Acqui Terme

Platea Cibis, il festival del cibo di strada

Dal 28 al 30 settembre la kermesse culinaria in corso Bagni: i cibi di strada e i sapori della cucina popolare trasformeranno la città in un luogo di aggregazione e convivialità

ACQUI TERME - I cibi di strada e i sapori della cucina popolare trasformeranno la città in un luogo di aggregazione e convivialità, dando anche alle attività commerciali o turistiche una buona occasione per promuovere le proprie attività. Platea Cibis è una kermesse culinaria itinerante, una manifestazione di street food con prodotti regionali tipici del nostro paese e piatti internazionali, che tocca le principali piazze italiane. L’appuntamento è per il 28, 29 e 30 settembre in corso Bagni dalle 12 alle 24.

Il territorio diventa un palcoscenico dove lo street food italiano e non solo rende tutti protagonisti, un viaggio per riscoprire il piacere del vivere le piazze o vie del centro storico. Elemento fondamentale dell’evento fieristico è l’alta qualità dei prodotti rigorosamente selezionati nel rispetto delle tipicità territoriali e dell’etica di produzione. Gli stessi produttori saranno a disposizione del pubblico per raccontare storie e segreti del loro lavoro per un’immersione nelle tradizioni artigiane, nella cultura e nello stile del nostro paese. Una kermesse o festa dove il cibo diventa l’anello di congiunzione tra il cittadino ed il turista alla ricerca di antichi sapori.

La kermesse è un vero festival del cibo da strada, dove il mangiare da strada è l’occasione giusta dove riscoprire la ricetta della trippa o il bollito toscano dalla ricetta particolare. Senza dimenticare le specialità tipiche calabresi, liguri o pugliesi, così come la cucina siciliana e quella sarda. Di volta in volta seguono il tour di Platea Cibis anche le cucine internazionali di Argentina, Spagna, Belgio, Messico e Brasile. La manifestazione prevede la partecipazione di oltre 20 espositori selezionati. 

“Dopo il grande successo dello scorso anno, torna ad Acqui questa attesa iniziativa, ideata e realizzata da Anva-Confesercenti nazionale con la collaborazione di Confesercenti, zona di Acqui, per portare in evidenza le eccellenze enogastronomiche e manifatturiere italiane - commenta Franco Novello, presidente  Confesercenti di Acqui Terme - Platea Cibis è una manifestazione itinerante che tocca le principali piazze italiane e che, con la ricerca di nuovi gusti e la riscoperta degli antichi sapori come i cibi di strada, punta alla valorizzazione di piaceri  e tradizioni della cucina popolare”.

Qui tutte le informazioni sulla manifestazione
26/09/2018







blog comments powered by Disqus


Premio Acqui Storia: pubblicato il bando 2019

Cultura | Le Case editrici possono inviare le opere concorrenti entro il 31 maggio 2019; fra queste i giurati individueranno entro il mese di luglio i 5 finalisti per ogni sezione e per l’autunno i vincitori delle tre sezioni a cui andrà un premio di 6500 euro cadauno

Danni ungulati, dopo Torino gli agricoltori puntano a Roma

Economia | Una delegazione di agricoltori della Cia, confederazione agricoltori Italiani, è stata ricevuta in consiglio regionale per discutere delle misure per arginare i danni alle colture provocate da cinghiali e caprioli. Anche Cia Alessandria era presente. Secondo l'assessore Ferrero i limiti di intervento sono fissati dalle legge nazionali

Vendono magliette “taroccate” a loro insaputa, assolti in tribunale

Cronaca | Due commercianti di Acqui sono stati assolti dall'accusa di commercializzazione di merce contraffatta e ricettazione: in un banco del mercato di Ovada esponevano maglie e felpe con i 7 nani non originali. Per il tribunale il fatto non sussiste

Alegas: “attenzione alle offerte incomplete o ingannevoli”

Cronaca | Dopo una serie di segnalazioni pervenute ad Alegas e al Gruppo Amag, molti utenti hanno chiesto chiarimenti su offerte di compagnie di gas e luce che affiggono comunicazioni non autorizzate sui portoni dei palazzi di Alessandria e di Acqui

Quei buoni consigli

Società | Simona era stata aggredita dall'ex compagno che, dopo averla picchiata, ha tentato di darle fuoco. E' accaduto non lontano da qui, a Vercelli. Una vicenda che ha colpito, così come i commenti, postati anche sul nostro giornale on line: “si però è anche colpa delle donne... vanno in giro vestite come prostitute...”