Alessandria

Bimbe nate con femore fratturato, due medici a processo

A processo due medici del reparto di ginecologia del Santi Antonio e Biagio, accusati di lesioni, dai genitori di due gemelline nate nel 2014 con i femori fratturati. Se dovesse essere raggiunto un accordo per il risarcimento, l'iter giudiziario potrebbe fermarsi

ALESSANDRIA – Sono accusati di lesioni colpose due medici della Ginecologia dell'ospedale Santi Anotnio e Biagio, il primario Oria Trifoglio e il dottore Ezio Capuzzo che ieri sono comparsi davanti al giudice nella prima udienza.
Ad avere subito lesioni sono due gemelline di Strevi, nate nel maggio 2014, con il femore fratturato. Secondo i genitori, che hanno sporto querela, ci fu un intervento errato, durante il parto cesareo.
Le piccole furono ingessate e poi sottoposte ad intervento chirurgico.
La prossima udienza è stata fissata per il 15 marzo 2018 ma se si giungerà ad un accordo per il risarcimento del danno, la vicenda giudiziaria potrebbe concludersi.
L'ospedale, citato come responsabile civile, aveva già espresso la sua posizione, respingendo le presunte responsabilità dei medici, che avevano operato secondo i protocolli.
8/09/2017







blog comments powered by Disqus


"Più che attore, sono una signora che urla in modo interessante"

Bistagno | Sabato 25 novembre il comico Alessandro Fullin apre la rassegna Bistagno in palcoscenico con una rivisitazione tagliente di Piccole Donne: "E' la vendetta verso un romanzo che fa venire la carie", ironizza

Liberi professionisti e pensioni di cumulo

Provincia | Dal 12 ottobre, l’Inps ha pubblicato la circolare n.140 che riassume e disciplina le regole delle pensioni in regime di cumulo in presenza di contribuzione versata alle Casse dei liberi professionisti

Con Acqui e Sapori l'enogastronomia in piazza

Acqui Terme | Sabato 25 e domenica 26 novembre la mostra mercato delle tipicità enogastronomiche del territorio e la Mostra regionale del tartufo

Acciughe, aglio e fujot: scatta il Bagna Cauda Day. I locali in provincia

Provincia | Nato ad Asti, l'evento ha preso subito piede anche qui, grazie alla tradizione comune contadina. Molti i locali aderenti, che la servono come Dio comanda, eretica e atea (in base alla quantità d'aglio)

La storia della diocesi di Acqui in mostra alla Parrocchia

Ovada  | La mostra sarà poi visitabile fino al prossimo 4 dicembre. A occuparsene, in qualità di relatore, sarà il professor Vittorio Rapetti. La presentazione della rassegna “Testimoni di una comunità sempre in costruzione" è in programma stasera