Acqui Terme

All’Agrimercato prodotti freschi del territorio

L’assessore al Commercio Lorenza Oselin: “un bellissimo modo per rafforzare il legame tra la città e la campagna. Il progetto punta a valorizzare le produzioni locali e a incentivare l’economia del territorio e l’acquisto consapevole favorendo un 'ruolo attivo' del consumatore”

ACQUI TERME - Ogni giovedì mattina dalle 7 alle 13 in piazza Addolorata si potranno trovare prodotti freschissimi e di stagione come pane, verdura, frutta, formaggi, salumi, vino, latte, conserve e succhi di frutta, dolci, legumi e molto altro ancora. Tutti prodotti del territorio, che non devono affrontare lunghi trasporti con mezzi inquinanti, messi in vendita direttamente dall'agricoltore nel rispetto di precise regole comportamentali e di un codice etico ambientale, sotto la verifica di un sistema di controllo di un ente terzo. L’Amministrazione comunale acquese rinnova anche per l’anno 2018 l’Agrimercato, mercato settimanale dei produttori aderenti al progetto Campagna Amica, un mercato che vuole essere uno strumento per promuovere i prodotti locali.

“Credo che sia un importante valore aggiunto per la nostra città – dichiara l’assessore al Commercio Lorenza Oselin –. L’iniziativa registra numerose esperienze positive su tutto il territorio nazionale. Pensiamo che sia un bellissimo modo per rafforzare il legame tra la città e la campagna. Abbiamo voluto assecondare questo progetto che punta a valorizzare le produzioni locali e a incentivare l’economia del territorio e l’acquisto consapevole favorendo un 'ruolo attivo' del consumatore. Credo che in questo modo riusciremo a rispondere alle esigenze dei consumatori sempre più attenti, che avranno la possibilità di acquistare da una filiera garantita, e consentiremo alle imprese agricole del territorio di presentare ai cittadini consumatori il meglio delle loro produzioni. Come Amministrazione pensiamo che sia una grande opportunità per valorizzare il nostro territorio”.

L’Agrimercato è un’iniziativa organizzata da Coldiretti Alessandria e promossa dal Comune.


(immagine d'archivio)
13/01/2018







blog comments powered by Disqus


Prende fuoco il tetto di una casa, Vigili del fuoco al lavoro tutta la notte

Cassine | All'arrivo dei soccorsi l'incendio aveva già interessato gran parte della copertura in legno con sovrastante manto isolante e pannelli fotovoltaici. L'intervento dei Vigili del fuoco ha consentito di evitare che l'incendio si propagasse ad un'abitazione vicina

Solidità dell'economia industriale: valori positivi e in crescita con l'export a fare da padrone

Economia  | Indagine Congiunturale Trimestrale di Confindustria Alessandria con previsioni gennaio-marzo 2018: "gli imprenditori esprimono attese tutte positive, dall’occupazione alla produzione, dagli ordini totali ed export alla propensione ad investire, dall’utilizzo degli impianti alla redditività, riaffermando la tendenza in atto nel 2017". Buzzi: "“Accompagnamo le imprese nel nuovo percorso di crescita”

In tre a giudizio per esercizio abusivo di professione in un albergo a Ponzone

Cronaca | Si chiamava Albergo Ristorante dei Fiori la struttura di Ponzone che ospitava anziani anche per lunghi periodi. Secondo l'inchiesta dei Nas era in realtà una sorta di casa di riposo. A giudizio sono finiti i titolari e il medico che all'occorrenza visitava gli ospiti per aver esercitato la professione di infermiere “abusivamente”

“Cucinar Ramingo”: il pubblico sale sul palco ad assaggiare ciò che il “NarraAttore” ha cucinato

Bistagno | Sabato 20 gennaio al Teatro Soms ricomincia la stagione teatrale "Bistagno in Palcoscenico". Claudio Ramingo sovrappone e alterna alle azioni pratiche della gastronomia il racconto di viaggi attraverso la mitologia greca, le regole della cucina ebraica, la musica, la scrittura di Giuliano Scabia, la sua e quella di Maurizio Meschia

Regione Liguria: rinnovato il contratto di servizio con Trenitalia

Ovada | Venerdì scorso, nella prima delle tre giornate in cui sono stati presentate le nuove littorine (Pop e Rock), la Regione Liguria ha firmato il rinnovo del patto di servizio con Ferrovie dello Stato per i prossimi 15 anni, senza nemmeno consultare i rappresentanti dei vari comitati dei pendolari, prudenti nel giudicare l'accordo.