Alessandria

In un anno dodici unioni civili celebrate ad Alessandria. 'Stabili' i matrimoni

Dieci più, dieci in meno il numero dei matrimoni celebrati sono sempre quelli. Più del doppio delle coppie sceglie il rito civile. Da giugno 2016 si contano anche le unioni civili: lo scorso anno una dozzina le celebrazioni a Palazzo Rosso

 ALESSANDRIA - Sono 233 i matrimoni celebrati nel Comune di Alessandria lo scorso anno, la maggior parte con rito civile, come d'altronde capita da almeno dieci anni.

Ma se nel 2005 i 'sì' in chiesa superavano il centinaio, dodici anni dopo il rito religioso è stato scelto da 59 coppie. A parte il 'picco' di matrimoni nel 2005 in cui ne vennero organizzati  317, negli ultimi tempi si sono assestati a 220/230 ogni anno. Giugno, luglio e settembre i mesi preferiti.

Dal giugno del 2016 i Comuni possono riconoscere giuridicamente anche le coppie dello stesso sesso, dopo molte battaglie dentro e fuori il Parlamento. Perciò le statistiche si sono arricchite di un altro dato interessante.

E se Torino è una delle città italiane in cui si sono celebrate più unioni civili, ad Alessandria nel 2017 il 'matrimonio' tra coppie dello stesso sesso sono state dodici: cinque tra donne e sette tra uomini.

La prima unione in assoluto è stata officiata dall'allora assessore alle politiche sociali Mauro Cattaneo ai primi di dicembre 2016, tra Deborah e Ilaria, le prime ad utilizzare la 'legge Cirinnà'.

Ma a Palazzo Rosso già due anni prima era stato istituito un apposito registro in cui le persone conviventi potevano iscriversi per non essere considerate agli occhi del Comune di Alessandria diverse dalle coppie sposate.
9/02/2018







blog comments powered by Disqus


Bando Wecare: alle realtà del nostro territorio interessa davvero?

Alessandria | Lunedì si terrà un convegno per illustrare e discutere la prima fase della strategia "Wecare", insieme di bandi regionali che invitano i soggetti locali a creare sinergia per potenziare il welfare territoriale, anche attraverso strategie innovative. Saranno stanziati 20 milioni di euro: è un'occasione fondamentale, sapremo coglierla?

Mense: "nessuna apertura e rassicurazione". Dal Comune due giorni di tempo per alcune "verifiche"

Alessandria | Tamburi e fischietti hanno accompagnato in coro lo slogan “Noi non ci arrendiamo”: nuovo presidio dei lavoratori e dei sindacati sotto il Comune. E anche nuovo incontro con una parte dell'amministrazione comunale: "nessuna apertura sulla clausola sociale - ha spiegato Maura Settimo della UilTucs - Nessuna rassicurazione sui lavoratori del trasporto e dello scodellamento, ma precisazioni. Con un paio di giorni presi per qualche 'verifica'"

Al 'Mocca' per chiudere la pratica Feralpi. Marcolini: “Siamo in vantaggio, ma loro sempre pericolosi”

Serie C - Play off | Forti del 2-3 maturato a Salò i Grigi possono mettere il sigillo sulla qualificazione ai quarti dei play off di C. Giosa out, recupera Gazzi. Toscani: "Nel calcio niente è impossibile. Si gioca questa sera, mercoledì 23, alle 20.30

Borsalino, possibile società di dipendenti? "La produzione deve continuare"

Alessandria | Per l’assessora Pentenro bisognerà mettere in campo tutto ciò che sarà possibile in vista del 31 maggio quando scadrà il contratto d’affitto del ramo d'azienda. Una delle possibili vie da percorrere quella del workers buyout, un’operazione di acquisto di una società realizzata dai dipendenti dell’impresa stessa

Alla Cisl con Anteas un incontro sul testamento biologico

Csvaa Informa | L’Associazione Anteas e la Cisl Pensionati Asti-Alessandria, in collaborazione con Coordinamento Donne e con il supporto del CSVAA, propongono, ad Alessandria, un incontro dal titolo “Testamento Biologico: come, dove, perché”