Alessandria

"Fare proposte in Cittadella con cognizione"

Il capogruppo di Forza Italia, Maurizio Sciaudone, torna sul tema della Cittadella e sull'idea della Giunta di utilizzare la Caserma Beleno per ospitare parte del patrimonio museale del Comune. Ecco perché, detto da chi ha vissuto in quel luogo, potrebbe non essere una buona idea...

ALESSANDRIA - "Ogni volta che intervengo su temi legati alla Cittadella e al suo futuro chi mi critica si dimentica che nella fortezza ho vissuto una parte rilevante ed importante della mia vita, un periodo durante il quale ho visto e conosciuto tutti i risvolti positivi e negativi della struttura e dei suoi spazi. Proprio come il Sindaco conosce l’Ospedale Militare per averlo frequentato durante gli anni della sua riscoperta come luogo d’arte e di cultura, anche io conosco Cittadella per averci lavorato e vissuto ogni giorno lavorativo per 28 anni.
Ecco perché, se avessi bisogno di sapere quale potrebbe essere lo spazio migliore dell’Ex Ospedale Militare per farci qualche cosa, non esiterei a chiedere a Gianfranco Cuttica di Revigliasco un parere che sarebbe per me vincolante.
Fatta questa premessa voglio spiegare il perché delle mie perplessità sull’utilizzo della Caserma Beleno, secondo me impropriamente preferita ad altre più idonee per gli scopi del Comune".

A parlare è Maurizio Sciaudone, capogruppo di Forza Italia e infaticabile 'difensore' della fortezza, ormai da almeno tre amministrazioni impegnato a battagliare con le diverse Giunte per veder salvaguardata e valorizzata la Cittadella, dove ha prestato servizi per anni come militare. 

"Ricordo molto bene che, all’indomani dell’infausta alluvione del 1994 i sotterranei di quella palazzina erano invasi dal fango del Tanaro - sottolinea Sciaudone - Quel fango è rimasto là dove lo vidi io nel ’94 in attesa di essere prelevato e smaltito secondo i parametri di legge (è un rifiuto speciale). Una bonifica di tale tenore implicherebbe una spesa considerevole, tale da gravare pesantemente su un futuro budget di ristrutturazione e di messa a norma. A questo proposito riscontro anche che sono state fatte opere murarie recenti, a mia notizia non autorizzate dalla Sovrintendenza e quindi in pendenza di atti a sanatoria".

"La Beleno (caserma che oggi ospita la mostra delle divise e l'associazione Bersaglieri ndr) è inadatta sia come sede museale sia come dimora della mostra storica permanente delle Divise dell’Esercito, - prosegue il capogruppo di Forza Italia, in una lettere aperta alla Giunta guidata da Gianfranco Cuttica di Revigliasco - proprio per gli alti costi che si dovrebbero sostenere per rendere a norma la struttura. Vista da un’altra ottica la Caserma Beleno resta adatta ad un utilizzo come sede di Circolo Privato, che può ospitare conferenze ed eventi. Alla caserma Beleno c'è invece l'opportunità di restaurare il Sacrario e le lapidi che ricordano i Soldati italiani, partiti da Cittadella e Caduti nell’adempimento del dovere in terra d’Africa. Questo dovrebbe essere il primo intervento per il suo recupero".

"Di interesse storico (vi sono studi e progetti in tal senso, in altre città) sarebbe anche il censimento e il restauro delle scritte facenti parte della cultura militare di un’epoca che, insieme ai motti dei reparti, sono riportate sui muri interni al primo piano della palazzina. Sicuramente, sempre in base alla mia esperienza, ritengo più conveniente economicamente utilizzare la palazzina ex Forni quale sede dell’ Ufficio Turismo e sala conferenze  - conclude Sciaudone - mentre nella Caserma Montesanto può trovare sede appropriata un vero Museo di Storia e Cultura Militare Italiana. E ribadisco che parlo, esattamente come farebbe il mio Sindaco per l’ospedale militare, con cognizione di causa!"
20/03/2018







blog comments powered by Disqus


Alessandria città universitaria? "Servono ancora passi in avanti per diventarlo"

Alessandria | Un Consiglio comunale tematico che si inserisce nell’ambito del programma celebrativo per l’850° anniversario della fondazione della Città di Alessandria: Alessandria da città con l'Università a città universitaria. Oltre ai membri del Consiglio comunale di oggi, anche i consiglieri ad honorem e i rappresentanti dell'Università del Piemonte Orientale. Con uno sguardo a quanto è stato fatto e a quanto c'è però ancora da fare...

Eccellenza della ricerca può significare sviluppo territoriale?

Provincia |  “Sanità, ambiente e ricerca scientifica”, cosa è stato fatto e cosa resta da fare. Sono i temi che saranno affrontati in un convegno organizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria, in collaborazione con l’Associazione Cultura e Sviluppo, Lamoro Agenzia di sviluppo del territorio e la Fondazione SolidAL Onlus, mercoledì 24 ottobre nella sala Conferenze Palatium Vetus in Piazza della Libertà, ad Alessandria

"Baratto amministrativo" fermo al palo. "Servono le coperture finanziarie"

Alessandria | Resta in sospeso per ora la mozione del Movimento 5 Stelle sulla possibilità di istituire anche nel comune di Alessandria il cosiddetto Baratto amministrativo, ovvero ore messe a disposizione per lavori di pubblica utilità da parte di quei cittadini che senza lavoro non riescono a pagare la Tari. "Servono coperture finanziarie a bilancio derivanti dal minor gettito in entrata". E poi ci sono diverse sentenze contrarie della Corte dei Conti....

Grigi in serale ad Olbia per il primo dei due match 'galluresi'. Domenica c'è l'Arzachena

Serie C - girone A | Questa sera, mercoledì 17, Alessandria di scena ad Olbia per l'infrasettimanale che precede la seconda sarda trasferta in quel di Arzachena (domenica 21 alle 15.30)

Amministratori comunali al voto per il rinnovo del consiglio provinciale

Politica | Sindaci e consiglieri dei 188 comuni della provincia sono chiamati alle urne per il rinnovo del consiglio provinciale. Due liste per dodici posti che dovranno rapportarsi alla giunta del presidente Baldi, che resta in carica