Alessandria

“La locandiera” rivisitata dagli Stregatti

Mercoledì 14 febbraio al Teatro San Francesco un cavallo di battaglia della compagnia: un gioco di colori, musica e modernità che mantiene intatto il linguaggio goldoniano, creando la magia verbale, comica e fantasiosa tipica delle commedie di Goldoni

ALESSANDRIA - Da quando la stagione Mart(e) è nata, 5 anni fa, gli Stregatti hanno sempre festeggiato a teatro la giornata degli innamorati. Quest’anno va in scena un cavallo di battaglia della compagnia, La locandiera, che coniuga testo classico, ironia e collaborazione con le eccellenze scolastiche alessandrine. Il progetto Corto Circuito della Fondazione Piemonte dal Vivo, promuove il concetto di Io partecipo! e proprio seguendo questo motto quest’anno si è intensificata la collaborazione con scuole quali l’Istituto Nervi-Fermi sezione moda (creazione dei costumi teatrali) e l’Istituto Tecnico Industriale Statale Volta con i ragazzi che durante le serate vengono a fare da maschere a teatro, tutto grazie alla sensibilizzazione del professor Edgardo Rossi che da anni promuove il teatro a scuola con il progetto il Palcoscenico dei giovani.

Quella che andrà in scena mercoledì 14 febbraio alle 21 al Teatro San Francesco (nell'omonima via) è una versione rivisitata della Locandiera di Goldoni, la musica, ascoltata in cuffia da Fabrizio, funge da leitmotiv dell’intera commedia, colorando gli sbalzi d’umore di Mirandolina, rappresentandone l’intelligenza e la sua vivacità. Un gioco di colori, musica e modernità che mantiene però intatto il linguaggio goldoniano, creando la magia verbale, comica e fantasiosa tipica delle commedie di Goldoni. Le musiche sono composte dal dipartimento di musica elettronica del Conservatorio Vivaldi di Alessandria.

La stagione Mart(e) Migrazioni è realizzata grazie al contributo della Fondazione Piemonte dal Vivo progetto Corto Circuito e alla Fondazione Crt di Torino insieme al supporto del Comune di Alessandria.

Informazioni biglietti 3314019616
promozione 2 cuori 1 poltrona: intero 15 euro
Vendita diretta biglietti martedì e sabato dalla 10 alle 12 al Teatro San Francesco Vendita online su www.vivaticket.it cercando semplicemente Alessandria nella barra di ricerca.
13/02/2018







blog comments powered by Disqus


Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città (seconda parte)

Alessandria | Un reportage per osservare cosa si trova oltre il muro che circonda la Casa Circondariale "Catiello e Gaeta", ormai diventata sul piano amministrativo un'unica realtà con il carcere di San Michele. Il nostro capoluogo è uno degli ultimi in Italia ad avere una struttura detentiva in pieno centro. Ecco come funziona la vita all'interno

Gig Economy: un "lavoretto" da 800 euro all'anno...e senza tutele

Economia e Lavoro | La ricerca sulla provincia di Alessandria realizzata dalla Uil e dall'Università del Piemonte Orientale, grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria ha fatto emergere un “fenomeno in espansione, che fa riferimento soprattutto alla fascia di età 19-34, con un titolo di studio di media superiore o inferiore, ma che non da alcuna garanzia o tutela e che è mal retribuito con una media di poco più di 5 euro all'ora”. Un incentivo al lavoro sommerso, se non si “norma”

Torna lo spettacolo di Natale della Fondazione Uspidalet: grandi artisti e il 100% del ricavato alla Casa Amica

Alessandria | In collaborazione con Radio Rai, l'ormai tradizionale concerto di Natale, giunto all'ottava edizione, si terrà al teatro alessandrino venerdì 23 novembre. Di grande fascino gli artisti che parteciperanno, con l'obiettivo di unire più generazioni. Il ricavato servirà per migliorare il lavoro d'eccellenza finalizzato a percorsi di riabilitazione

Vendeva cannoli dicendo che erano di una nota pasticceria, negoziante in tribunale

Cronaca | Nel negozio di Litta Parodi aveva affisso un cartello in cui annunciava la vendita di pasticceria fresca della pasticceria Zoccola di Alessandria. Ora è a giudizio per frode in commercio

Arrestato due volte per furto, ha patteggiato la pena

Cronaca | Era stato arrestato per un furto nel negozio di giocattoli. Evaso dai domiciliari perchè non era arrivato il braccialetto elettronico, aveva commesso un altro furto ai danni di una panetteria. Ieri ha patteggiato la pena a due anni e nove mesi di carcere