Alessandria

Aggredita con bastone e bottiglia in pieno centro, salvata da agenti fuori servizio

Momenti di terrore in via Dante, quando una signora è stata accerchiata da due balordi per essere rapinata. L'intervento di un poliziotto libero dal servizio, insieme a due agenti della penitenziaria è stato provvidenziale

ALESSANDRIA - Se la sono presa con una signora indifesa accerchiata e minacciata addirittura di morte se non avesse consegnato loro del denaro. Non solo: Pier Luigi De Saro e Giulia DeMuro brandivano un bastone e una bottiglia di birra, che agitavano per rendere le minacce ancora più convincenti.

La brutta avventura non è avvenuta in una periferia desolata, ma in via Dante, ad Alessandria, alle 18,45 di un mercoledì qualunque (10 ottobre).

La coppia – lui 41enne pregiudicato di Alessandria ma residente a Torino e lei 29enne di Valenza – in preda ai fumi dell’alcol sono stati provvidenzialmente fermati da alcuni agenti delle forze dell’ordine che passavano lì per caso, liberi dal servizio.

In particolare l’assistente capo Raffaele Viscardi, in forze alla Questura di Alessandria senza indugi è andato in soccorso alla donna, che nel frattempo era stata spinta contro un muro dai due. Insultato, percosso e morso ad un braccio dalla donna, il poliziotto ha resistito, nonostante le difficoltà.

Per fortuna transitavano di lì anche due assistenti della Polizia Penitenziaria, anche loro in borghese e liberi dal servizio, che hanno definitivamente bloccato gli aggressori.
Una pattuglia delle Volanti li ha poi presi in consegna con non poche difficoltà (resistenza passiva per non essere caricati in auto)

Il Questore di Michele Morelli ha espresso il suo più sentito apprezzamento e ringraziamento per l’immediato intervento degli operatori “che con prontezza d’azione, coraggio e non comune solerzia hanno consentito di fronteggiare al meglio la situazione”.
15/10/2018







blog comments powered by Disqus


Travolse con l'auto un gruppo di conoscenti: “Tra loro c'era chi mi aveva tirato un pugno”

Cronaca | E' stato condannato a svolgere per un anno lavori socialmente utili un cittadino di origine straniera, residente nel novese, accusato di lesioni. All'uscita di un locale dove era scoppiata una rissa, in retromarcia, cercò di investire chi, a suo dire, gli aveva sferrato un pugno

Sui social “non bisogna solo esserci, ma starci bene”

Alessandria | “Comunicazione e trasparenza per il cittadino: un nuovo modello di PA” è stato al centro del convegno promosso dall'Azienda Ospedaliera in occasione degli eventi per la settimana del Santo Patrono. Centini: “Noi viviamo di reputazione. Utilizzare i canali adeguati per dare informazioni e ricevere dalla cittadinanza feedback deve essere l'aspirazione superiore su cui puntare”. E la riorganizzazione per la comunicazione deve “partire dal front office”

Braccianti prima sfruttati poi accusati di diffamazione, presidio davanti al tribunale

Cronaca | Gli attivisti del Presidio Permanente di Castelnuovo Scrivia hanno manifestato ieri davanti al tribunale di Alessandria mentre era in corso la prima udienza, sezione civile, a seguito della denuncia di due imprenditori che chiedono un risarcimento milionario per danni morali e materiali ai braccianti che scioperarono contro lo sfruttamento. Per lo sfruttamento gli imprenditori patteggiarono la pena ad un anno e 7 mesi

“Alimentare, Watson!”: Cambalache lancia un nuovo progetto di inclusione sociale

Alessandria | Un polo alimentare e opportunità di formazione e lavoro per migranti, persone con disabilità e disoccupati over 50. Gli ambiti scelti sono la panificazione, quello del miele e dell’ortofrutta

Confindustria: vince il pessimismo all'ombra della crisi

Economia | La prima indagine congiunturale 2019 di Confindustria apre l'anno all'insegna del pessimismo. Si teme un calo di ordinativi, compensati solo in parte dall'export. Stabili investimenti ed occupazione. Su Penigotti: "auspichiamo una svolta positiva anche se la proprietà ha dimostrato rigidità"