Alessandria

Parcheggio sotterraneo in piazza Garibaldi: favorevoli o contrari?

Il business plan per realizzare l'opera in project financing esiste ormai da tempo ma potrebbe ottenere il via libera entro i prossimi anni. I cittadini si dividono fra favorevoli e contrari, mentre c'è chi sottolinea i problemi che potrebbero derivare dalla falda. E voi, quanto paghereste per parcheggiare lì?

ALESSANDRIA - Torna di moda l'idea di un parcheggio sotterraneo in piazza Garibaldi, un progetto che ha ormai attraversato diverse amministrazioni (cominciò il suo percorso ai tempi della giunta Scagni) e che stava per essere realizzato durante l'era Fabbio, che lo presentò ufficialmente: un'opera da realizzare in project financing, con la concessione della spazi per 30 anni e un costo stimato di realizzazione di 19 milioni di euro, per circa 14 mesi di cantiere.

Il progetto originale prevedeva un parcheggio interrato, su due livelli, e uno spazio (sempre sotterraneo), nella parte ovest, quella rivolta dal lato dei giardini pubblici, destinato agli esercizi commerciali (circa 2000 metri quadrati). Il totale dei posto auto sarebbe stato di 539: 477 ad uso pubblico (con tariffa oraria di 1,50 euro - calcolati ai prezzi del 2012 -  e un massimo giornaliero di 12 euro, più due tipi di abbonamento, quello "24h", cioè valido per le 24 ore di 90 euro al mese e quello di 12 ore, dalle 8 alle 20, orario degli esercizi commerciali, di 70 euro al mese) e 62 box privati, destinati alla sosta per residenti. Oggi la piazza ha poco più di 300 posti auto, che si dimezzano nei giorni settimanali del mercato.  

Da allora l'iter del progetto è stato assai travagliato, con la modifica del contratto e lo stop dell'opera da parte della giunta guidata da Rita Rossa, e diverse sentenze emesse dal Tar. Oggi l'opera viene riproposta all'attenzione pubblica dall'assessore Riccardo Molinari, e se ne torna pertanto a discutere. 

In passato come AlessandriaNews ci scherzammo anche su, proponendone una variante inestinte in occasione di un pesce d'aprile che fece comunque discutere parecchio in città. 

A seguito del nostro recente articolo sul rilancio del commercio cittadino, nel quale l'assessore Molinari ha ripreso l'idea del progetto, su facebook molti cittadini hanno deciso di esprimere la loro opinione, dividendosi fra favoreli e contrari.

Michelangelo Serra, recente candidato sindaco per il Movimento 5 Stelle, ha proposto un incontro pubblico per parlarne apertamente, e lanciato un "sondaggio" chiedendo ai cittadini quanto sarebbero disposti a pagare oggi per parcheggiare lì. 

Fra le perplessità maggiormente riportate vi è quella sull'altezza della falda, che ad Alessandria potrebbe dare diversi problemi di manutenzione, rendendo l'opera più difficile da costruire e gestire.

In tanti si sono poi domandati perché non sia possibile pensare a un parcheggio multipiano che possa sorgere nell'area - vuota da anni - adiacente alla stazione ferroviaria. Giova però ricordare che già la precedente amministrazione intraprese un lungo braccio di ferro con la società delle Ferrovie dello Stato che detiene il possesso del terreno, lasciato nell'incuria e senza progettualità, perdendo sostanzialmente la battaglia. Senza un ripensamento da parte dei proprietari dell'area, quella preziosa risorsa (un ampio spazio a ridosso della stazione e di piazza Garibaldi) continuerà a rimanere purtroppo inutilizzata. 

E voi, siete favorevoli o contrari a un eventuale parcheggio sotterraneo in piazza Garibaldi? E quanto sarebbe eventualmente disposti a pagare per un'ora di sosta o per un abbonamento? 
14/09/2017







blog comments powered by Disqus


Fugge dopo il furto in cinque cantine e nasconde il "bottino" tra i cespugli

Cronaca  | Nel bel mezzo della notte dell’Immacolata, l'equipaggio della squadra volanti è stato allertato dalla sala operativa che stava mantenendo costante contatto telefonico con un abitante di una palazzina nei pressi di via Fernandel, al Cristo

Terzo Valico, in arrivo i 60 milioni del Cipe. Ma lo shunt?

Economia | Sembra essere vicina l'approvazione dello stanziamento di 60 milioni di euro per i progetti di sviluppo destinati ai Comuni interessati dalla costruzione del Terzo Valico. Da Roma è arrivato un primo ok, il 23 dicembre prossimo dal Cipe atteso il via libera definitivo. Che fine farà lo shunt, la bretella ferroviaria tra Novi e Pozzolo?

Tre assessori in visita a Clermont Ferrand: "non solo muschi e licheni per migliorare l'aria"

Alessandria | E' stata particolarmente ricca la delegazione della Giunta Cuttica che ha deciso di partecipare al ritrovo internazionale organizzato dalla Michelin fra tutte le città che ospitano stabilimenti del gruppo. "Una bella occasione per confrontare progetti e ragionare di scenari futuri"

Al Caffè Scienza il robot ispirato alle piante

Alessandria | Martedì 19 dicembre a Cultura e Sviluppo la presentazione del "plantoide" con la progettista Barbara Mazzolai, considerata tra le 25 donne più influenti al mondo nel settore della robotica

Concerto Gospel con The Joy Singers Choir

Alessandria | Per “Ambra Brama di Teatro e Musica” il tradizionale appuntamento natalizio con il Gospel: sabato 16 dicembre il repertorio risultato di un'accurata e attenta ricerca nell'ambito dei generi musicali di riferimento