Società

Vaccinazioni: dall'Asl più di 4 mila lettere

Al via in questi giorni la procedura necessaria per completare l'iscrizione a scuola. Nella zona di Novi Ligure sono circa 200 i bimbi coinvolti. Un centinaio quelli nell'ovadese. "Priorità ai bambini più piccoli". Ma c'è chi chiede quant'è la multa per poi prendere una decisione

SOCIETÀ – Solo a Alessandria sono 2.290 lettere. In totale, in provincia,  siamo a 4.270, di queste poco meno di duecento nel Novese e un centinaio nell’Ovadese. Sono le lettere inviate dall’Asl ai genitori di bambini nati tra il 2001 e il 2016 per adempiere all’obbligo vaccinale necessario per l’iscrizione a scuola.

Ogni lettera contiene un appuntamento al quale i genitori dovranno portare il figlio. Dato che non sarà possibile completare il tutto in tempi rapidi, l’Asl ha previsto una media di 20 appuntamenti al giorno in più rispetto a quelli programmati con l’individuazione di risorse dedicate al compito, le famiglie riceveranno anche un modulo per autocertificare che la procedura è in corso.

L’obiettivo è quello di terminare tutto, anche le verifiche necessarie ex post, entro il 31 marzo 2018, in tempo per l’anno scolastico successivo. A mobilitarsi è stato il servizio Igiene e Sanità pubblica, di cui è direttrice Maria Antonietta Brezzi, mentre delle vaccinazioni è responsabile provinciale il dottor Giacomo Bruzzone.

“Una sparuta minoranza di bambini – fanno sapere dall'Asl – è sprovvista delle vaccinazioni storiche contro difterite, tetano e poliomelite. E’ più significativa la percentuale che non ha la protezione per morbillo, parotite e rosolia. La priorità è stata data ai bambini in età prescolare, quindi nei casi di famiglie con più figli è possibile sia arrivata la convocazione per quello più piccolo e non per il maggiore".

Chi è in regola può scaricare il modulo per attestarlo direttamente dalla home page del sito
www.aslal.it. Anche in questo caso sarà l’azienda a farsi carico del controllo incrociato sulle autocertificazioni pervenute.
"Ogni autocertificazione verrà esaminata e controllata". Dopo le polemiche sorte negli ultimi mesi sul decreto emanato dal Governo non tutti sono ancora convinti di dover adempiere. La sanzione prevista può oscillare tra 100 e 500 euro, anche se non è ancora chiaro in che modo. “Qualcuno chiama e si informa per poi decidere se far vaccinare il figlio”.
1/09/2017







blog comments powered by Disqus


Con Acqui e Sapori l'enogastronomia in piazza

Acqui Terme | Sabato 25 e domenica 26 novembre la mostra mercato delle tipicità enogastronomiche del territorio e la Mostra regionale del tartufo

Acciughe, aglio e fujot: scatta il Bagna Cauda Day. I locali in provincia

Provincia | Nato ad Asti, l'evento ha preso subito piede anche qui, grazie alla tradizione comune contadina. Molti i locali aderenti, che la servono come Dio comanda, eretica e atea (in base alla quantità d'aglio)

La storia della diocesi di Acqui in mostra alla Parrocchia

Ovada  | La mostra sarà poi visitabile fino al prossimo 4 dicembre. A occuparsene, in qualità di relatore, sarà il professor Vittorio Rapetti. La presentazione della rassegna “Testimoni di una comunità sempre in costruzione" è in programma stasera

Impazza il Black Friday, ma ad Alessandria lo shopping si fa sabato

Alessandria | Nel capoluogo sconti sia venerdì sia sabato da iniziativa dei commercianti: manca la 'regia' comunale. "L'importante è che le giornate di shopping non siano distratte da eventi collaterali", commentano da Confesercenti

Alessandro Fullin: da Zelig al Teatro Soms

Bistagno | Sabato 25 novembre a “Bistagno in palcoscenico” il pubblico potrà incontrare, chiacchierare e bere un bicchiere di vino con il comico Alessandro Fullin, esilarante professoressa di tuscolano in Zelig e ora divertente Mrs March in “Piccole Gonne”, rilettura tagliente e ironica del classico di Louisa May Alcott