Alessandria

Al via le rilevazioni Arpa sulle fioriere anti-smog, spostate in via dei Martiri

I primi giorni della prossima settimana partiranno le rilevazioni di una stazione mobile di Arpa posizionata in via dei Martiri dove sono state spostate tutte le fioriere anti-smog. Dati a confronto con 10 giorni di fioriere funzionanti e altri 10 spente, per almeno 60 giorni. Arpa valuterà anche gli inquinanti atmosferici e le diverse temperature dell'aria in una zona alberata (i giardini) e in una senza piante (via Migliara)

 ALESSANDRIA - Tra lunedì e martedì della prossima settimana partiranno le rilevazioni di Arpa sulle fioriere anti-smog. E sarà via dei Martiri la strada del centro scelta a campione: lì sono state spostate tutte le strutture (anche quella di corso Roma) e sarà posizionata anche una piccola stazione-rilevatore mobile di Arpa. Il confronto dei dati si baserà sui valori registrati con le fioriere attive per una decina di giorni (circa) e per altrettanti giorni con le strutture anti-smog invece “spente”. Il tutto almeno per 60 giorni. Così si potrà davvero capire quanto funzionano. “La garanzia che dovrebbero dare questi strumenti – ha spiegato l'assessore Paolo Borasio – è che a due metri di altezza, con le fioriere funzionanti, i livelli di PM10 (salvo picchi elevati) restino dentro i limiti di legge”. Rilevazioni che si inseriscono nel nuovo protocollo tecnico siglato dalle due aziende che gestiscono queste strutture e la stessa Arpa Piemonte, sotto la supervisione dell'assessorato all'Ambiente del Comune di Alessandria. Che sta già guardando ad altre città, come Padova, dove ci sono strutture più complesse e complete di rilevazione, della dimensione di una edicola con tutti schermi pubblicitari: ma che in realtà sono stazioni fisse di rilevamento delle polveri.

Un altro progetto su cui è impegnato Palazzo Rosso, sempre in collaborazione con Arpa e con Bologna, che dovrebbe tra qualche mese essere definito e che rientra in sperimentazioni e rilevazioni a livello ambientale è quello per raccogliere dati per studiare come e dove intervenire per le nuove piantumazioni. “Da un lato, ai giardini della stazione e quindi in una zona alberata, sarà posizionato un furgone mobile di Arpa. Di contro un'altra stazione di rilevazione sarà messa in una via centrale, via Migliara, priva di verde”. La verifica è sulla temperatura nell'aria che c'è nelle due zone, sulla presenza di polveri sottili e di inquinamento. Insomma sulle differenze tra una zona con alberi e l'altra senza.

Intanto “entro l'estate” - è la speranza dell'assessore Borasio- ci sarà anche una nuova centrale per il controllo di tutta una serie di gas oggi non rilevati nella zona di Spinetta Marengo. Una operazione voluta dal Comune, alla quale Solvay ha risposto positivamente. I costi per la nuova centralina, di 100 mila euro, portano la firma dell'azienda chimica del sobborgo. Mentre la supervisione resta in mano ad Arpa.
19/01/2019







blog comments powered by Disqus


Capolinea (e ripartenza). Il punto sul fallimentare campionato dei Grigi

Materia Grigia | "Tre vittorie, quattordici pareggi e otto sconfitte, il bilancio fallimentare della gestione del tecnico siciliano, che con l'esonero ha pagato per tutti, anche se, con tutta evidenza, è solo uno (e forse non il principale) dei responsabili di questa stagione dell'Alessandria, che definire infelice è un eufemismo"

L’Ortopedia dell'ospedale all'avanguardia per le protesi dell'anca e del ginocchio

Alessandria | Lo staff dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria negli ultimi dieci anni è diventato uno dei reparti che può vantare in Italia maggiore esperienza in Italia in questo settore di attività

Niente bevande in contenitori di vetro durante il 'Carnevale al Cristo'

Alessandria | Per tutti gli esercizi commerciali di Corso Acqui e piazza Ceriana vigerà il divieto di somministrare e vendere bevande in contenitori di vetro per asporto

Piscina comunale: "non servono investimenti milionari? E' tutto distrutto e niente a norma"

Alessandria | Queste sono le parole critiche di "replica" del consigliere comunale di maggioranza Federico Guerci dopo l'annuncio attraverso i Social delle Piscine di Cassine di un "interesse" a trattare con il Comune per la gestione della piscina comunale scoperta. Guerci: "chi si propone è socio di chi ha contribuito a lasciare la struttura in condizioni disastrose. Niente è a norma, senza le autorizzazioni base e con edifici che andrebbero demoliti"

Bressan (Amag): "Investimenti da 210 milioni per un sistema integrato ed efficiente”

Alessandria | “Acqua bene prezioso e diritto di tutti: investimenti da 210 milioni di euro per un sistema integrato ed efficiente” dichiara Mauro Bressan, amministratore delegato di Amag Reti Idriche