Alessandria

Pochi sacerdoti? “ce ne sono anche troppi, è la comunità che manca”

La lettera pastorale del vescovo Gallese fa appello alla comunità e alla necessità di “raccogliere i frutti”. Sarà analizzata negli organismi della diocesi, ai vari livelli. Si sofferma, in particolare, sulla capacità di “fare comunità”

ALESSANDRIA – 75 parrocchie e 45 sacerdoti. E' la diocesi di Alessandria, che fa i conti con la crisi di vocazione. Pochi parroci? No secondo il vescovo Guido Gallese.
“A mio avviso sono anche troppi. Il problema, casomai, non è il numero di preti, è il modo di fare vita comunitaria”.
Un problema, premette, che non è solo alessandrino, ma dell'Occidente. Fa un esempio, Gallese, durante la conferenza di presentazione della lettera pastorale, che indica il cammino della diocesi per il prossimo anno. “Ci sono sacerdoti che quando si recano in missione in terre lontane fanno cose eccezionali. Poi tornano e qui non riescono a fare altrettanto”. La crisi, semmai ci fosse, non è quella della chiamata del Signore, ma è il modo con cui i “Chiamati” lavorano.
“Il problema sono le comunità. Poi, certo, il sacerdote ne è responsabile, ma...”.

Non parte da questa considerazione la lettera pastorale, scritta a cinque anni dall'arrivo di monsignor Gallese ad Alessandria. Però sembra esserne la conclusione. La lettera parte dalla figura di Gesù, che cammina sulle acque. “Ne vorrei dare una lettura lineare, ed una trasversale”, dice.
Quattro i punti toccati: i frutti (“non basta seminare, occorre raccogliere i frutti”, dice), la comunità e il discernimento, la vita pastorale, Gesù, “ovvero la salvezza, ovvero la vita affettiva. Se salvezza è poter essere felici, è anche vero che si è felici quando si ama. Quindi la salvezza significa essere in grado di amare”.
Come? Il vescovo ne discuterà con tutti gli organismi della diocesi, dal Consiglio permanente, alla consulta delle aggregazioni laicali.
Il sacerdote, quindi, è il “responsabile” della vita della comunità, ma è anche l'impegno dei laici che va recuperato. Questo sarà l'impegno dell'apostolo della diocesi.
12/09/2017







blog comments powered by Disqus


Spacca la vetrina per qualche bottiglia e 30 euro

Cronaca | Ha spaccato la vetrina di un negozio, quella del kebab di piazza Marconi, per qualche bottiglia di birra e 30euro in contanti. L'autore della spaccata è stato fermato ed arrestato dagli agenti della Polizia di Alessandria, nel giro di pochi minuti

Molinari: "Marketing territoriale? Prima pensiamo almeno all'ufficio turistico"

Alessandria | L'assessore al turismo della Giunta Cuttica annuncia una revisione degli orari per lo Iat, e in prospettiva un suo potenziamento: "c'è molto da fare per la città, ma bisogna partire dalle cose semplici. Oggi non siamo neppure al livello minimo accettabile"

Uccise la moglie a coltellate, per il perito è “seminfermo” ma andrà a giudizio

Alessandria | La perizia psichiatrica ha stabilito la seminfermità mentale per Carmelo Reitano, il pensionato di 73 anni che lo scorso settembre uccise la moglie a coltellate. Andrà in giudizio con rito abbreviato a gennaio. I dati del Ministero della Giustizia indicano un femminicidio ogni due giorni

Non passa inosservato il ladro con lo zaino in spalla

Alessandria | E' parso subito sospetto l'uomo che si aggirava con uno zaino, tra gli scaffali del supermercato. Infatti il vigilante lo ha seguito ed intuito le sue intenzioni.

“Facciamo Teatro!”, perché tutti possono essere “protagonisti” sul palco

Dai Nostri Partner | Un corso di recitazione aperto a tutti da novembre 2017 a maggio 2018. Questo è “Facciamo Teatro!” il corso promosso dall'associazione Parole e Musica, dove l'attore Massimo Bagliani guiderà i partecipanti in un percorso appassionante per apprendere le basi di recitazione, la lettura ad alta voce e i movimenti del corpo....