Economia

Quali detrazioni per studenti con disturbo dell’apprendimento?

Le spese da portare in detrazione sono quelle sostenute per l’acquisto di strumenti compensativi e di sussidi tecnici e informatici necessari all’apprendimento oltre che per l’uso di strumenti compensativi che favoriscano la comunicazione verbale e che assicurino ritmi graduali di apprendimento delle lingue straniere

ECONOMIA - Con la Legge di Bilancio 2018 è stata stabilita la detrazione per le spese sostenute in favore dei minori e dei maggiorenni con diagnosi di Disturbo Specifico dell’Apprendimento (Dsa) fino al completamento della scuola secondaria di secondo grado. Le spese da portare in detrazione sono quelle sostenute per l’acquisto di strumenti compensativi e di sussidi tecnici e informatici necessari all’apprendimento oltre che per l’uso di strumenti compensativi che favoriscano la comunicazione verbale e che assicurino ritmi graduali di apprendimento delle lingue straniere.

Le spese devono essere sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2018 e potranno essere inserite nella dichiarazione dei redditi 2019. Per ottenere la detrazione è necessario un certificato medico che attesti il collegamento funzionale tra i sussidi e gli strumenti acquistati e il tipo di disturbo dell’apprendimento diagnosticato.
La Legge 170/2010 riconosce la Dislessia, Disgrafia, Disortografia e Discalculia come Disturbi Specifici dell’Apprendimento in ambito scolastico, che si manifestano in presenza di capacità cognitive adeguate, in assenza di patologie neurologiche e di deficit sensoriali ma possono costituire una limitazione importante per alcune attività della vita quotidiana. Nello specifico questi disturbi, che possono sussistere separatamente o insieme, riguardano:
  • Dislessia: disturbo specifico che si manifesta con una difficoltà nell’imparare a leggere, in particolare nella decifrazione dei segni linguistici, ovvero nella correttezza e nella rapidità della lettura;
  • Disgrafia: disturbo specifico di scrittura che si manifesta in difficoltà nella realizzazione grafica;
  • Disortografia: disturbo specifico di scrittura che si manifesta in difficoltà nei processi linguistici di transcodifica;
  • Discalculia: disturbo specifico che si manifesta con una difficoltà negli automatismi del calcolo e dell’elaborazione dei numeri.
La diagnosi dei Dsa è effettuata nell’ambito dei trattamenti specialistici già assicurati dal Servizio Sanitario Nazionale a legislazione vigente ed è comunicata dalla famiglia alla scuola di appartenenza dello studente. Però è compito delle scuole di ogni ordine e grado, comprese le scuole dell’infanzia, attivare, previa apposita comunicazione Alle famiglie interessate, interventi tempestivi, idonei a individuare i casi sospetti di Dsa degli studenti sulla base dei protocolli regionali.

Gli studenti con diagnosi di Dsa hanno diritto a fruire di appositi provvedimenti dispensativi e compensativi di flessibilità didattica nel corso dei cicli di istruzione e formazione e negli studi universitari oltre che adeguate forme di verifica e di valutazione, anche per quanto concerne gli esami di Stato e di ammissione all’università nonché gli esami universitari. Agli studenti con Dsa le istituzioni scolastiche garantiscono:
1. l’uso di una didattica individualizzata e personalizzata con forme efficaci e flessibili di lavoro scolastico che tengano conto anche di caratteristiche peculiari dei soggetti, quali il bilinguismo, adottando una metodologia e una strategia educativa adeguate;
2. l’introduzione di strumenti compensativi, compresi i mezzi di apprendimento alternativi e le tecnologie informatiche, nonché misure dispensative da alcune prestazioni non essenziali ai fini della qualità dei concetti da apprendere;
3. per l’insegnamento delle lingue straniere: l’uso di strumenti compensativi che favoriscano la comunicazione verbale e che assicurino ritmi graduali di apprendimento, prevedendo anche, ove risulti utile, la possibilità dell’esonero.

Nella provincia di Alessandria sono presenti i seguenti sportelli del Patronato Acli presso cui è possibile rivolgersi per ulteriori informazioni:

Sede Provinciale di Alessandria
Via Faà di Bruno 79
Tel. 0131/25.10.91

Sede Zonale di Casale Monferrato
Via Mameli, 65 -15033 Casale Monferrato
Tel. 0142/41.87.11 - Cell. 366.54.93.82

Sede Zonale di Tortona
Via Emilia 244
Tel. 0131/81.21.91 - Cell. 333.29.94.285

Sede Zonale di Novi Ligure
Via P. Isola 54/56
Tel. 0143/74.66.97 - Cell. 331.57.46.362

Segretariato Sociale di Valenza
c/o Comunità Parrocchiale
Via Pellizari 1
Tel. 0131/94.34.04 – Cell. 392.70.51.519

Segretariato Sociale di Acqui Terme
Via Nizza 60/B
Tel. 349.97.54.687
 
14/04/2018







blog comments powered by Disqus


Alessandria e Pro Piacenza, al Moccagatta due 'rivoluzioni' a confronto

Serie C - girone A | Come per i Grigi, anche il mercato estivo del Pro Piacenza è stato a dir poco frenetico. Con l'addio di patron Burzoni la nuova proprietà ha rinnovato completamente l'organico. Tra i nomi nuovi l'ex Lazio Ledesma e Cristian Maldini, figlio dell'ex capitano rossonero

Con la 'miscela del fanciot' ad Alessandria si vuol far scoprire il mondo del caffè

Alessandria | Nella città in cui è stato inventato il 'marocco' si vuole fare cultura attorno alla tazzina: esistono tanti modi per berlo, tante origini, lavorazioni. Ne consumiamo tanti, ma alla fine lo conosciamo poco. E come per il vino, ogni dettaglio fa la differenza

Borsalino: la nuova collezione primavera-estate 2019 targata Camperio

Alessandria | Presentata nello showroom di Milano, la nuova collezione di cappelli Borsalino guarda al glamour anni Ottanta

Il Tribunale di Alessandria in cerca di nuovi spazi

Alessandria | Una delegazione del Consiglio superiore della magistratura, guidata da Renato Balduzzi, membro del Consiglio, è stata in visita al tribunale di Alessandria. Evidenziate le criticità della struttura alessandrina: “la situazione è sotto gli occhi di tutti, occorrono interventi di manutenzione straordinaria, gli spazi non sono sufficienti”. Si valutano due opzioni: ampliamento del palazzo o trasferimento alla Valfrè

Spinetta Marengo: incidente frontale in via Genova

Alessandria | Nelle prime ore di sabato mattina uno scontro frontale lungo la strada principale di Spinetta Marengo, via Genova in direzione Novi Ligure, ha coinvolto due mezzi subito soccorsi dal personale del 118, dei Vigili del Fuoco e della Polizia Stradale giunta sul posto