Alessandria

Che fine farà l'ex Cangiassi? Una domanda che ci si pone da anni

Negata una nuova commissione sul tema, il destino dell'ex gelateria, ormai abbandonata da tempo e sempre più in stato di degrado, denunciano i 5 Stelle, appare segnato: "verrà presentato un nuovo bando, tanto simili al precedente da andare probabilmente di nuovo deserto. Occasione persa per creare un servizio alla città"

ALESSANDRIA - L'unico sopravviso dai 3 "mostri" dei Giardini Pubblici, vale a dire strutture ormai fatiscenti e dismesse da tempo, l'ex Gelateria Cangiassi, a differenza del Piccadilly e dello Zerbino, che sono stati abbattuti, pare sia destinato ancora alla vendita. L'obiettivo non è certo nuovo, ma un primo bando negli anni scorsi è andato deserto e la paura, almeno da parte del Movimento 5 Stelle, è che la storia si ripeta anche in futuro. 

La struttura, che ha "beneficiato" di un'opera di camouflage in passato costata 25 mila euro, è stata oggetto di più attenzioni, con diverse di impiego, tutte però scartate. Fra esse fece particolarmente discutere l'offerta della Comunità San Benedetto al porto, pronta a investire fino a centomila euro per riqualificare l'area dei giardini pubblici, facendono un locale multiservizi. La proposta venna lasciata cadere dalla precedente amministrazione, più interessata alla valorizzazione del locale attraverso la vendita. A distanza di anni però nessun acquirente si è presentato con una proposta concreta e la situazione dell'immobile è in continuo peggioramento. 

Il Movimento 5 Stelle torna ora con una alcune domande sul tema: "all'inizio del 2017 presentammo in Consiglio Comunale una proposta per la riqualificazione della struttura, con l'obiettivo che venisse resa una struttura polivalente, capace di convogliare servizi importanti per i cittadini, come ufficio della mobilità ed infopoint, anche per aiutare quei viaggiatori che usciti dalla stazione ad oggi si trovano spaesati, non sapendo dove poter chiedere informazioni sulla città e sui mezzi di trasporto, insieme a un presidio della Polizia Municipale e magari un biglietto da visita di Alessandria, con in mostra alcune delle eccellenze cittadine". 

"Oggi - denunciano i 5 Stelle - dopo molteplici rinvii della convocazione di una commissione sul tema, apprendiamo che non è più in programma alcuna commissione e non sono previsti ulteriori spazi di discussione, considerando la volontà di riaffidare il destino dell'ex gelateria a un nuovo bando, simili a quello precedente e che è facile immaginare che andrà nuovamente deserto. Che fine farà l'immobile? Proprio nell'anno dell'850esimo compleanno della città un polo multiservizi a beneficio dei cittadini e dei visitatori sarebbe stato un ottimo investimento e un bel benvenuto per chiunque giunga in città". 
17/01/2018







blog comments powered by Disqus


Ottocento metri cubi di terra inquinata: "evento distruttivo di proporzioni straordinarie"

Cronaca | La Corte d'Assise d'Appello di Torino ribadisce, nelle motivazioni alla sentenza di condanna di tre dirigenti Ausimont e Solvay, come l'inquinamento fu causato da "una enorme massa di residui di lavorazione". Solvay annuncia il ricorso in Cassazione e intanto sta risarcendo le parti civili. La bonifica, dagli atti del processo, terminerà nel 2029

Fermata la banda dei falsi carabinieri

Cronaca | Quattro arresti, l'ultimo mercoledì scorso, da parte di Carabinieri e Polizia. In manette è finita una banda che si presentava alle vittime come appartenenti all'Arma, esibendo falsi tesserini. L'ultimo arresto è stato fatto a Cesano Boscone, nel milanese

Raccolta differenziata: il metodo da adottare "entro giugno". Ora si lotta con il "fuori cassonetto"

Alessandria | Saltato il porta a porta esteso a tutta la città, ora si guarda ad altre realtà come Ferrara per il sistema di raccolta con bidoni su strada col badge, ad accesso controllato. Borasio: "Entro giugno sarà scelta la strada da percorre, sulla base di un'analisi costi-benefici, vista anche la condizione non troppo rosea di Amag Ambiente a livello economico-finanziario". Intanto bisogna fare i conti con il problema del "fuori cassonetto": 15 nuove foto-trappole per cominciare...

Si "riaccendono" gli occhi elettronici sulla città: 40 telecamere, più quelle di piazzale Berlinguer

Alessandria | E' il primo cittadino Gianfranco Cuttica di Revigliasco insieme al comandante della Polizia Municipale Alberto Bassani a dare i tempi per la riattivazione di un nuovo sistema di videosorveglianza: "entro una settimana al massimo due tornerà a funzionare tutto il sistema (oggi operativo solo con 15 telecamere)". Altro discorso per quelle di piazzale Berlinguer "dove serve ancora un passaggio in Prefettura, ma si è a buon punto"

Grigi: il Pro Piacenza ritrova il 'Garilli' e vuole giocare. Tentoni e Gjura out per due mesi

Serie C - girone A | D'Agostino dovrà fare a meno di Gjura e Tentoni per almeno due mesi. Il Pro Piacenza sempre più vicino alla radiazione, resta solo un manipolo di giocatori della Berretti