Provincia

Suona la campanella, si torna a scuola tra "vecchi" problemi

Sono 46.202 gli studenti che da questa mattina tornano sui banchi di scuola, ma mancano all'appello ancora circa 600 insegnanti che saranno nominati in due tornate, al 15 settembre e a metà mese

PROVINCIA - Sono 46.202 gli studenti in tutta la Provincia che da questa mattina tornano sui banchi di scuola, dalla materna (oggi scuola dell'infanzia) alle superiori (scuola media secondaria).
Alla scuola dell’infanzia si sono iscritti  in 7.209; alle elementari sono 15.789 studenti. La popolazione scolastica alle medie, in netta diminuzione per il calo demografico, sono 8.400 mentre gli alunni delle superiori sono 14.804. 
Sono cambiati i nomi, ma i problemi restano quelli di sempre. In particolare quelli relativi alla mancanza cronica di insegnanti. 
Mancano all'appello circa 600 insegnati, secondo le stime dei sindacati, e non perchè manchino i laureati. Sono le risorse economiche a mancare e che impediscono di procedere con assunzioni a tempo indeterminato. Si "rimedia" con le supplenze. 

"Le nomine stanno creando qualche problema – ammette Carlo Cervi di Cisl scuola – una prima tornata di nomine per i supplenti sarà fatta solo venerdì. Una seconda, si spera, a fine mese".
E' il cosiddetto “organico di fatto” a non essere ancora definito. Le nomine saranno a termine, lasciate ai dirigenti scolastici dei diversi plessi.
"Avevamo chiesto al Ministero dell'istruzione di consentire nomine annuali, in modo da garantire la continuità educativa per gli alunni. - dice ancora Cervi - Invece sembra che sarà possibile nominare supplenti solo fino a maggio 2018. Questo significa che quasi in diritura d'arrivo, molte classi si vedranno cambiare il docente".
Eppure, secondo i sindacati, "non si tratta di sostituzioni di docenti in malattia o permesso, sono posti 'mancanti' in tutto e per tutto". 

Da punto di vista delle strutture, non si segnalano problemi particolari. La Provincia ha messo mano al bilancio per assicurare, nelle scuole medie superiori, investimenti di manutenzione per circa 500 mila euro. Pochi ma, pare, sufficienti almeno per le emergenze.
Preoccupa, in previsione, il calo della popolazione scolastica. A Novi, a causa del calo delle iscrizioni e dei costi di manutenzione, non riapre la scuola elementare Oneto, accorpata con le scuole Martiri. 
A breve, potrebbe non essere l'unico caso in provincia. 
11/09/2017







blog comments powered by Disqus


Ordinazione episcopale per monsignor Luigi Testore

Acqui Terme  | E' il giorno della cerimonia di ordinazione episcopale per monsignor Luigi Testore, nuovo vescovo della Diocesi di Acqui Terme. Oltre duecento fedeli della comunità cristiana provenienti dalla Provincia seguiranno la celebrazione.

Trenitalia: sciopero del personale. Intercity regolari

Economia e Lavoro | Circoleranno regolarmente i treni Intercity ed Eurocity durante lo sciopero del personale delle Direzioni Regionali Piemonte e Valle d’Aosta in programma dalle 3 di domenica 25 alle 2 di lunedì 26 febbraio. Per i treni Regionali potranno verificarsi cancellazioni o variazioni

Si possono detrarre le spese di istruzione?

Economia  | Con la riforma della “Buona scuola” nel Modello 730/2018 sono aumentate le spese d’istruzione detraibili. La detrazione del 19% viene incanalata su un doppio binario: da una parte ci sono le spese per l’università, dall’altra quelle per le scuole primarie e secondarie

Trenitalia: attivati i piani neve e gelo

Provincia | Il Gruppo FS Italiane ha attivato i "Piani neve e Gelo" per garantire ai pendolari la regolare circolazione dei convogli. I primi provvedimenti sono entrati in vigore già dalla tarda serata di giovedì e dureranno per tutto il periodo dell'emergenza

Carve’ di Sgaientò: lo storico carnevale

Acqui Terme | [AGGIORNANENTO: A causa del maltempo gli appuntamenti del 25 febbraio sono stati annullati] Saranno il Re e la Regina Sgaientò, maschere storiche della città termale, i protagonisti della festa. Tra gli eventi il Carnevale dei Bambini, il Gran Galà in maschera, l'elezione della Reginetta