Serie C - girone A

E' un'Alessandria (ancora) a metà: a Piacenza arriva un altro pareggio

In una partita condizionata dalla pioggia e delle precarie condizioni del terreno di gioco, ancora una volta decisivo Pablo Gonzalez negli ultimi 10': invenzione sulla trequarti per Fischnaller e i Grigi strappano un altro punto esterno dopo un primo tempo deludente

PIACENZA - Lasciato alle spalle il turno di riposo, l'Alessandria di Stellini riprende la marcia dal 'Garilli' di Piacenza per il match delle 20.30 con il Pro di Fulvio Pea. Il tecnico lombardo rimescola le carte in avanti inserendo Marconi dal 1' al fianco di Gonzalez. A centrocampo Pastore e Sestu sulle fasce con Nicco, Gazzi e Branca a completare il reparto. Difesa a tre con Piccolo, Giosa e Casasola.

Il terreno è reso pesante dalla pioggia e il gioco pare risentirne già nei primissimi minuti. Al 7' Bazzoffia non controlla un rimbalzo, Gonzalez ne approfitta e fila via ma sul più bello perde l'equilibrio permettendo alla difesa rossonera di recuperare. Al 9' cross dalla destra di Sestu, colpo di testa di Marconi ma il tentativo è poco angolato e Gori para senza particolari affanni. 14' conclusione di Barba dalla distanza, blocca Agazzi. Le pozzanghere risultano in molti casi determinanti, nei rimbalzi così come nei rimpalli. Inizia a spingere il Pro e al 17' conquista il primo angolo della partita. Al 18' palla gol per l'Alessandria: Gonzalez serve in area Marconi, l'attaccante toscano si presenta davanti a Gori ma Belotti si esibisce in un recupero in extremis e al momento del tiro neutralizza la punta grigia.

La pioggia non accenna a diminuire e il campo si fa sempre meno agevole, di errori in appoggio se ne vedono parecchi. Al 26', in un momento che pareva di stanca, palo del Pro Piacenza con Mastroianni su traversone dalla destra di Aspas. Brividi per la retroguardia ospite. Ma l'appuntamento con il gol per la truppa di Pea è rimandato solo di pochi minuti. Al 30', infatti, la rete degli emiliani: sugli sviluppi di un calcio di punizione (fallo di Gazzi su Alessandro sulla linea dei 20 metri) si scatena un batti e ribatti al limite dell'area che favorisce l'inserimento di Barba su involontario assist di Pastore, conclusione di pirma intenzione e palla che si infila alla destra di Agazzi. Dopo il gol l'Alessandria prova a reagire senza però rendersi davvero pericolosa. Al 44' ammonito Giosa per proteste, poco prima giallo anche per Gazzi. A pochissimo dall'intervallo gran recupero in chiusura di Gazzi su Mastroianni al limite dell'area su azione di contropiede.

Nella ripresa bisogna attendere il 53' per vedere la prima azione pericolosa: scambio sulla destra tra La Vigna e Bazzoffia, assist arretrato per l'accorrente Alessandro, salva la difesa piemontese. Un minuto dopo cross di Pastore, incornata di Marconi debole e centrale, blocca Gori. Al 57' tentativo di Pastore da fuori area su respinta di Belotti, palla alle stelle. Nel frattempo ha smesso di piovere a Piacenza e la palla scorre con più facilità. Doppio cambio per Stellini: dentro Celjak e Fischnaller, finisce la partita di Nicco e Sestu. Al 63' incredibile occasione sprecata da Marconi su palla al bacio di Gonzalez all'altezza del secondo palo, il colpo di testa a due passi dalla linea di porta finisce miseramente sull'esterno della rete. Il terreno di gioco migliora e con lui la qualità della manovra mandrogna. Al 67', però, l'Alessandria sfiora l'autogol: corner di Aspas, nel tentativo di liberare l'area Gazzi colpisce male di testa e costringe Agazzi all'intervento. Due minuti dopo grigi vicini al pareggio con un tiro dal limite di Fischnaller che manca di pochissimo il palo alla sinistra di Gori. Al 73' doppio traversone in area di Celjak, in entrambi i casi decisivo Gori. Subito dopo fuori Gazzi per Cazzola, in avanti Bunino dà il cambio ad un inconcludente Marconi. Ad un quarto d'ora dal 90' il Pro Piacenza spreca malamente un favorevole contropiede, ci pensa Fischnaller a fermare Monni in maniera regolare prima dell'ingresso in area. Al 79' Cazzola serve un assist a Bunino a centro area, la posizione dell'ex Robur è però irregolare. Arriva poi il momento dell'esordio di Nicola Bellomo che, se pur non ancora al top, rileva uno stanco Pastore. All'83' il pareggio alessandrino: Gonzalez sulla trequarti pesca Fischnaller sulla sinistra, palla dell'altoatesino leggermente deviata da Bazzoffia, non può arrivarci Gori. Pareggio tutto sommato meritato per gli ospiti, da una decina di minuti padroni del campo. L'Alessandria continua a spingere ma fino al termine dei 4' di recupero non succede più nulla.

Secondo pareggio di fila per la squadra di Stellini ed altra prestazione 'rivedibile'. Match sicuramente condizionato dallo stato precario del terreno di gioco ma, ancora una volta, si è vista una buona Alessandria solo nella ripresa. Nei primi 45', infatti, atteggiamento e manovra piuttosto blandi e prevedibili. Venerdì sera a Vercelli c'è il Livorno, oggi fermato dal violento nubifragio che ha colpito la Toscana, il primo avversario di livello, la prima vera 'prova del nove' per Gonzalez e compagni. 



PRO PIACENZA - ALESSANDRIA 1-1 
Reti: 30' Barba (P), 83' Fischnaller (A)

Pro Piacenza (4-4-2): Gori; Beduschi, Belotti, Messina, Ricci (31'st Belfasti); Bazzoffia, Aspas, La Vigna, Barba (36'st Cavagna); Alessandro, Mastroianni (6'st Monni). A disp.: Bertozzi, Cesari, Starita, Avanzini, Battistini. All.: Pea
Alessandria (3-5-2): Agazzi; Casasola, Giosa, Piccolo; Sestu (16'st Celjak), Branca, Gazzi (29'st Cazzola), Nicco (16'st Fischnaller), Pastore (37'st Bellomo); Gonzalez, Marconi (29'st Bunino). A disp.: Pop, Ranieri, Sciacca, Fissore, Russini, Gozzi, Gjoni. All.: Stellini

Arbitro: Tursi di Valdarno 

Ammoniti: Gazzi, Giosa e Celjak.
10/09/2017
Alessandro Francini - sport@alessandrianews.it







blog comments powered by Disqus


Arrestate in Grecia due donne latitanti coinvolte nell'operazione "Blue Night"

Alessandria | Erano le ultime due pedine mancanti per chiudere l'operazione di Polizia iniziata nel 2014 e denominata “Blue Night” che aveva smantellato un'organizzazione a delinquere dedita al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, falsificazione di documenti validi per l'espatrio e sfruttamento della prostituzione in 5 locali notturni tra Alessandria e Tortona. Due donne russe sono state arrestate dopo serrate indagini durate anni in Grecia, dove avevano aperto un B&B

"Responsabilità per le parole che si utilizzano": tanti alessandrini sul Meier contro l'omofobia

Alessandria | Sono stati tanti gli cittadini che hanno colto l'appello di Tessere le Identità per manifestare sul nuovo ponte testimoniando l'importanza di mantenere il rispetto per tutte le persone e stigmatizzando le parole omofobe utilizzate da Vittorio Sgarbi durante un intervento in città

Insieme per sempre

MemoriALE | Dalle cronache di un tempo riscopriamo una pagina di amore e scelte estreme

Cittadella: "cambiare ora idea vuol dire avere un progetto monco"

Alessandria | Dal Pd un appello a non rivedere il progetto per il recupero della fortezza da parte della maggioranza, intenzionata a utilizzare una parte dei fondi regionali Por Fesr, destinati alla Cittadella dalla precedente Giunta, sul complesso dell'ex Ospedale Militale

Carnevale alessandrino: trionfa "Sezzadio ’n tla giungla"

Alessandria | Nell'edizione degli 850 anni della città a vincere, incoronato dalla giuria e da una grande affluenza di pubblico, è stato il carro di Sezzadio, che bissa il successo dell'anno passato. Subito dietro si piazza “Frugarolo all’Opera” mentre il terzo gradino del podio se lo aggiudica “L’osteria dei ‘dui ciuc’”, di Castelnuovo Belbo