Politica

Più posti letto negli ospedali: “la Regione si adegui agli standard di Legge”

Il Consiglio comunale di Alessandria ha approvato un Ordine del Giorno, proposto da un consigliere di maggioranza (Guazzotti), per spronare la Regione Piemonte ad adeguarsi con una “rimodulazione dei posti letto ospedalieri” secondo gli standard di Legge. “Questo porterebbe a più posti nello nelle nostre strutture con migliori servizi per i cittadini”

 POLITICA - “La nuova Legge Regionale adeguando il numero dei posti letto nei presidi ospedalieri piemontesi a quanto previsto dalla normativa nazionale, in Alessandria o meglio nelle strutture ospedaliere di Alessandria e Provincia probabilmente determinerebbe un aumento dei posti letto nei vari ospedali del territorio, con un conseguente miglioramento del servizio al cittadino, che per le scelte operate dalla Regione a targa Chiamparino ha negli ultimi 5 anni visto ridimensionare servizi e professionalità presenti sul territorio e negli ospedali di Alessandria e provincia”. A pensarla così non è solo il consigliere comunale della Lega Pierpaolo Guazzotti (nella foto) che ha presentato un ordine del giorno su questo tema in Consiglio comunale. Ma anche tutti i consiglieri, tanto di maggioranza (Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Siamo Alessandria) quanto di opposizione (M5S,, Quarto Polo, Gruppo Dema, Moderati) che lo hanno sostenuto e fatto approvare.

La richiesta è proprio quella di “rimodulare il numero di posti letto ospedalieri” sulla base degli standard imposti dalla Legge dello Stato che parla di 3,7 posti letto ogni mille abitanti e che è già “fanalino di coda” rispetto ad altri stati europei come la Germania, la Francia, il Belgio o l'Austria con 6 posti letto ogni mille abitanti. Discorso che si equivale se si parla di “spesa sanitaria”: a fronte dei 2500 euro spesi in Italia, in altri Stati la spesa è quasi doppia (es. Germania 4140 euro).

Il consigliere Guazzotti ha portato all'attenzione i numeri che sono stati stabiliti invece da una delibera della Regione Piemonte con una programmazione regionale al di sotto del limite imposto dalla Legge 135/2012 “con un indice di 2,6 posti (anziché 3) ogni mille abitanti per gli acuti, con una significativa differenza dei posti letto di ricovero ordinari per acuzie, rilevabili tra i posti letto esistenti (1349) e quelli normalizzati (529)” come si legge nel testo dell'Odg.

Il Consiglio Regionale sta discutendo in commissione una proposta di Legge presentata dal consigliere regionale Gianluca Vignale, sostenuta anche da altri consiglieri della minoranza, finalizzata a garantire alla nostra regione, e quindi anche alla provincia alessandrina, almeno il numero di posti letto previsti dalla Legge dello Stato che consentirebbe un aumento di oltre 1500 posti letto. E inoltre “si potrebbero alleviare problematiche come le lunghe liste di attesa di oggi, oltre che creare opportunità per nuovi posti di lavoro” è stato il commento di Guazzotti.

 
Un “sostegno a piene mani” a questa iniziativa del consigliere del Carroccio è arrivato da Oria Trifoglio, capogruppo del Quarto Polo. “La realtà ospedaliera zoonale e cittadina è una realtà difficile perché comporta una riduzione del numero di giorni di degenza a discapito del paziente oltre che una 'selezione' della patologia, essendo pochi i posti letto a disposizione”.
10/02/2019







blog comments powered by Disqus


Capolinea (e ripartenza). Il punto sul fallimentare campionato dei Grigi

Materia Grigia | "Tre vittorie, quattordici pareggi e otto sconfitte, il bilancio fallimentare della gestione del tecnico siciliano, che con l'esonero ha pagato per tutti, anche se, con tutta evidenza, è solo uno (e forse non il principale) dei responsabili di questa stagione dell'Alessandria, che definire infelice è un eufemismo"

L’Ortopedia dell'ospedale all'avanguardia per le protesi dell'anca e del ginocchio

Alessandria | Lo staff dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria negli ultimi dieci anni è diventato uno dei reparti che può vantare in Italia maggiore esperienza in Italia in questo settore di attività

Niente bevande in contenitori di vetro durante il 'Carnevale al Cristo'

Alessandria | Per tutti gli esercizi commerciali di Corso Acqui e piazza Ceriana vigerà il divieto di somministrare e vendere bevande in contenitori di vetro per asporto

Piscina comunale: "non servono investimenti milionari? E' tutto distrutto e niente a norma"

Alessandria | Queste sono le parole critiche di "replica" del consigliere comunale di maggioranza Federico Guerci dopo l'annuncio attraverso i Social delle Piscine di Cassine di un "interesse" a trattare con il Comune per la gestione della piscina comunale scoperta. Guerci: "chi si propone è socio di chi ha contribuito a lasciare la struttura in condizioni disastrose. Niente è a norma, senza le autorizzazioni base e con edifici che andrebbero demoliti"

Bressan (Amag): "Investimenti da 210 milioni per un sistema integrato ed efficiente”

Alessandria | “Acqua bene prezioso e diritto di tutti: investimenti da 210 milioni di euro per un sistema integrato ed efficiente” dichiara Mauro Bressan, amministratore delegato di Amag Reti Idriche