Alessandria

Il 1° giugno 'Tutti AL Pride' per la diversità come bene comune

Sabato 1° giugno per le vie della città sfilerà infatti il corteo che farà da corollario alle iniziative del progetto ‘AL Pride 2019’ promosso dall’associazione LGBTQI ‘Tessere le Identità’

ALESSANDRIA - Per la prima volta insieme ad Asti e Vercelli, anche Alessandria quest’anno si colorerà di arcobaleno. Sabato 1° giugno per le vie della città sfilerà infatti il corteo che farà da corollario alle iniziative del progetto ‘AL Pride 2019’ promosso dall’associazione LGBTQI ‘Tessere le Identità’. Un progetto che vuole "coinvolgere al massimo la città per essere il più possibile alessandrino" e che fa di 'Tutti AL Pride' il suo slogan. A partire da giovedì 11 aprile due mesi di incontri a tema, letture, performance teatrali, serate in musica e cene di autofinanziamento.

"Per noi è fondamentale dialogare anche con chi non ha il nostro stesso punto di vista", ha spiegato Stefania Luce Cartasegna, presidente di ‘Tessere le Identità’, nel corso della conferenza stampa ospitata mercoledì 13 dall’Associazione Cultura e Sviluppo, "per questo vogliamo ringraziare la Regione, la Provincia e il sindaco Cuttica di Revigliasco per averci concesso il loro patrocinio". 

La prima marcia del Pride - che coincide con la nascita del movimento Lgbt - si è svolta a New York il 28 giugno 1969 come atto di ribellione ai soprusi perpetrati dalla Polizia nella comunità gay locale. Dagli anni ’80 in avanti, la bandiera arcobaleno è diventata poi il simbolo della liberazione omosessuale. Definire però il progetto ’Al Pride’ una rivendicazione ‘dell’orgoglio Lgbt’ sarebbe quantomeno riduttivo. Le tematiche di cui l'associazione 'Tessere le Identità' vuole farsi portavoce non sono infatti prerogativa delle minoranze sessuali. Su questo punto il documento politico che accompagna il progetto è molto chiaro. “Il ‘Pride’ - sottolinea Alberto Bianchi, vice presidente dell’associazione - è un momento di festa ma rimane comunque una rivendicazione politica che pone l'accento sui diritti delle coppie omosessuali, sulll’attenzione verso le altre minoranze, la tutela della donna nel mondo del lavoro, l’applicazione della legge sulla violenza contro le donne, l’assistenza ai disabili e l’abolizione del ‘Dl immigrazione’”.

Nel corso degli anni i ‘Pride’ in italia hanno assunto una dimensione più territoriale per includere nelle loro rivendicazioni le istanze presentate dalle altre minoranze e per meglio rappresentare le realtà associative e le peculiarità della comunità locale. Oltre a quello alessandrino, quest’anno in Piemonte sono in programma altri quattro ‘Pride’: l’11 maggio a Vercelli, il 15 giugno a Torino, il 6 luglio ad Asti e il 14 settembre a Novara. Ad Alessandria, la marcia del 1° giugno partirà dai giardini di viale Repubblica per giungere fino al ponte Meier. Gli organizzatori vorrebbero poi far terminare il corteo in Cittadella, ma la prevista adunata del giorno dopo per le celebrazioni della Festa della Repubblica al momento lascia la questione in sospeso.

"Attivare la città" è uno degli obiettivi di ‘Tessere le Identità’, "perché il ‘Pride’ non è nostro ma di tutta la comunità alessandrina. Anche con questo proposito abbiamo stretto una collaborazione con Ascom e Confesercenti per creare una sinergia tra l'evento ed il commercio locale". Per favorire inoltre una maggiore formazione a livello scolastico sulle tematiche legate alla diversità sessuale e di genere saranno coinvolti nel progetto ‘anche gli Istituti Superiori ‘Nervi-Fermi’ e ‘Saluzzo-Plana’. Tra gli enti che aderiscono all’iniziativa Cgil e Uil, Cissaca, Me.dea, Associazione Cultura e Sviluppo, Comunità San Benedetto al Porto ed Emergency.

Per il calendario degli eventi di 'AL Pride 2019' consultare il sito www.alessandriapride,it.




(Video realizzato da Marco Madonia)
14/03/2019
Alessandro Francini - redazione@alessandrianews.it







blog comments powered by Disqus


Incendio in una cella di San Michele, tre agenti intossicati

Alessandria | La protesta di un detenuto che ha dato alle fiamme il suo materasso è stata fermata prima che le conseguenze potessero essere ben peggiori. Tre agenti sono finiti all'ospedale, però. Il SAPPE denuncia carenze di organico e la novità della 'vigilanza dinamica'

Il Commissario a fumetti entra nelle scuole per insegnare la legalità

Alessandria | Concorso tra gli studenti della provincia per disegnare o realizzare un video ispirato al protagonista di un fumetto tutto 'poliziesco', nel senso che è nato sulla rivista ufficiale della Polizia. L'iniziativa serve per incontrare i ragazzi e spiegare loro il senso della legalità

E' l'anno del rilancio del parcheggio di via Parma? Ma le tariffe non piacciono a tutti

Alessandria | Secondo Amag Mobilità il parcheggio di via Parma ha iniziato il suo percorso rilancio: aumentano gli utenti e si tenta di collocare sul mercato delle locazioni gli uffici. Ma le tariffe, secondo alcuni, sono troppo elevate. L'azienda: “sono in linea con le tariffe degli stalli in centro. Sono disponibili inoltre abbonamenti convenienti”

Auto elettriche, nuova colonnina sul Lungo Tanaro

Alessandria | L'apparecchio installato al distributore del metano di Amag. Il presidente Paolo Arrobbio: “La mobilità elettrica è il futuro del trasporto su gomma, soprattutto a livello urbano, poiché consente di abbinare risparmio e rispetto dell’ambiente”

E' boom di processionaria in alcune zone della città: "non è stata fatta prevenzione"

Alessandria | L'ammissione in commissione dell'assessore Giovanni Barosini. "Non è stata fatta prevenzione lo scorso inverno e il clima ha fatto esplodere la situazione. Siamo corsi ai ripari chiedendo subito l'intervento di una ditta specializzata". Cosa è e cosa "non bisogna fare"?