bistagno in Palcoscenico, diretta da Quizzy Teatro, in collaborazione con la Società Operaia di Mutuo Soccorso e con il sostegno della Fondazione Piemonte dal Vivo: il pubblico potrà incontrare, chiacchierare e bere un bicchiere di vino con il comico Alessandro Fullin, esilarante professoressa di tuscolano in Zelig e ora divertente Mrs March in Piccole Gonne, rilettura tagliente e ironica del classico statunitense per ragazzi Piccole Donne di Louisa May Alcott.

La storia è nota: Mrs March, una madre estremamente apprensiva, deve sistemare le sue quattro figlie con matrimoni all’altezza delle sue aspettative. Purtroppo, nessuna di loro (Mag, Jo, Amy, Beth), malgrado siano convinte del contrario, ha molto da offrire a un giovanotto americano. Mrs March tuttavia non si dà per vinta e, coadiuvata dall’avara Zia March, riuscirà a confezionare bomboniere per ognuna delle sue protette.  Una particolarità: nella più stretta tradizione elisabettiana, lo spettacolo è interpretato da soli attori uomini, con un’unica eccezione, ma sarà proprio il pubblico che dovrà scoprire chi è l’intrusa su un palco già dominato da tanta femminilità.

L’ammiccamento abbonda, la volgarità è totalmente assente: la commedia mantiene integra la trama del romanzo, ma la catapulta e la mescola con la nostra attualità politica, sociale ed economica. Perciò ecco che in una situazione scenografica tipica dell'America dell'800 troviamo appeso alla parete un ritratto di Barack Obama. Ecco ancora che si passa da accenni alla Guerra di Secessione a quelli relativi all'invasione dell'Iraq. Mrs March desidera accasare le quattro figlie mantenendo alte le aspettative che nutre per il loro futuro. Spiega loro come essere delle buone mogli, ma anche come prevenire la nascita di un figlio. Le quattro ragazze passano dall'atteggiamento puritano dell'America del XIX secolo a quello decisamente più emancipato dei nostri tempi moderni ed è incalzante l’alternanza tra tradizione e rispetto del romanzo da un lato ed avanguardia e rilettura dall'altro. In definitiva, bisogna saper cogliere la battuta ed apprezzare la bizzarria della rivisitazione, per poterne godere appieno una così originale miscellanea di secoli e atteggiamenti.

Accanto all’istrionico Alessandro Fullin, erede artistico ed estetico di Paolo Poli, i giovani Sergio Cavallaro, Simone Faraon, Paolo Mazzini, Mario Contenti, Ivan Fornaro, con la partecipazione straordinaria di Tiziana Catalano del duo comico “Le sorelle suburbe”. La produzione è affidata alla compagnia torinese Musa-Nuove Forme.

Le sorprese, però, continuano: alle 20,30, una Guida alla Visione, condotta in modo leggero e interattivo da esperti del settore, e, al termine dello spettacolo, un rinfresco offerto al pubblico dalla Cantina “Marenco Vini” di Strevi e dal Laboratorio Artigianale Delizie di Langa di Bistagno, in occasione di un Incontro con l’Artista.

Conclusa la campagna abbonamenti, è possibile usufruire delle stesse condizioni con la Tessera Quizzy. L’invito è a contattare la Direzione Artistica, Quizzy Teatro, al numero 348 4024894 e all’indirizzo mail info@quizzyteatro.it, per avere notizia dei costi e delle promozioni.

La rassegna Bistagno in Palcoscenico, venerdì 15 dicembre, alle ore 21, ospiterà Giovanni Mongiano in Improvvisazioni di un attore che legge, tragicomiche peripezie di uno sfortunato attore di teatro. Sono già aperte le prenotazioni. Per saperne di più, è possibile visitare il sito web www.quizzyteatro.com, alla voce “Bistagno in Palcoscenico-Cartellone Principale”, oppure le pagine FaceBook e Instagram “Quizzy Teatro”.
22/11/2017







blog comments powered by Disqus


Concorso internazionale di poesia “Città di Acqui Terme”: oltre mille le opere inviate

Cultura | Il Concorso di poesia è suddiviso in sei diverse sezioni e comprende opere di autori giovanissimi che frequentano le scuole primaria, secondaria inferiore e superiore, di adulti a tema libero, a tema e la sezione libro edito. La premiazione a settembre ad Acqui Terme con la lectio magistralis e il Premio alla Carriera a Luciano Canfora

Ad “Acqui in palcoscenico” la danza dalla Spagna

Acqui Terme | Domenica 22 luglio al Teatro Verdi appuntamento con il XXV festival internazionale di danza. Il programma inizia con una parte dedicata alla chitarra flamenca da concerto, per poi concentrarsi sul “cante y baile” e concludersi con il Fin de Fiesta, in cui l’improvvisazione e il divertimento si fondono in un finale travolgente ed appassionato

Il protocollo "Viola" esteso a tutta la Provincia

Provincia | Il protocollo contro la violenza sulla donne, partito in via sperimentale nel 2014, è stato sottoscritto ieri, in Prefettura, da tutti gli enti e le istituzioni del territorio

Carceri pretorie e rifugio antiaereo: visite guidate con i “Ciceroni in erba”

Acqui Terme | Dal 21 luglio quattro sabati per scoprire o rivedere le Carceri Pretorie progettate nel 1789 da Giovanni Battista Feroggio ed il rifugio antiaereo realizzato nel 1943 da Venanzio Guerci

Alessandria, un territorio compatto sull'accoglienza migranti. Orgoglio riemerso

Provincia | Accoglienza diffusa, tavoli di confronto e la ricerca della coesione istituzionale e sociale: il Prefetto Romilda Tafuri, che a breve lascerà la Provincia, fa un bilancio dei sei anni di permanenza a palazzo Ghilini in questa intervista esclusiva