Società

Da Alessandria al Chiapas: “è il secolo della rivoluzione delle donne”

Un gruppo di donne alessandrine è partito nei giorni scorsi per raggiungere il Chiapas dove si è tenuto il "Primo Incontro Internazionale Politico Artistico Sportivo e Culturale delle Donne che Lottano" al quale hanno partecipato circa 10 mila donne da tutto il mondo

SOCIETA' – In quattro sono partite da Alessandria per raggiungere la regione del Chiapas, in Messico, per partecipare al "Primo Incontro Internazionale Politico Artistico Sportivo e Culturale delle Donne che Lottano". Diecimila persone da tutto il mondo che hanno discusso, tra l'8 e il 10 marzo, sul senso dell'essere “dalla parte delle donne” nel ventunesimo secolo. Non solo “femministe” e neppure solo “rivoluzionarie”: l'obiettivo che il movimento collettivo mondiale si è posto è quello di “decostruire i ruoli di genere imposti dal sistema patriarcale nella società e nei nostri spazi di vita quotidiani”.
Termini e parole che, nella società occidentale, possono forse apparire anacronistici. Possono anche fare sorridere. Ma per tante donne nel mondo, dalle curde a quelle nate e vissute in zone in cui esistono ancora spose bambine, società patriarcali, discriminazioni e violenze quotidiane, queste parole hanno un significato ancora più profondo.

Marta, Lucia, Giulia, Chiara hanno condiviso con altre 10 mila donne momenti di confronto e progetti, che riporteranno in Italia, al loro ritorno.
“Ancora prima del 1994, anno del Levantamiento dell'Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale, le donne indigene hanno iniziato a incontrarsi, confrontarsi e discutere, spesso clandestinamente, per acquisire protagonismo all'interno del processo di lotta. Oggi quelle donne hanno imposto la loro presenza attiva nei luoghi di decisione politica, sperimentando forme di autonomia e riorganizzazione delle loro comunità”, raccontano.
Un modello “esportabile” anche in Europa? Basta chiedersi se è terminata, in Europa, l'epoca delle violenze e delle diseguaglianze, dello sfruttamento e della denigrazione delle donne. “Anche noi abbiamo storie, modalità, tempi e luoghi diversi, ma un unico denominatore comune: ai femminicidi, alla violenza istituzionale, al continuo innalzamento di muri e frontiere e alla devastazione dei territori, rispondiamo con forme di resistenza attiva, consapevoli che solo da noi può partire la costruzione di un'alternativa”.
Tra le donne di tutti i continenti, in Chiapas, è stato stretto un patto: “restare vive. L'unico modo per farlo è continuare a lottare”.
Questo e' il secolo della rivoluzione delle donne - concludono Questo e' il momento di camminare insieme tra uguali e differenti per ridefinire non solo i rapporti tra i generi, ma anche per portare nella società quel cambiamento necessario ad arginare ogni forma di razzismo, sopruso, disuguaglianza, devastazione”.





20/03/2018







blog comments powered by Disqus


Alessandria-Viterbese: è corsa al biglietto, ancora poche centinaia

Alessandria | Già esaurite Curva Nord (più dell'80% degli abbonati ha esercitato il diritto di prelazione) e Tribuna, rimangono ancora poche centinaia di biglietti per il Rettilineo e le poltrone a bordo campo

Una fotografia aggiornata di debiti e crediti in vista del Rendiconto 2017

Alessandria | Il sindaco Cuttica e l'assessore Lumiera danno comunicazione del "riaccertamento di residui attivi e passivi" approvato in giunta, azione propedeutica alla presentazione del Rendiconto 2017 entro il 30 aprile. "Verifica complessiva degli impegni e accertamenti pregressi con il contributo dei Dirigenti per le loro materie di competenza allo scopo di riallineare i valori degli accertamenti di entrata e degli impegni di spesa che porteranno poi al risultato di amministrazione per il 2017"

Morì nell'impianto Aral, i vertici sotto accusa

Cronaca | Morì investito da un caterpillar che stava facendo manovra nel reparto Fos 1 dell'impianto Aral di Castelceriolo. In quattro, tra cui l'ex direttore e l'ex presidente, sono chiamati a rispondere di omicidio colposo

Cuttica assente in commissione: "ho già ampiamente esposto sulle mie deleghe. Si sentano i dirigenti"

Alessandria | La commissione Bilancio convocata come "‘Prosecuzione audizione del sindaco Cuttica di Revigliasco in merito alle dotazioni PEG, obiettivi e priorità’" è stata rinviata su volontà dei commissari per l'assenza del primo cittadino, comunicata solo al mattino. "Assente per impregni improvvisi" ci stava - commenta il presidente Oneto - ma non che ritenga "di non avere più nulla da dire su deleghe ancora non affrontate come quella di Polizia Municipale"

Lotteria dell'Uspidalet: è tortonese il fortunato vincitore del soggiorno in Calabria

Alessandria | E’ Federico Fanzio il fortunato vincitore del primo premio della Lotteria di Natale della Fondazione Uspidalet consistente in un soggiorno di una settimana per due persone nel bellissimo villaggio VentaClub Sant'Andrea Golf Resort