Alessandria

M5S: "disagi per lavori in corso e supporto al commercio, dov'è l'Amministrazione?"

I rappresentanti del Movimento 5 Stelle chiedono maggiore attenzione della Giunta leghista per i disagi dei commercianti, che lamenterebbero "disagi dovuti ai lavori in corso in piazzetta della Lega per l'ex cinema moderno e plateatici troppo alti rapportati ai servizi ricevuti"

ALESSANDRIA - "I feedback spontanei raccolti dai nostri portavoce Michelangelo Serra e Francesco Gentiluomo durante la campagna elettorale ci raccontano di ambulanti dei mercati rionali e commercianti del centro di Alessandria afflitti da una serie di problemi: plateatici troppi cari, servizi carenti, lavori e cantieri che alterano o deviano il flusso di eventuali clienti". 

Inizia così la denuncia ai giornali del Movimento 5 Stelle, che solleva una serie di obiezioni alla Giunta guidata da Gianfranco Cuttica di Revigliasco. 

"Ad esempio in piazzetta della Lega per l'ex cinema Moderno, ci sono lavori che perdurano da più di un anno e la mancanza di notizie e trasparenza da parte dell'amministrazione sulla durata del cantiere crea disagi e ostacola il lavoro quotidiano dei commercianti della zona - sottolineano i 5 Stelle - Nessuna iniziativa di sostegno ai commercianti da parte dell'amministrazione alessandrina, inesistenti gli aiuti concreti per chi subisce queste difficoltà temporanee".

"Il MoVimento 5 Stelle non è contro la riqualificazione e/o ristrutturazione dei siti cittadini - spiegano Gentiluogo e Serra, i consiglieri comunali pentastellati - realizzati anche attraverso cospicui investimenti da parte di privati, ma chiede per trasparenza, chiarezza e vera dimostrazione di attenzione verso i commercianti e gli artigiani alessandrini, un minimo di azioni a 'sollievo' se non a soluzione, delle estemporanee o datate difficoltà esistenti. Riduzioni o rimborsi delle tasse comunali, non solo per chi apre un nuovo esercizio ma soprattutto per chi cerca di sopravvivere nella fitta giungla commerciale della crisi. Molte sono state le proposte e le idee dei commercianti delle vie limitrofe a piazzetta della Lega come l'installazione di insegne, scrivendo i nomi dei negozi della via lungo la strada per ricordare che, nonostante i cantieri, gli esercizi commerciali della zona sono vivi e vegeti. Per il M5S è indispensabile condividere con gli esercenti le informazioni in modo da ridurre il danno e realizzare iniziative a sostegno dei commercianti. Per queste motivazioni a breve presenteremo un'interpellanza al sindaco".
13/03/2018







blog comments powered by Disqus


Solvay e Ausimont, pene ridotte in appello per disastro ambientale

Cronaca | La corte d'Assise d'Appello ha ridotto ad 1 anno e 8 mesi le pene per tre dei manager di Solvay ed Ausimont per disastro ambientale colposo. Assolti gli altri cinque imputati. Solvay annuncia il ricorso il Cassazione. In primo grado la condanna era stata di 2 anni e mezzo

“Aral non paga il fornitore, da mesi 17 lavoratori senza stipendio”

Alessandria | Sciopero e presidio dei lavoratori di Ressia Trasporti e Rst, fornitori di Aral: “da almeno due mesi non ricevono lo stipendio, hanno crediti non saldati per centinaia di migliaia di euro nei confronti di Aral”

"Integrazione" tra Azienda Ospedaliera e Asl Al "per offrire servizi migliori e rispondere alle esigenze"

Economia e Lavoro | L'allineamento di vedute dei due nuovi direttori di Azienda Ospedaliera, Giacomo Centini, e Asl Al, Antonio Brambilla passa attraverso la parola e l'azione di "integrazione" tra le due realtà. Una integrazione che deve portare a supportare l'alta specialità in tutte le realtà locali, attraverso la digitalizzazione, la riduzione di tempi nelle liste di attesa. Ma che deve passare anche attraverso una “riorganizzazione” che stimoli e aiuti a “ fare rete”

Fabbio farà volontariato per evitare il carcere

Alessandria | Il tribunale di sorveglianza di Torino ha preso in esame la richiesta dell'ex sindaco di Alessandria di svolgere servizi socialmente utili al posto della pena detentiva. Era stato condannato in terzo grado a tre anni di carcere per falso ideologico. Dovrà comunque risarcire il Comune

Operazione Triangolo, le prime testimonianze sull'inchiesta rifiuti

Cronaca | Diciannove indagati, tra i quali nomi noti dell'imprenditoria alessandrina nel settore delle cave e della lavorazione rifiuti. Un centinaio i testimoni che saranno chiamati a rendere deposizioni davanti al giudice del tribunale di Alessandria. In aula, ieri, i primi tre testimoni: funzionari e dipendenti della Provincia che hanno effettuato sopralluoghi nei siti oggetto di indagine