Cronaca

Morì nel cantiere a Serravalle, due assolti e due a giudizio

Assolti il coordinatore della sicurezza del cantiere e il progettista dei lavori per lo scavo fognario a Serravalle Scrivia, dove perse la vita un operaio di 53 anni, nel 2015. Andranno invece a processo l'amministratore della ditta e il responsabile del cantiere

CRONACA - Fu un attimo, una manciata di minuti. Tanto bastò perchè Giorgio Aurelio Cristallo, l'operaio di 53 anni di Pozzolo Formigaro perdesse la vita in un cantiere edile, durante degli scavi fognari, nel quartiere Ca' del Sole, a Serravalle Scrivia, nel giugno del 2015.
Ieri, davanti al tribunale di Alessandria, due dei quattro rinviati a giudizio per omicidio colposo sono stati assolti. Pietro Misurale, progettista e direttore lavori e Daniele Grosso, coordinatore della sicurezza del cantiere avevano scelto di essere giudicati con rito abbreviato e sono stati assolti. Erano difesi dagli avvocati Agostino Goglino, Rossella Monti e Antonio Rubino. Il pubblico ministero aveva chiesto la condanna a due anni e otto mesi di reclusione, ma il giudice li ha ritenuti innocenti.
Non erano però presenti in cantiere nel momento in cui la terra della trincea franò, investendo Cristallo, che era uscito dalla gabbia di protezione dell'escavatrice per liberare il passo, secondo quanto sarebbe emerso dalle indagini. 
Andranno invece a processo  Marco Boggeri, amministratore della ditta per la quale lavorava Cristallo ed Enrico Repetto, preposto del cantiere. Il primo è difeso dal'avvocato Vittorio Spallasso, il secondo da Claudio Simonelli. L'udienza è stata fissata il 7 febbraio 2019. 
Secondo la procura di Alessandria i dispositivi di sicurezza, seppure presenti nel cantiere, non erano stati utilizzati in modo corretto dall'operaio
Intanto, i famigliari della vittima, cinque fratelli, la madre, la moglie e il figlio hanno già ottenuto un risarcimento del danno, circa un milione di euro.
21/03/2018







blog comments powered by Disqus


Sequestrato un esemplare protetto di tartaruga

Alessandria | I Carabinieri del Gruppo Forestale di Alessandria hanno sequestrato un esemplare di specie protetta di tartaruga e deferito l'uomo di 50 anni che la deteneva. La tartaruga è stata affidata alle cure del “Parco Safari delle Langhe” di Murazzano nel cuneese

Piscina comunale scoperta: "serve un project financing. E in due anni si potrebbe riaprire"

Alessandria | Un'analisi e idee ben chiare sul da farsi che potrebbero diventare un progetto vero da depositare negli uffici di Palazzo Rosso. Questa è la proposta del consigliere comunale di maggioranza Federico Guerci che della piscina comunale di Lungo Tanaro ha fatto il proprio cavallo di battaglia. "La soluzione migliore, con buona gestione, innovazione tecnologica, praticabile in un paio di anni è quella del progetto di collaborazione con società private"

Marco Patuano nel CdA del Milan

Alessandria | Il manager alessandrino è tra i consiglieri di amministrazione della squadra rossonera. Rientra nelle nuove nomine decise dai proprietari del fondo Elliot. Scaroni presidente e amministratore ad interim

Un lavoro nel bar del carcere per Mirko, Beppe, Pietro e Michela "per dar loro dignità"

Alessandria | Sono i primi quattro ragazzi del Centro Down a sperimentare il progetto di "Work Habilitation e Inserimento Lavorativo" promosso dall'associazione grazie alla collaborazione di diversi soggetti. "Una opportunità per apprendere abilità lavorative che potranno permettergli una volta acquisita sicurezza e competenza di provare a lavorare fuori dal luogo protetto che è ora il bar della casa di reclusione di San Michele"

Palazzo Rosso d'accordo: "Si insegni di nuovo l'educazione civica"

Alessandria | E' attiva la sottoscrizione nazionale per chiedere la reintroduzione di un'ora di educazione alla cittadinanza nelle scuole. Il Comune di Alessandria è favorevole: "Aumenterebbe il senso di appartenenza e la consapevolezza ai beni comuni"