Acqui Terme

Si premiano i presepi che hanno 'riacceso le vetrine'

Durante il periodo natalizio presepi e vino addobbavano una ventina di vetrine sfitte, proprio per ridare un po' di luce e vita alle vie. Domenica 14 gennaio si premiano i manufatti e si ringraziano i partecipanti

 ACQUI TERME - Domenica 14 gennaio alle 15, nella sala Ex Kaimano, verranno premiati i presepi esposti nei negozi sfitti nel progetto “Riaccendiamo le vetrine”. Saranno oltre 50 le premiazioni distribuite sia a chi ha realizzato i presepi sia a chi ha votato e partecipato all’evento.

Le rappresentazioni artistiche della natività hanno fatto bella mostra nei negozi sfitti del centro, per tutto il periodo natalizio. Un modo per decorare e per ridare luce ad angoli acquesi dimenticati. Sono stati contattati oltre 100 proprietari, di questi 23 esercizi locali hanno aderito all’iniziativa. Accanto ai presepi sono state esposte le principali produzioni vitivinicole del territorio.

"Riaccendiamo le vetrine è un progetto molto particolare. L’obiettivo era di portare movimento nei negozi dei commercianti per andare a vedere le vetrine sfitte che partecipavano al progetto – dichiara l’Assessore al Turismo Lorenza Oselin –.È stato un modo per creare dinamismo. La desolazione degli spazi urbani, l’assenza di occasioni di incontro, di produzione e scambio sono tutti elementi che contribuiscono a rendere una città meno ospitale. È stata una bella soddisfazione vedere le opere dei nostri ragazzi abbellire la città".
10/01/2018







blog comments powered by Disqus


Sanità: l'assessore Saitta a confronto con i sindaci dell'Ovadese

Ovada | L'incontro è andato in scena la settimana scorsa a Villa Bottaro, nel corso di un evento organizzato dal Rotary Club "del Centenario" di Ovada. L'ex presidente della provincia di Torino ha difeso il lavoro svolto negli ultimi tre anni

Bormida esondato, si cercano i dispersi. Grande esercitazione dei carabinieri

Acqui Terme | Il 'movimento' attorno al Bormida nella città termale è dovuto ad un'addestramento di più reparti in situazioni di calamità naturale. Impegnati anche il sindaco e il prefetto

“Io amo il mio lavoro”: in scena Tommaso Massimo Rotella

Bistagno | Sabato 21 aprile al Teatro Soms una storia in bilico tra razionalità e follia, un labile confine tra ciò che appare giusto e ciò che può sembrare un errore

“Eroi per caso: storie di ordinaria resistenza”

Bistagno | Mercoledì 25 aprile al Teatro Soms lo spettacolo scritto, diretto e interpretato da Monica Massone: un giovane italiano parte entusiasta della guerra e del fascismo per poi rimettere in discussione i suoi valori e la sua visione del mondo e scegliere di cambiare tutto aiutando la resistenza...

Carrà, Carrà, ancora Carrà...

Opinioni | Il grandissimo artista nato a Quargnento protagonista con molte opere della grande mostra in corso alla Fondazione Prada di Milano