Acqui Terme

Fucili e pistole antiche, anche modificate. Arrestato un 70enne

Un centinaio di munizioni non registrate, fucili rubati, armi modificate e una vecchia denuncia a dimostrare che il 'vizio' del cacciatore-armaiolo non era passato. Le lamentele dei compaesani hanno fatto scattare le indagini

ALICE BEL COLLE - Gli spari 'fuori stagione' (venatoria) avevano allarmato i paesani che si erano quindi rivolti aicarabinieri per cercare di capire se quelle fucilate fossero di bracconieri o altro.

Così, ristretto il campo ad una zona di Alice Bel Colle, i militari avevano pensato ad un 72enne, già colpito da una vecchissima denuncia per violazione delle leggi faunistiche. 

Nel corso della perquisizione domiciliare sono stati trovate armi e munizioni in gran quantità. I militari hanno trovato anche due revolver della metà del XIX secolo, classificati armi antiche, una carabina ad aria compressa risultata rubata alcuni mesi fa a  Rivalta Bormida, nonché una pistola lanciarazzi modificata dallo stesso 72 enne per potere sparare proiettili calibro 36.

Una delle armi legittimamente detenute, una carabina, era stata però modificata con una filettatura sulla parte finale della canna (il vivo di volata), come se ci volesse avvitare un silenziatore, peraltro non ritrovato. Oltre alle armi, l’uomo deteneva un centinaio di munizioni di vario calibro per fucile e per pistola, non denunciate.

Per l'appassionato di armi è quindi scattato l’arresto in flagranza con le accuse di detenzione di arma clandestina, ricettazione, alterazione di arma e detenzione abusiva di munizionamento. E' agli arresti domiciliari.
 
11/10/2018







blog comments powered by Disqus


Fra HSL Derthona ed Acqui finisce pari, ma le occasioni non sono mancate...

Promozione - girone D | Tre reti annullate per fuorigioco e tante occasioni da gol: si ferma la striscia di vittorie dell'HSL Derthona

Attenzione alla nebbia

Meteo | Settimana di stampo autunnale, con tempo nuvoloso e nebbia a banchi

"Tartufi, un monopolio di pochi dopo la creazione dei consorzi"

Novi Ligure | Secondo l'Associazione dei liberi tartufai, i consorzi riservano a poche persone la raccolta dei tartufi nelle zone più produttive. Lorenzo Tornato: "Chiediamo una moratoria per evitare che la ricerca dei tartufi diventi solo un business"

Paolo VI, oltre la “falange di Cristo Redentore”

Opinioni | Domani sarà canonizzato Paolo VI; l’occasione suggerisce un ritorno alla sua vicenda, dal punto di vista della storia della Chiesa e in considerazione della centralità di un personaggio troppo dimenticato dall’opinione pubblica anche cattolica

Ritratto di cena con artista, una mostra che racconta l'arte di rappresentare il cibo

Opinioni | A Valenza una mostra per raccontare l’arte di rappresentare il cibo. Tra le opere esposte una selezione di dipinti della collezione d’arte del Centro comunale di cultura cui si aggiungono lavori di artisti e designer contemporanei