Alessandria

La minoranza boicotta la Commissione Cultura

I rappresentanti di Partito Democratico, Lista Rossa e Movimento 5 Stelle non parteciperanno all'"ennesima" Commissione con all'ordine del giorno una "presentazione": "Riprenderemo a partecipare a patto che vengano affrontati i veri problemi del comparto culturale alessandrino"

ALESSANDRIA - A scatenare la protesta è stata la convocazione dell'"ennesima Commissione Consiliare Cultura con all'ordine del giorno una 'presentazione'. Dapprima - spiegano dalla minoranza - convocata per la presentazione del calendario sugli 850 anni di Alessandria a cura di Piercarlo Fabbio, poi riconvocata per la presentazione del libro su Borsalino a cura de Il Piccolo, peraltro appena avvenuta a Palazzo del Monferrato".  Nulla da eccepire sui lavori in sè, ma secondo i gruppi consigliari del Partito Democratico, della Lista Rossa e del Movimento 5 Stelle non dovrebbe essere questa la finalità delle Commissioni. 

"Ribadiamo ancora una volta - dicono da Pd e Lista Rossa - che il compito dei consiglieri membri delle commissioni è quello di discutere, riflettere e analizzare le scelte politiche che riguardano la città e il suo futuro". "Invece di discutere e risolvere gli annosi problemi del comparto culturale e dei contenitori museali si assiste ad una mera conferenza stampa di presentazione di un libro" fa eco il Movimento 5 Stelle. 

E' così che i consiglieri comunicano che non saranno presenti alla prossima commissione: "come già ribadito più volte noi ci rifiutiamo di fare perdere tempo e gettoni all'amministrazione alessandrina per un'ulteriore commissione inutile" dicono dal M5s. "Riteniamo quindi che ancora una volta si stiano sprecando risorse e - ribadisco Pd e Lista Rossa - pertanto come consiglieri di minoranza non parteciperemo alla Commissione Cultura".

E' già perchè i 7 commissari membri di ogni commissione, più i capigruppo di ogni partito seduto in Consiglio comunale sia di maggioranza che di opposizione (in totale 10) che sono "invitati permanenti" prendono un gettone di presenza se partecipano ai lavori. Si tratta di 35 euro lordi (circa 25 euro netti) che non è in sè una cifra "sconvolgente", ma che se moltiplicata per tutti i componenti della Commissione e tenendo conto di quante sono (in numero) quelle che vengono convocate "si arriva a delle belle cifre" come commentano dalla minoranza

"Riprenderemo a partecipare alle commissioni a patto che vengano affrontati i veri problemi del comparto culturale alessandrino, che non vengano presentati più libri e che le audizioni delle associazioni per le celebrazione dell'850esimo compleanno di Alessandria avvengano in gruppo e sotto il coordinamento del comitato organizzativo delle manifestazioni". 


12/02/2018







blog comments powered by Disqus


Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)

Alessandria | Un reportage per osservare cosa si trova oltre il muro che circonda la Casa Circondariale "Catiello e Gaeta", ormai diventata sul piano amministrativo un'unica realtà con il carcere di San Michele. Il nostro capoluogo è uno degli ultimi in Italia ad avere una struttura detentiva in pieno centro. Ecco come funziona la vita all'interno

Gig Economy: un "lavoretto" da 800 euro all'anno...e senza tutele

Economia e Lavoro | La ricerca sulla provincia di Alessandria realizzata dalla Uil e dall'Università del Piemonte Orientale, grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria ha fatto emergere un “fenomeno in espansione, che fa riferimento soprattutto alla fascia di età 19-34, con un titolo di studio di media superiore o inferiore, ma che non da alcuna garanzia o tutela e che è mal retribuito con una media di poco più di 5 euro all'ora”. Un incentivo al lavoro sommerso, se non si “norma”

Torna lo spettacolo di Natale della Fondazione Uspidalet: grandi artisti e il 100% del ricavato alla Casa Amica

Alessandria | In collaborazione con Radio Rai, l'ormai tradizionale concerto di Natale, giunto all'ottava edizione, si terrà al teatro alessandrino venerdì 23 novembre. Di grande fascino gli artisti che parteciperanno, con l'obiettivo di unire più generazioni. Il ricavato servirà per migliorare il lavoro d'eccellenza finalizzato a percorsi di riabilitazione

Vendeva cannoli dicendo che erano di una nota pasticceria, negoziante in tribunale

Cronaca | Nel negozio di Litta Parodi aveva affisso un cartello in cui annunciava la vendita di pasticceria fresca della pasticceria Zoccola di Alessandria. Ora è a giudizio per frode in commercio

Arrestato due volte per furto, ha patteggiato la pena

Cronaca | Era stato arrestato per un furto nel negozio di giocattoli. Evaso dai domiciliari perchè non era arrivato il braccialetto elettronico, aveva commesso un altro furto ai danni di una panetteria. Ieri ha patteggiato la pena a due anni e nove mesi di carcere