Alessandria

Presentato il corso per diventare Mediatori Culturali: "figura professionale sempre più richiesta"

Martedì 18 settembre ci sarà un pomeriggio di presentazione per tutti gli interessati: il corso, che si rivolge a cittadini stranieri in possesso di un diploma di scuola superiore, formerà "a tutto tondo" operatori capaci di aiutare chi arriva in Italia ad inserirsi al meglio. Presenti anche moduli su violenza di genere e tratta

ALESSANDRIA - Martedì 18 settembre, dalle ore 15 alle 18, presso l'associazione Cultura e Sviluppo di Alessandria, in piazza F. De André 76 (che sarà anche la sede dell'intero corso) si svolgerà un incontro di preparazione e orientamento per illustrare gli obiettivi del percorso formativo per diventare Mediatore Culturale, figura sempre più importante per tante realtà che interagiscono con chi arriva dall'estero per trasferirsi sul nostro territorio.

L'iniziativa, a cura dell'agenzia formativa "Io Volo", in collaborazione con A.M.M.I (l'associazione multietnica dei mediatori culturali) e Cultura e Sviluppo, sarà rivolta a cittadini stranieri maggiorenni, in possesso del diploma di scuola superiore, con sufficiente patronanza della lingua italiana e conoscenza della cultura nostrana oltre a quella del proprio paese di provenienza.

"Il mediatore non è un semplice traduttore, o un facilitatore - spiegano gli organizzatori - ma una figura di riferimento che ha vissuto in prima persona il percorso migratorio e può costituire un ponte per aiutare l'integrazione". I contesti in cui il Mediatore può lavorare ultimato il percorso formativo sono svariati, come ricorda anche il direttore di Cultura e Sviluppo, Alessio Del Sarto, che ha appoggiato l'iniziativa mettendo a disposizione gli spazi della sede: "è una figura professionale dal valore enorme, che oggi purtroppo sembra quasi controcorrente se guardiamo all'orientamento che sembra prevalere, che punta sulla chiusura piuttosto che sull'integrazione. Speriamo che si possano iscrivere tante persone e che presto le istituzioni tornino a sostenere l'inserimento di figure di questa importanza in tanti contesti sociali e professionali". 

Ana Ciuban, dell'A.M.M.I, sottolinea: "oggi il mediatore è considerato quasi solo una figura emergenziale, che interviene quando c'è un bisogno urgente e mirato. In realtà serve costruire percorsi d'integrazione più strutturali e sistematici, che prevedano questa figura professionale stabilmente inserita in tante equipé di lavoro. Il conseguire questo titolo oggi può aprire molte prospettive lavorative in futuro". 

La partecipazione al pomeriggio di orientamento di martedì 18 settembre è gratuita e finalizzata ad informare i potenziali candidati al corso, aumentando così la propria capacità di scelta formativa. Per informazioni riguardo alle modalità di iscrizione al corso è possibile inviare una e-mail con il proprio Curriculum Vitae all’indirizzo: iovoloformazione@gmail.com.

In aggiunta, si intende effettuare una presentazione specifica su alcuni elementi che stanno alla base della figura professionale come, ad esempio, l’attitudine personale e l’elaborazione del proprio percorso migratorio.

Il percorso formativo - come ricordato dalle referenti di Io Volo Francesca Brancato e Sarah Sclauzero - prevederà attività in aula e percorsi di tirocinio e stage. La data indicativa di partenza sarà metà novembre, e per poter accedere al corso sarà necessario superare un colloquio motivazionale e una prova scritta. Il costo del corso è di 2200 euro + iva, ripartito in una quota di iscrizione di 800 euro e il resto rateizzabile. Il percorso si articolerà su 600 ore di corso (con moduli da 8 ore, il venerdì e il sabato) e l'iscrizione andrà formalizzata entro il 15 ottobre. 

14/09/2018







blog comments powered by Disqus


Confindustria: vince il pessimismo all'ombra della crisi

Economia | La prima indagine congiunturale 2019 di Confindustria apre l'anno all'insegna del pessimismo. Si teme un calo di ordinativi, compensati solo in parte dall'export. Stabili investimenti ed occupazione. Su Pernigotti: "auspichiamo una svolta positiva anche se la proprietà ha dimostrato rigidità"

Latitante arrestato in provincia di Milano. È sospettato di varie rapine

Cronaca | Un gruppo di persone, presentandosi come Carabinieri, compiva rapine in abitazioni. Uno degli uomini era riuscito a fuggire ma è stato rintracciato. Una rete di fiancheggiatori gli ha consentito di rimanere in clandestinità fino a ieri

Braccianti prima sfruttati poi accusati di diffamazione, presidio davanti al tribunale

Cronaca | Gli attivisti del Presidio Permanente di Castelnuovo Scrivia hanno manifestato ieri davanti al tribunale di Alessandria mentre era in corso la prima udienza, sezione civile, a seguito della denuncia di due imprenditori che chiedono un risarcimento milionario per danni morali e materiali ai braccianti che scioperarono contro lo sfruttamento. Per lo sfruttamento gli imprenditori patteggiarono la pena ad un anno e 7 mesi

Battaglia a difesa della quote della Centrale del Latte. "E sulla filiera rifiuti?"

Alessandria | Il tema è quello delle alienazioni di quote societarie del Comune di Alessandria all'interno di aziende e partecipate. Buzzi Langhi: "Avviata procedura per chiedere la deroga alla vendita delle quote della Centrale del Latte, in difesa della filiera lattiero casearia". Abonante: "E sulla filiera rifiuti? Nemmeno una parola nella nota di aggiornamento del Dup, visto che sta procedendo l'accordo con Amiu Genova. Invece mitizziamo l'altra questione....."

Travolse con l'auto un gruppo di conoscenti: “Tra loro c'era chi mi aveva tirato un pugno”

Cronaca | E' stato condannato a svolgere per un anno lavori socialmente utili un cittadino di origine straniera, residente nel novese, accusato di lesioni. All'uscita di un locale dove era scoppiata una rissa, in retromarcia, cercò di investire chi, a suo dire, gli aveva sferrato un pugno