Alessandria

Autisti in malattia, saltano le corse dei bus. I sindacati chiedono un incontro

Troppi autisti in malattia, saltano sei linee del trasporto urbano. I sindacati chiedono un incontro urgente con Amag Mobilità. L'azienda risponde: "il 20% della forza lavoro è fuori causa per malattia. Abbiamo garantito i servizi necessari per gli studenti". E la tensione sale

ALESSANDRIA - "Troppi" autisti in malattia. Ieri, primo giorno di scuola, sono saltate alcune corse, a causa della mancanza di personale. Secondo quanto comunica Amag Mobilità, "lunedì 10 settembre, all’avvio dell’orario invernale del servizio in contemporanea con la ripresa dell’anno scolastico, 12 autisti hanno comunicato di essere in malattia e non hanno preso servizio. A questi vanno aggiunti 5 altri autisti già in malattia dalla scorsa settimana. In totale, dunque, sono 17 gli autisti che oggi non hanno preso servizio per malattia.
Ricordiamo come i turni complessivamente operati da questa azienda nell’orario invernale sono 81. Ne consegue che oltre il 20% della forza lavoro reputata necessaria per rendere il servizio pubblico di trasporto è oggi fuori causa per malattia".
Nonostante tutto, secondo l'azienda, "i servizi sono stati garantiti", seppur con "ritardi e altri problemi di affollamento sui mezzi".
Alla base ci sarebbe, però, un problema organizzativo, nato dal mancato rinnovo del contratto aziendale. I sindacati hanno così richiesto un incontro urgente con l'azienda, da tenersi il prossimo 17 settembre.

E' la stessa direzione ad ammetterlo. " Il clima aziendale risulta in sofferenza dall’iniziativa di un sindacato autonomo che ha avviato la scorsa settimana una procedura di raffreddamento per la quale l’azienda ha tempestivamente convocato, tramite l’Unione Industriali di Alessandria, l’incontro di apertura della prima fase, previsto per domani pomeriggio. La Direzione auspica vivamente che tale situazione non abbia portato a un utilizzo strumentale delle tutele normative legate alla malattia da parte di qualcuno: in questo caso il fatto sarebbe molto grave perché disattenderebbe ogni procedura legata agli scioperi nel settore dei servizi pubblici". 
La protesta dei sindacati nasce dall'organizzazione dei turni, considerata "penalizzante". Mentre il sidacato autonomo ha avviato la procedura di raffreddamento, i confederali starebbero invece tentando la strada del dialogo. 
"L’azienda ha comunque garantito i servizi necessari per l’afflusso degli studenti e degli scolari presso gli istituti scolastici ed i servizi pendolari. Come condiviso con l’Amministrazione comunale con cui la Direzione di Amag Mobilità è in stretto contatto, l’azienda si impegna anche nei prossimi giorni a garantire il servizio, facendo tutto il possibile per limitare i disagi all’utenza, fatto salvo che la situazione delle assenze dal servizio non dovesse aggravarsi ulteriormente" assicurano intanto da Amag Mobilità.
Tuttavia, "proprio per scongiurare eventuali distorsioni strumentali delle norme e ulteriori eventi che danneggino la Città e gli utenti del servizio pubblico di trasporto, la situazione è stata oggetto di richiesta alla Direzione Provinciale dell’INPS per le dovute visite fiscali e di comunicazione ufficiale alle autorità preposte (il Prefetto di Alessandria e il Vice-Sindaco e Assessore alle Partecipate del Comune di Alessandria) in modo da monitorare e voler adottare le eventuali misure che si rendessero necessarie"
Dal canto loro, Cgil, Cisl e Uil, da un lato cercano di stemperare la tensione e chiedono che il tavolo di concertazione non venga bloccato, auspicando la riapertura di un confronto". 
11/09/2018







blog comments powered by Disqus


Confindustria: vince il pessimismo all'ombra della crisi

Economia | La prima indagine congiunturale 2019 di Confindustria apre l'anno all'insegna del pessimismo. Si teme un calo di ordinativi, compensati solo in parte dall'export. Stabili investimenti ed occupazione. Su Pernigotti: "auspichiamo una svolta positiva anche se la proprietà ha dimostrato rigidità"

Latitante arrestato in provincia di Milano. È sospettato di varie rapine

Cronaca | Un gruppo di persone, presentandosi come Carabinieri, compiva rapine in abitazioni. Uno degli uomini era riuscito a fuggire ma è stato rintracciato. Una rete di fiancheggiatori gli ha consentito di rimanere in clandestinità fino a ieri

Braccianti prima sfruttati poi accusati di diffamazione, presidio davanti al tribunale

Cronaca | Gli attivisti del Presidio Permanente di Castelnuovo Scrivia hanno manifestato ieri davanti al tribunale di Alessandria mentre era in corso la prima udienza, sezione civile, a seguito della denuncia di due imprenditori che chiedono un risarcimento milionario per danni morali e materiali ai braccianti che scioperarono contro lo sfruttamento. Per lo sfruttamento gli imprenditori patteggiarono la pena ad un anno e 7 mesi

Battaglia a difesa della quote della Centrale del Latte. "E sulla filiera rifiuti?"

Alessandria | Il tema è quello delle alienazioni di quote societarie del Comune di Alessandria all'interno di aziende e partecipate. Buzzi Langhi: "Avviata procedura per chiedere la deroga alla vendita delle quote della Centrale del Latte, in difesa della filiera lattiero casearia". Abonante: "E sulla filiera rifiuti? Nemmeno una parola nella nota di aggiornamento del Dup, visto che sta procedendo l'accordo con Amiu Genova. Invece mitizziamo l'altra questione....."

Travolse con l'auto un gruppo di conoscenti: “Tra loro c'era chi mi aveva tirato un pugno”

Cronaca | E' stato condannato a svolgere per un anno lavori socialmente utili un cittadino di origine straniera, residente nel novese, accusato di lesioni. All'uscita di un locale dove era scoppiata una rissa, in retromarcia, cercò di investire chi, a suo dire, gli aveva sferrato un pugno