Alessandria

Inchiostro fa un lustro e presenta il suo fuori Festival

La Commissione Cultura ha conosciuto da vicino gli organizzatori di Inchiostro Festival che hanno preparato un mese di 'preludio' all'evento vero e proprio. Resta in sospeso la questione della sede fisica di un festival che muove migliaia di appassionati da tutta Italia

ALESSANDRIA - La prossima edizione di Inchiostro sarà quella del 'lustro', cinque anni di festival di illustratori, calligrafi e stampatori al Chiostro di Santa Maria di Castello.

Come ogni grande evento che si rispetta anche Inchiostro ha un suo 'fuori', appuntamenti di avvicinamento: un mese di date a partire dal 3 maggio con l'inaugurazione della mostra di Riccardo Guasco "Veni Vidi Bici! L’arte di illustrare la bicicletta", presso Palazzo Monferrato, sede del Museo della Bicicletta, per arrivare al 2-3 giugno al week-end fra le performance live degli artisti in residenza artistica, workshop e spettacoli.

A Palazzo Rosso, in Commissione cultura è stato presentato il ricco programma di maggio: incontri con illustratori, feste, arte. “Questo evento è seguito da 12.000 fans con oltre 2.000 visitatori nel weekend, 40 workshop e un seguito che colloca questo festival come uno dei più innovativi sul panorama nazionale, grazie anche agli eventi OFF e le collaborazioni attive con tutto il mondo dei festival dedicati alla comunicazione visiva”, ha spiegato Giancarlo Sansone, uno dei fondatori del festival davanti ai consiglieri comunali che hanno unanimamente riconosciuto che l'appuntamento di giugno possa rappresentare una grande occasione per tutta la città di Alessandria. “E' fondamentale la collaborazione logistica del Comune”, prosegue Sansone, “permessi, viabilità, attrezzature sono importanti tasselli per la riuscita dell'evento”.

L'incontro a Palazzo Rosso per far conoscere Inchiostro Festival al mondo politico, anche nella speranza di trovare nuove forme di sponsorizzazioni, magari dalla Regione Piemonte.

Resta ancora irrisolto il problema della sede fissa di Inchiostro, ancora 'vacante'. Fa dispiacere vedere che fuori Alessandria Inchiostro sia apprezzato e ricercato – è stato 'adottato' dallo IED di Milano – mentre in patria si fatichi per trovare anche solo un magazzino dove stipare le attrezzature per i laboratori.
 
21/03/2018







blog comments powered by Disqus


Sequestrato un esemplare protetto di tartaruga

Alessandria | I Carabinieri del Gruppo Forestale di Alessandria hanno sequestrato un esemplare di specie protetta di tartaruga e deferito l'uomo di 50 anni che la deteneva. La tartaruga è stata affidata alle cure del “Parco Safari delle Langhe” di Murazzano nel cuneese

Piscina comunale scoperta: "serve un project financing. E in due anni si potrebbe riaprire"

Alessandria | Un'analisi e idee ben chiare sul da farsi che potrebbero diventare un progetto vero da depositare negli uffici di Palazzo Rosso. Questa è la proposta del consigliere comunale di maggioranza Federico Guerci che della piscina comunale di Lungo Tanaro ha fatto il proprio cavallo di battaglia. "La soluzione migliore, con buona gestione, innovazione tecnologica, praticabile in un paio di anni è quella del progetto di collaborazione con società private"

Marco Patuano nel CdA del Milan

Alessandria | Il manager alessandrino è tra i consiglieri di amministrazione della squadra rossonera. Rientra nelle nuove nomine decise dai proprietari del fondo Elliot. Scaroni presidente e amministratore ad interim

Un lavoro nel bar del carcere per Mirko, Beppe, Pietro e Michela "per dar loro dignità"

Alessandria | Sono i primi quattro ragazzi del Centro Down a sperimentare il progetto di "Work Habilitation e Inserimento Lavorativo" promosso dall'associazione grazie alla collaborazione di diversi soggetti. "Una opportunità per apprendere abilità lavorative che potranno permettergli una volta acquisita sicurezza e competenza di provare a lavorare fuori dal luogo protetto che è ora il bar della casa di reclusione di San Michele"

Palazzo Rosso d'accordo: "Si insegni di nuovo l'educazione civica"

Alessandria | E' attiva la sottoscrizione nazionale per chiedere la reintroduzione di un'ora di educazione alla cittadinanza nelle scuole. Il Comune di Alessandria è favorevole: "Aumenterebbe il senso di appartenenza e la consapevolezza ai beni comuni"