Provincia

Elezioni, presentato ai candidati il manifesto politico di Coldiretti Alessandria

Conclusi sul territorio gli incontri con gli esponenti politici. Dalle proposte a costo zero all’impegno contro gli accordi di libero scambio: hanno firmato e sottoscritto il documento Forza Italia, Lega Nord e PD mentre Movimento 5 Stelle e Liberi e Uguali hanno optato per una riflessione

PROVINCIA - Si sono conclusi sul territorio provinciale gli incontri con i candidati alle prossime elezioni. Ai rappresentanti dei maggiori schieramenti politici - Forza Italia, Lega Nord, Liberi e Uguali, Movimento 5 Stelle, PD - sono state presentate le “cinque proposte a costo zero per i primi cento giorni di governo” contenute nel manifesto politico di Coldiretti. 

Il manifesto, presentato singolarmente a ciascuno schieramento politico, indica le prime cinque misure che il prossimo Governo può mettere in atto per riequilibrare la filiera agroalimentare. Al primo posto l’etichettatura obbligatoria per tutti i prodotti agroalimentari. A seguire, la richiesta di istituire il ministero del cibo che accorpi risorse e funzioni del Mipaaf e quelle del Ministero per lo sviluppo economico relative all’agroalimentare. Il terzo punto la richiesta di semplificazione normativa e burocratica, il quarto punto è relativo al segreto di Stato sulle importazioni, che Coldiretti vorrebbe superato al fine di conoscere esiti di ispezioni e controlli, flussi commerciali internazionali e le loro destinazioni al mercato interno, quindi, e, infine, quella di una legge sui reati agroalimentari che sanzioni in maniera efficace frodi, contraffazioni e contrasti le infiltrazioni malavitose.  

Punti di interesse generale per tutta la società, non solo per il settore primario e quindi alla portata trasversale di tutti i candidati e partiti che stanno affrontando la campagna elettorale. Portare avanti un impegno comune: è questo, infatti, il proposito della richiesta di sottoscrizione del manifesto politico di Coldiretti, una firma che vale un impegno sostanziale nella direzione del rafforzamento della sovranità alimentare dell’Italia in Europa e nel mondo. “I candidati hanno dimostrato grande disponibilità, ma soprattutto condivisione delle battaglie che Coldiretti sta portando avanti da anni. – ha affermato il presidente provinciale Roberto Paravidino - Nonostante le loro diverse posizioni politiche, Coldiretti è riuscita a far convergere i candidati sui temi del futuro: cibo, agricoltura, trasparenza, ambiente, territorio”. Non solo l’impegno a sottoscrivere l'impegno a favore delle cinque proposte, ma anche contro la ratifica del CETA e di altri analoghi accordi commerciali. In particolare sulla vicenda degli accordi internazionali è stato chiesto ai candidati l’impegno a sostenere la riapertura dei negoziati per più attente valutazioni sugli impatti economici, sociali e ambientali. Una firma che non rappresenta un atto propagandistico elettorale, ma l'affermazione di un convincimento sentito verso il mondo agricolo, che nei fatti le diverse posizioni politiche hanno sempre sostenuto. L'attenzione e la sensibilità verso questi i temi rappresentano la base per far crescere l’Italia, per favorire la costruzione del bene comune, la conferma che stiamo lavorando insieme nella giusta direzione. 

Hanno firmato e sottoscritto l’accordo Forza Italia, Lega Nord e PD mentre Movimento 5 Stelle e Liberi e Uguali hanno optato per una riflessione. Coldiretti Alessandria augura un buon lavoro ai candidati che riusciranno a conquistare il ruolo di parlamentare, auspicando venga sempre garantita la giusta attenzione all’agricoltura, fondamento dell’economia italiana.
3/03/2018







blog comments powered by Disqus


Alle "Notti nere" i meatri del brivido rivelano i loro segreti

Acqui Terme | Nel fine settimana il Festival letterario con la partecipazione dei principali scrittori di libri gialli e noir: incontri, presentazione libri, talk show e tanto altro nella cornice delle Ex Carceri del Castello dei Paleologi

Musica in Estate chiude il cartellone con un doppio appuntamento

Acqui Terme | Sabato 22 settembre nella chiesa di Santo Spirito l’Archicembalo proporrà un concerto di musica barocca. Domenica 23, invece, l’appuntamento fuori programma “di appendice” sarà dedicato alle canzoni di Domenico Modugno, trascritte ed adattate per chitarra dal M° Vito Nicola Paradiso

Città e cattedrali a porte aperte: le iniziative in provincia

Provincia | Nel weekend del 22 e del 23 settembre l'apertura straordinaria di edifici ecclesiastici in Piemonte con “Cultura a porte aperte”

Un affare di famiglia

Cinema | "Tutte le famiglie felici si assomigliano fra loro, ogni famiglia infelice è infelice a suo modo". Sembra nascere e crescere sotto questo assunto, l’ultima opera cinematografica - vincitrice della Palma d'oro la scorsa primavera al Festival di Cannes - del giapponese Kore'eda, indefesso e acuto esploratore della complessità dei legami familiari già nei suoi precedenti film

Raccolta differenziata porta a porta: in piazza Italia più informati con l'Ecosportello

Acqui Terme | Econet ha organizzato una giornata di informazione e sensibilizzazione per la raccolta differenziata porta a porta in vista dell’avvio previsto il 1° ottobre. L’Ecosportello, infatti, sarà in piazza Italia venerdì 21 con il seguente orario: dalle 9.00 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 19.00