Alessandria

La chiesa di Gardella e il ciclo arturiano per le Giornate Fai di Primavera

Portare a visitare la chiesa al Borsalino costituisce il primo passo verso la sua candidatura a Luogo del cuore e ad avviarne il restauro in caso di vittoria. L’altra scelta alessandrina valorizza, il più antico ciclo arturiano d’Europa

ALESSANDRIA - Le Giornate Fai di Primavera del 23 e 24 marzo ad Alessandria saranno dedicate alla chiesa realizzata da Ignazio Gardella al Sanatorio Borsalino e al ciclo arturiano delle Sale d’arte.
I volontari del Fai guideranno i visitatori a scoprire anche altri preziosi tesori nella provincia. Il Gruppo Aemilia Scauri alla Cascina Torre di Frugarolo e al complesso di Santa Croce a Bosco Marengo.Il Gruppo di Castellazzo Bormida alla Torre dell’orologio, al torrione e all’oratorio di San Sebastiano. Il Gruppo La Strada Franca alla Torre di Masio, al Castello di Redabue e alla Rocca Civalieri a Quattordio. Il Gruppo di Ovada a Villa Gabrieli, all’oratorio dell’Annunziata, all’oratorio della Santissima Trinità e di San Giovanni.

La presentazione del programma della Primavera Fai si è tenuta all’Ospedale Civile, a sottolineare la collaborazione con l’Azienda Ospedaliera. “La scelta - spiega Ileana Spriano, capo delegazione del Fai di Alessandria - di portare a visitare la chiesa di Gardella al Borsalino costituisce il primo passo verso la sua candidatura a Luogo del cuore e ad avviarne il restauro in caso di vittoria. Intanto i nostri volontari con i detenuti di San Michele hanno provveduto a renderla più agibile”.

Il 22 marzo, alle 17, si terrà al Borsalino un convegno a cui parteciperà Jacopo Gardella, figlio del grande architetto. Nel tempio il vescovo Gallese celebrerà la messa domenica 24 alle 11. L’altra scelta alessandrina valorizza, con la collaborazione di Costruire Insieme, il più antico ciclo arturiano d’Europa. Il 22 marzo nelle Sale d’arte sarà presentato un video su questi affreschi realizzato dal sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco, che rimarrà funzionante durante le visite.

Presso la torre di Frugarolo, dove gli affreschi si trovavano originariamente, saranno proposti anche intrattenimenti a cura dell’associazione Aleramica. Giovedì 21, alle 11, sarà presentato il restauro del ‘Martirio di San Pietro di Verona’ di Giorgio Vasari nel salone Gorbaciov del complesso di Santa Croce a Bosco Marengo.
15/03/2019
Alberto Ballerino - redazione@alessandrianews.it







blog comments powered by Disqus


Incendio in una cella di San Michele, tre agenti intossicati

Alessandria | La protesta di un detenuto che ha dato alle fiamme il suo materasso è stata fermata prima che le conseguenze potessero essere ben peggiori. Tre agenti sono finiti all'ospedale, però. Il SAPPE denuncia carenze di organico e la novità della 'vigilanza dinamica'

Il Commissario a fumetti entra nelle scuole per insegnare la legalità

Alessandria | Concorso tra gli studenti della provincia per disegnare o realizzare un video ispirato al protagonista di un fumetto tutto 'poliziesco', nel senso che è nato sulla rivista ufficiale della Polizia. L'iniziativa serve per incontrare i ragazzi e spiegare loro il senso della legalità

E' l'anno del rilancio del parcheggio di via Parma? Ma le tariffe non piacciono a tutti

Alessandria | Secondo Amag Mobilità il parcheggio di via Parma ha iniziato il suo percorso rilancio: aumentano gli utenti e si tenta di collocare sul mercato delle locazioni gli uffici. Ma le tariffe, secondo alcuni, sono troppo elevate. L'azienda: “sono in linea con le tariffe degli stalli in centro. Sono disponibili inoltre abbonamenti convenienti”

Auto elettriche, nuova colonnina sul Lungo Tanaro

Alessandria | L'apparecchio installato al distributore del metano di Amag. Il presidente Paolo Arrobbio: “La mobilità elettrica è il futuro del trasporto su gomma, soprattutto a livello urbano, poiché consente di abbinare risparmio e rispetto dell’ambiente”

E' boom di processionaria in alcune zone della città: "non è stata fatta prevenzione"

Alessandria | L'ammissione in commissione dell'assessore Giovanni Barosini. "Non è stata fatta prevenzione lo scorso inverno e il clima ha fatto esplodere la situazione. Siamo corsi ai ripari chiedendo subito l'intervento di una ditta specializzata". Cosa è e cosa "non bisogna fare"?