Provincia

Pedalando nei patrimoni dell'Unesco, dal 19 al 21 la non competitiva tra Langhe, Roero e Monferrato

Tre tappe per un totale di 328 km e 3.500 metri di dislivello, che si percorreranno grazie a una divisa appositamente creata. Sono previste visite anche ai musei della bicicletta di Novi Ligure e Bra

ACQUI TERME - Da venerdì 19 a domenica 21 si svolgerà il primo viaggio in bici da strada tra le terre Unesco del Piemonte, organizzato dalla Bicicletteria Racing Team e Radio Acqui Vallebormida Monferrato, in collaborazione con Regione Piemonte, i Comuni interessati e i siti Unesco identificati. Una manifestazione non competitiva che desidera coinvolgere un gruppo di ciclisti tra le bellezze del territorio alla scoperta di luoghi Patrimonio dell'Umanità come i paesaggi vitivinicoli di Langhe, Roero e Monferrato, il sacro monte di Crea, il santuario di Oropa, la cattedrali sotterranee di Canelli, il villaggio palafitticolo di Viverone, ma non solo. Un giro sulla due ruote che porta anche a conoscere la produzione stessa del vino, quella del riso, del vino e del formaggio, perché il Piemonte è anche terra di sapori! Tre tappe per un totale di 328 km e 3.500 metri di dislivello, che si percorreranno grazie a una divisa appositamente creata. Sono previste visite anche ai musei della bicicletta di Novi Ligure e Bra. 

"Abbiamo accolto di buon grado - dichiara il sindaco Lorenzo Lucchini - la proposta dell'Associazione “Bicicletteria Racing Team” e Radio Acqui perché capace di richiamare in città un cospicuo numero di appassionati di cicloturismo e di valorizzare, allo stesso tempo, il territorio. La nostra città sta investendo molte energie per lo sviluppo del turismo sportivo grazie all’unicità e alla bellezza delle caratteristiche ambientali del territorio di Acqui Terme. Da appassionato ciclista, credo che coniugare l’attività fisica alle bellezze del territorio per vivere momenti piacevoli e rilassanti sia un obiettivo da perseguire e da incentivare. Ringrazio Giancarlo Perazzi, animatore di quest’iniziativa, per lo spirito d'intraprendenza e tutti gli sponsor che rendono possibile questo meraviglioso viaggio nelle terre Unesco, di cui la nostra comunità è orgogliosa rappresentante". 

"Una iniziativa unica – conclude Ombretta Mignone, presidente A.S.D. La Bicicletteria Racing Team - nel suo genere e una novità per la città. Mi auguro che ci sia una forte partecipazione da parte del territorio".

Gli organizzatori riringraziano per il supporto tecnico la Protezione civile (Gruppo Salvaguardia Monumenti), la Federazione Ciclistica Italiana e la Croce Rossa Italiana e tutti gli sponsor, in particolare a Santero e Lions Club.

Sono aperte le iscrizioni tramite pagina Facebook @bikeunescoitaly – mail sportpulitovitasana@gmail.com - mobile 349.4480164.
2/10/2018







blog comments powered by Disqus


L'Acqui rimonta e batte una bella Arquatese

Promozione - girone D | Miracolo natalizio dei ragazzi di Merlo che, sotto 0-2 dopo 10', rimontano gli avversari ai quali viene annullato il 3-3 nel recupero

Extra Christmas Alessandria con Queenmania e Katia Ricciarelli al Palatenda

Alessandria | Queen Mania e Katia Ricciarelli saranno venerdì 21 dicembre all'Alegas Teatro Tenda

Acqui - Genova: botta e risposta pendolari - assessore

Ovada | "La coppia di treni in più è un'ipotesi allo studio". Rabbia di chi viaggia. "Non rimarremo a guardare mentre sulle altre linee sarà potenziato il servizio"

Asse Alessandria-Asti contro i tagli di Rfi

Provincia | Il consiglio provinciale ha approvato un ordine del giorno per "il mantenimento dei servizi indispensabili per l'economia del territorio provinciale". Asti sarà alleata di Comune e Provincia per la battaglia per garantire i collegamenti del sud ovest della regione con le dorsali tirreniche e adriatiche

Autovelox di nuova generazione sulle strade provinciali

Provincia | Stanno per essere installati ventidue nuovi autovelox sulle strade della provincia di Alessandria. Non si tratta di nuove postazioni, precisano dagli uffici di palazzo Ghilini, bensì della sostituzione di quelli già esistenti. Saranno più efficienti e tecnologicamente avanzati