Provincia

Strade e scuole e piste ciclabili, come verranno spesi 22 milioni di fondi regionali

La commissione Bilancio del Consiglio regionale ha dato il via libera per una serie di finanziamenti di opere relative alla manutenzione delle strade e al dissesto idrogeologico. 22 milioni arriveranno in provincia di Alessandria, tra cui 420 mila euro per la pista ciclabile tra il capoluogo e Solero

PROVINCIA – Una boccata d'ossigeno per i comuni piemontesi e dell'alessandrino con il via libera da parte della commissione Bilancio del Consiglio regionale alla delibera sugli investimenti destinati agli enti locali. Per il biennio 2018-2020 si tratta di finanziamenti per oltre 83 milioni, di cui 3.000.000 di euro per interventi di ripristino ambientale, 64.030.000 per interventi di messa in sicurezza del territorio, 4.000.000 di euro per interventi di edilizia scolastica, 12.000.000 di euro per interventi in ambito culturale turistico.
In provincia di Alessandria dovrebbero arrivare 22 milioni di euro. Gli interventi di maggiore entità riguardano il dissesto idrogeologico, soprattutto nei piccoli centri e nelle valli.

Nella somma complessiva dei 22 milioni rientra anche la realizzazione del progetto di una pista ciclabile che unirà Alessandria a Solero. L'importo finanziato è di 420 mila euro, pari al 60%. La restante parte dovrà essere messa a disposizione dai due comuni che hanno già siglato una convenzione.  

“Si tratta di investimenti importanti – ha fatto presente il Presidente del gruppo Pd in Regione Domenico Ravetti – che denotano l’impegno della Giunta Chiamparino a favore del territorio piemontese. In un momento in cui il Governo gialloverde sta tagliando le risorse agli Enti locali (i fondi per le periferie rappresentano un chiaro esempio) noi investiamo sui Comuni del Piemonte. A questo stanziamento si aggiungono i fondi CIPE di 40 milioni per opere inerenti il dissesto idrogeologico e di 35 milioni per opere inerenti la viabilità”.
Dichiarazioni politiche a parte, si tratta comunque di una boccata d'ossigeno per tanti comuni che devono mettere in cantiere interventi di manutenzione delle strade e di consolidamento del territorio.
Solo per fare qualche esempio, ad Acqui andranno 150 mila euro per la messa in sicurezza di valle Benazzo; a Carrega Ligure, in Val Borbera, 250 mila euro per il consolidamento di una frana che rischia di interrompere i collegamenti con le frazioni Magioncalda e Fontanachiusa; a Castelletto d'Erro sono necessari interventi di consolidamento dell'intero centro abitato (200 mila euro l'importo finanziato); a Lerma 200 mila euro andranno per il ripristino della transabilità della strada per Vezzali e per Cirimilla. 400 mila euro sono previsti a favore della Provincia per l'intervento sulla Sp 120 della Val Grue; a Volpedo occorrono interventi per 300 mila euro per il ripristino della rete idrografica a protezione dell'abitato.
3/10/2018







blog comments powered by Disqus


Quei buoni consigli

Società | Simona era stata aggredita dall'ex compagno che, dopo averla picchiata, ha tentato di darle fuoco. E' accaduto non lontano da qui, a Vercelli. Una vicenda che ha colpito, così come i commenti, postati anche sul nostro giornale on line: “si però è anche colpa delle donne... vanno in giro vestite come prostitute...”

Ticket sui farmaci: dal 1° marzo in Piemonte non si pagherà più

Piemonte | La giunta regionale ha deciso di cancellare la quota fissa di compartecipazione farmaceutica a carico dei cittadini in vigore dal 2002. Chiamparino e Saitta: "Cancelliamo una tassa sulla salute"

Nuovi contributi ai comuni per la rimozione dell’amianto

Economia | L'assessore regionale all'Ambiente Valmaggia: “a breve potremo pubblicare il bando per finanziare interventi per oltre 2 milioni di euro”

Il viaggio cinematografico del film "Un posto sicuro"

Cinema | Il regista Francesco Ghiaccio : “il film è davvero di tutti, era scritto che tutta questa storia dovesse finire così. Anzi non è ancora finita, manca il lieto fine che tutti si aspettano: la cura al mesotelioma per cancellare per sempre la paura e il dolore, lasciando l’esempio di una città che ha lottato senza rancore, con una rabbia sana, come degli eroi”

Requisiti per Quota 100 e Opzione donna

Lavoro | Per ottenere la pensione anticipata con i requisiti di "Quota 100" sono necessari, sia per gli uomini che per le donne, 62 anni di età e aver maturato 38 anni di contributi, solo così è possibile raggiungere quota 100. Per quanto riguarda "Opzione donna", tutte le donne possono accedere alla pensione interamente calcolata con il sistema contributivo se in possesso dI determinati requisiti