Acqui Terme

Undici pietre d'inciampo per ricordare i deportati nei lager

Il prossimo 15 gennaio, con partenza da piazza Levi alle 14 sarà realizzata la posa di 11 “Pietre di Inciampo” a ricordo di altrettanti cittadini e cittadine di fede ebraica che, prelevati a forza dalle loro abitazioni tra il dicembre 1943 e la primavera del 1944, furono deportati nei campi di concentramento di Auschwitz, di Mauthausen e di Dacau

ACQUI TERME - Dopo Alessandria e Novi, e prima di Piasco(Cn), l'artista tedesco Gunter Demnig poserà undici 'sampietrini' con i nomi dei deportati acquesi, in ricordo delle vittime delle deportazioni naziste. Sono le pietre d'inciampo un'iniziativa proprio di Demnig che gira in tutte le città d'Europa per depositare in modo definitivo, tra le pietre di strade e piazze, i nomi di chi perì nella shoah. 

Ad Acqui Terme, il prossimo 15 gennaio, con partenza da piazza Levi alle 14 sarà realizzata la posa di 11 “Pietre di Inciampo” a ricordo di altrettanti cittadini e cittadine di fede ebraica che, prelevati a forza dalle loro abitazioni tra il dicembre 1943 e la primavera del 1944, furono deportati nei campi di concentramento di Auschwitz, di Mauthausen e di Dacau. E non fecero più ritorno. 

"Le ‘Pietre di Inciampo’ sono un invito tangibile a riflettere, ricordare e non dimenticare", ha sottolineato l’Assessore alla Cultura Alessandra Terzolo. "Questi undici sampietrini dedicati ai nostri concittadini vittima dell’Olocausto rappresentano un monito, affinché non succeda mai più".

L’installazione delle “Pietre" fa parte di un più ampio calendario dedicato alla Giornata della Memoria di fine gennaio.

La posa prevede sette momenti di riflessione. Da Piazza Levi, sede del Palazzo municipale donato nel 1909 ad Acqui dal cittadino di religione ebraica Abram Levi si andranno a toccare i luoghi in cui intere famiglie sono state distrutte dalla follia delle deportazioni. L’itinerario si concluderà in via Saracco, in prossimità dei portici antistanti l’ingresso di quella che fu la locale Sinagoga.
 
12/01/2018







blog comments powered by Disqus


Reati in calo, si punta ad una prevenzione "mirata"

Provincia | Reati in calo in provincia di Alessandria. Sono i dati illustrati dal Questore di Alessandria Michele Morelli relativi all'attività di tutte le forze dell'ordine presenti sul territorio. Diminuiscono i furti, tranne quelli d'auto, e le rapine ma aumentano quelle ai danni dei commercianti

Acqui Terme, Murisengo e San Sebastiano Curone in replica su Retequattro

Provincia | La trasmissione andata in onda dal 6 all’11 novembre 2017, verrà replicata dal 22 al 27 gennaio 2018 dal lunedi’ al venerdi’ dalle 10.40 alle 11.30

Tutte le agevolazioni per la maternità nel 2018...

Provincia | Per ottenere le agevolazioni la domanda dovrà essere presentata all’Inps esclusivamente per via telematica e potranno richiederli le mamme (per il Bonus asili nido i genitori) residenti in Italia e con cittadinanza italiana, europea o extraeuropea, purché in possesso di regolare permesso di soggiorno

Slot machine funzionanti in barba al divieto: multe per 12 mila euro

Bistagno | I carabinieri hanno controllato alcuni locali pubblici, trovando le 'macchinette' perfettamente funzionanti, nonostante la legge regionale che impedisce di farlo, poiché troppo vicine da luoghi sensibili come scuole, farmacie, banche

Influenza in calo, oltre 52 mila vaccinazioni in provincia

Provincia | Gli ultimi dati sull'influenza in Piemonte segnano un calo dei casi: Il numero di casi è in diminuzione nella fascia pediatrica da 0 a 14 anni e anche negli ultrasessantacinquenni. Le vaccinazioni in totale sono state 623 mila e nella Asl Alessandria se ne contano oltre 52 mila