Economia e lavoro

Caldo, siccità e grandine: vendemmia 2017, la più precoce dell’ultimo decennio

Il bizzarro andamento climatico ha influito sulla qualità e quantità delle uve. In provincia si evidenziano, per tutte le varietà, situazioni complesse ma anche eccellenze: si amplia la forbice tra vini ottimi e meno interessanti

PROVINCIA - Iniziata la vendemmia 2017 in alcune zone della provincia di Alessandria e le previsioni evidenziano una produzione complessivamente in calo tra il 15 e il 20% rispetto allo scorso anno. Una vendemmia che, per effetto del caldo e della siccità, si classifica come la più precoce dell’ultimo decennio registrando un notevole calo di produzione a causa del bizzarro andamento climatico. La gelata tardiva del maggio scorso ha influito in modo decisamente negativo sulla vegetazione ormai formata mentre l’inverno asciutto e mite ha portato ad un precoce germogliamento della vite: siccità persistente ed episodi localizzati di grandinate hanno fatto il resto. “Volendo approfondire una valutazione delle uve che si andranno a raccogliere diventa difficile esprimere differenze per quanto riguarda varietà o vitigni, infatti, sarebbe più corretto parlare di tipologie di suoli e versanti” ha precisato il presidente provinciale Coldiretti Alessandria, Roberto Paravidino. 
Si evidenziano per tutte le varietà situazioni qualitativamente complesse ma anche eccellenze che sapranno sorprendere gli appassionati di vino: il 2017 probabilmente verrà ricordato come un’annata in cui la forbice tra vini ottimi e meno interessanti si amplierà mentre la ricerca delle eccellenze risulterà ancora più interessante. Cambiamenti importanti potranno presentarsi in funzione dell’andamento di settembre ma, al momento, riscontri molto differenti si possono evidenziare nei differenti areali. Lo stato fitosanitario si presenta complessivamente buono, il clima asciutto non ha favorito lo sviluppo di fitopatie e la gradazione zuccherina sarà in media più elevata. 

Le stime della Coldiretti dunque saranno progressivamente definite perché molto dipenderà dall’andamento climatico delle settimane precedenti la raccolta. Se per effetto delle condizioni climatiche anomale quest’anno la vendemmia sarà tra le più scarse del dopoguerra, vola la domanda del vino italiano all’estero che per effetto di un aumento del 6,3% in valore fa registrare il record storico rispetto allo scorso anno quanto erano stati raggiunti su base annuale i 5,6 miliardi di euro. 

“Con la quasi totalità delle uve ancora da raccogliere, in un contesto di incertezza climatica, sarebbe bene evitare giudizi perentori e frettolosi, che danneggiano il lavoro di tanti viticoltori per garantire in questo momento la qualità del Made in Italy. – afferma il presidente provinciale Coldiretti Alessandria Roberto Paravidino - E’ stata un'annata climaticamente strana e anomala con punti negativi ma anche eccellenze. Scarsa purtroppo la quantità, con percentuali di carenza anche notevolmente differenti da zona a zona rispetto ad un'annata media".
“Sono annate come questa a mettere alla prova la capacità agronomica, l'esperienza e la visione consapevole del viticoltore. Una cosa è certa, berremo vini molto diversi e sarà divertente e accattivante evidenziare la biodiversità del nostro territorio unita alle abilità e all'estro dei produttori. In ogni caso questa sarà un’annata che saprà farsi ricordare”, ha aggiunto il direttore Coldiretti Alessandria Leandro Grazioli. 

6/09/2017







blog comments powered by Disqus


Gianfranco Baldi è il nuovo presidente della Provincia

Provincia |  Storico cambio della guardia a palazzo Ghilini dove ha vinto la corsa per la presidenza Gianfranco Baldi, esponente del centro destra e sindaco di Cassine

Primo stop Acqui: infortuni e sfortuna la fanno da padroni

Promozione - girone D | Giornata da dimenticare per i bianchi che incassano la prima sconfitta in campionato contro un Vanchiglia coraggioso e propositivo. Infortunio serio a Morabito, rigore fallito dallo specialista Mirone

Settimana di sole, grazie al 'cuneo'

Meteo | A parte lunedì e martedì, per tutta la settimana si potrà godere ancora di giornate soleggiate, con cielo sereno o poco nuvoloso. Clima gradevole durante il giorno

Il sindaco Lucchini seccato dall’atteggiamento della proprietà Terme di Acqui Spa

Acqui Terme | Acque agitate tra la società che gestisce Terme di Acqui S.p.A. e il comune della città della bollente. Il sindaco Lucchini si dice "seccato" dall'atteggiamento della famiglia Pater che propone continui incontri con i legali. "Dobbiamo parlare di piano industriale e di investimenti. La famiglia Pater deve capire che non ha acquisito un insieme di piccoli immobili all’asta, bensì una realtà economica che impatta su tutta la città"

Export alessandrino: "Bilancio di metà anno formidabile"

Economia e lavoro | Secondo posto in Piemonte appena dietro Asti. La Francia supera la Svizzera come quota export. La nuova Camera di Commercio si prospetta export-oriented