MemoriALE

Oggi come ieri, passano i secoli, ma i problemi restano gli stessi

Ecco una carrellata di articoli di fine '800 e inizio '900: sembrano però scritti in questi giorni. Evidentemente ci sono problemi che la città cerca di risolvere, invano, già da un po'...

MEMORIALE - Dall’Osservatore Alessandrino un ampio ventaglio di fatti che accadevano nella nostra città lungo un arco temporale che va dal 1873 al 1915.

Avvenimenti oramai obsoleti nella società civile del terzo millennio!

Nell’articolo del 1873 si mettono in guardia le persone che frequentano luoghi affollati come la stazione ferroviaria di stare attenti a ladri e truffatori.

Nel 1903 ci si lamenta degli schiamazzi notturni in via Mazzini, mentre nel 1904 ce la si prende con i negozianti del centro che hanno serrande “indecenti” che il pubblico decoro vorrebbe più presentabili.

Sempre nel 1904 nasce la vigilanza notturna privata i cui appartenenti indossano la divisa per essere facilmente riconosciuti nelle ore notturne.

Nel 1906 il fenomeno delle "zingare" che sciamano in città a chiedere l’elemosina infastidisce non poco l’opinione pubblica, mentre nel 1915 con l’aumento di giovani soldatini sprovveduti causa il conflitto bellico, ci si allarma per i truffatori che in varie maniere più o meno lecite cercano di far quadrare il bilancio famigliare.

Però a guardare bene bene le problematiche del secondo millennio non sono state del tutto debellate ai giorni d’oggi; questuanti, truffatori, giocolieri, urlatori, taccheggiatori che prima si concentravano alla stazione all’arrivo dei treni ora si possono situare tutto il giorno alle decine di parcheggi. Allora come oggi si ricorre alla vigilanza uniformizzata affidata a privati cittadini.































































































































































































































































 

12/02/2018







blog comments powered by Disqus


Il tesoro nascosto dei musei alessandrini: caveau pieni, ma poco spazio

Alessandria | L'inventario delle opere chiuse a chiave nei magazzini non è ancora nelle mani del presidente Antoni, decisa a rendere i musei più alla portata di tutti: social, musica, eventi mondani, e riscoperta del patrimonio artistico alessandrino

Robot dalle sembianze umane: le sfide della ricerca al Caffè Scienza

Alessandria | Lunedì 21 gennaio a Cultura e Sviluppo Lorenzo Natale dell'Istituto Italiano di Tecnologia di Genova. La ricerca sta studiando robot sempre più evoluti, capaci di lavorare a fianco dell’uomo e collaborare nell’esecuzione di compiti anche complessi. Qual è lo stato della ricerca nel settore?

La bilancia dimenticata sotto i portici, Sciaudone: "Memoria storica che va recuperata"

Alessandria | Il presidente del gruppo consiliare di Forza Italia Maurizio Sciaudone chiede di portare a nuova vita la bilancia pubblica parcheggiata sotto i portici

Dipendenti del Csi “salvati” da Costruire Insieme, ma solo per quattro mesi

Alessandria | L'azienda speciale Costruire Insieme prenderà in carico tre dipendenti addetti ai servizi informatici ex Aspal, poi Cis, ma prima occorre una modifica al contratto di servizio tra il Comune e l'azienda

Al via le rilevazioni Arpa sulle fioriere anti-smog, spostate in via dei Martiri

Alessandria | I primi giorni della prossima settimana partiranno le rilevazioni di una stazione mobile di Arpa posizionata in via dei Martiri dove sono state spostate tutte le fioriere anti-smog. Dati a confronto con 10 giorni di fioriere funzionanti e altri 10 spente, per almeno 60 giorni. Arpa valuterà anche gli inquinanti atmosferici e le diverse temperature dell'aria in una zona alberata (i giardini) e in una senza piante (via Migliara)