Novi Ligure

Accusata di stalking per le lettere anonime inviate all'ex compagno e ai familiari

Un medico di Novi è a processo davanti al tribunale di Alessandria con l'accusa di stalking e diffamazione per una serie di lettere inviate al termine della relazione all'uomo, ai familiari e ai superiori

CRONACA – La relazione tra un medico di Novi, A. M. 60 anni e un militare all'epoca di fatti nella guardia di Finanza è finito davanti al tribunale di Alessandria, dove si sta svolgendo il processo per stalking e diffamazione. Sul banco degli imputati c'è la donna, medico appunto, autrice, secondo l'accusa, di una serie di lettere anonime inviate all'indirizzo dell'uomo, dei parenti di lui e dei superiori. La donna, assistita dall'avvocato Domenico Ghio, smentisce che le lettere siano state scritte di suo pugno.

Parole pesanti sono contenute nelle missive: “lurido schifoso, ha sporcato tutto quello che hai toccato”, tra le altre frasi. Ai superiori scriveva invece che “le mele marce vanno isolate”, ipotizzando per lui, che si è costituito parte civile, il “congedo con disonore dall'arma”.

Di mezzo c'è finita anche la relazione che lo stesso uomo aveva avuto, o aveva, con un'altra donna e persino il rapporto con una signora all'epoca ottantenne, che si rivolse al militare, tramite un amico comune, per un favore, lo spostamento dell'urna funeraria del marito dell'anziana. Da qui l'illazione che l'uomo avesse rapporti “a pagamento” con la ottantenne. “Mantenuto, corrotto” e altri termini simili sono contenute in quelle missive di cui il processo dovrà stabilire se furono o meno scritte da A.M.

Ieri, in aula, l'uomo ha ripercorso quella storia, portando tutte le lettere e e-mail che, secondo lui, collegherebbero il nome del medico a quello della stalker. I fatti risalgono al periodo 2008-2012. A. M. sostiene, invece che la relazione fosse finita, per sua scelta, nel 2010.
Il processo va avanti da diversi anni. Si cercarono anche impronte digitali e tracce di saliva nella busta, per un esame del Dna. Ma non emerse nulla. Ci fu anche una perizia calligrafica che mise a confronto la scritta della donna novese con quella delle buste. Ma anche il quel caso la perizia non riuscì a dare una risposta precisa. Il perito parlò di “verosimiglianza” che non equivale ad una prova schiacciante.
Il giudice Seddaiu, che ieri ha condotto l'interrogatorio non facile, ha rinviato l'udienza al 13 febbraio, quando saranno sentiti altri testimoni.
17/01/2018







blog comments powered by Disqus


Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città

Alessandria | Un reportage per osservare cosa si trova oltre il muro che circonda la Casa Circondariale "Catiello e Gaeta", ormai diventata sul piano amministrativo un'unica realtà con il carcere di San Michele. Il nostro capoluogo è uno degli ultimi in Italia ad avere una struttura detentiva in pieno centro. Ecco come funziona la vita all'interno

Centostazioni

Opinioni | Con il termine "Centostazioni”, si definiva una società per azioni che era nata per riqualificare, valorizzare e gestire 103 stazioni italiane, con azionista di maggioranza le Ferrovie dello Stato. Il 15 novembre 2016, le FF.SS. ne divennero proprietarie al 100%. Cosa è successo da allora? E Alessandria?

Riapre la Portineria del quartiere Pista, "...e siamo più motivati di prima"

Alessandria | Rimasta chiusa negli ultimi sei mesi, la Portineria di Quartiere di via Wagner riapre i battenti: "Per un grave lutto famigliare ho deciso di sospendere l'attività per un po', ora sono di nuovo pronta a mettere anima e corpo in questo progetto" dichiara la fondatrice Raffaella Solimene

Muore in un incidente stradale Roberto Maestri del Circolo Marchesi del Monferrato

Cronaca | Era di ritorno da un impegno di lavoro nel mantovano, ma in provincia di Cremona è rimasto vittima di un incidente stradale. Maestri aveva contribuito a mantenere viva la storia e il folklore del Monferrato

I Grigi espugnano Arzachena: De Luca regala i primi tre punti lontano dal 'Mocca'

Serie C - girone A | L'Alessandria strappa i tre punti ad Arzachena grazie alla rete di De Luca su calcio dalla bandierina. Grigi che tornano dalla Sardegna con 4 punti e ottimi segnali in vista del match con il Gozzano di domenica 28