Alessandria

Novi scippa ad Alessandria il festival del vino: "Scarsa collaborazione"

Mesi e mesi di trattative e di incertezza: alla fine Piacere di Vino se ne va definitivamente da Alessandria, da dove era partito, per approdare a tempo d record a Novi, che non si č lasciata scappare l'occasione di avere 80 produttori di vino per le strade del centro

ALESSANDRIA - Manca poco più d un mese al grande evento, si legge sui social network con tanto di immagini e data: 19-20 maggio. Il festival del vino che l'anno scorso aveva portato in Cittadella ad Alessandria almeno diecimila persone, trasloca a Novi Ligure. Al centro storico.
Così Alessandria perde definitivamente un evento di richiamo a tema enologico, nonostante il territorio abbia più che una vocazione alle eccellenze con e senza bollicine.

Il problema di agibilità della Cittadella – location scelta perché ha spazi sia all'aperto sia al chiuso – aveva creato non pochi problemi per chi aveva già programmato un evento nella fortezza alessandrina. Il vino non poteva aspettare ruspe e perize, così il primo marzo, sulla pagina ufficiale gli organizzatori (Italy Events) scrivevano: “Con molto dispiacere – dopo mesi di lavoro e trattative con l'Amministrazione Comunale e dopo aver investito tempo e risorse – siamo veramente dispiaciuti nel comunicarvi che l'evento Piacere di Vino, già posticipata a maggio, non avrà luogo per difficoltà con il Comune di Alessandria nel trovare una sistemazione alternativa soddisfacente. Le soluzioni prospettate differenti dalla Cittadella – che hanno scoperto solo pochi mesi fa essere inagibile per la mancanza di certificazioni sulla staticità degli edifici – sono state infatti ritenute poco adatte al tenore dell'evento”.

Pare che fosse stata 'offerta' la Caserma Valfrè, ma evidentemente il luogo non è stato considerato adeguato per una manifestazione del genere. “Non ci saranno quindi gli 80 espositori enogastronomici d'eccellenza del territorio”, proseguono, “non ci saranno i diecimila visitatori accorsi l'anno scorso. La scarsa collaborazione dimostrata dall'Ente comunale che non ha tenuto in alcun conto il nostro lavoro svolto in questi anni per organizzare manifestazioni di richiamo e totalmente gratuite per il Comune, ci ha costretti alla decisione sofferta di sospendere l'edizione 2018.
Impossibile per gli Organizzatori allestire un evento di quella portata con così tante incognite e con così poche risposte certe. Stiamo comunque valutando la possibilità di realizzare le nostre manifestazioni in altre città, resesi più disponibili e ben disposte ad ospitare kermesse che richiamano migliaia di visitatori”.

Novi Ligure ha sfruttato il forfait alessandrino per organizzare il tutto nel centro storico, con bancarelle, degustazioni e percorsi guidati alla conoscenza dei vini. In poco più di un mese la città dei Campionissimi - e i suoi commercianti – ha trovato un accordo più soddisfacente.
Ciò che non è riuscito a fare, d settembre 2017, Palazzo Rosso, evidentemente tutto preso nei festeggiamenti dell'850esimo della Città da non accorgersi delle opportunità che scivolano altrove.
 
17/04/2018







blog comments powered by Disqus


O fa troppo caldo o fa troppo freddo, Alessandria bocciata sul clima

Alessandria | Troppi giorni di nebbia fanno sprofondare il capoluogo in fondo alla classifica nazionale del benessere climatico. Ma anche i tanti giorni di caldo e di contro quelli in cui si battono i denti. La classifica del Sole 24 Ore č impietosa

Sgominata baby gang: i componenti identificati dalla Polizia Municipale

Alessandria | I ragazzini sono stati convocati al Comando insieme ai genitori: papā e mamme sconcertati e delusi di fronte ai comportamenti dei loro figli

Incidente in via Parini, tre mezzi coinvolti

Alessandria | Un furgone si č rovesciato su un fianco. Nessun ferito grave

E' "Moses" il progetto vincitore che guarda "al bene dell'ambiente"

Provincia | Il progetto vincitore del concorso "La tua idea d'impresa" promosso da Confindustria Alessandria č stato creato dall'Istituto Volta di Alessandria che parteciperā alla finale nazionale a Gaeta. Si tratta di un sistema di "riciclo dell'acqua che si utilizza in casa, facendo la doccia". Premiati con borse di studio anche il secondo classificato, il Sobrero di Casale Monferrato e i terzi - ex aequo - il Cellini di Valenza e il Saluzzo Plana di Alessandria

Meno turisti in provincia, si salvano l'alessandrino e il casalese

Societā | Sono stati presentati ieri a Torino i dati sui flussi turistici in Piemonte. Nellaprovincia di Alessandria si registra un calo di arrivi e presenze, "trascinati" da un dato negativo soprattutto nell'acquese. Secondo Alexala il calo della cittā delle terme č dovuto ai passaggi gestionali delle strutture termali. Bene il casalese, il capoluogo e il tortonese. Arrancano Ovada e Novi