Alessandria

Riparte il processo a carico di Vandone. Per i giudici "è in grado di sostenere il giudizio"

Riprende con l'udienza del 14 febbraio il processo per truffa, abuso d'ufficio e falso, il processo a carico di Luciano Vandone, ex assessore al bilancio della giunta Fabbio. Il procedimento era stato sospeso dopo che l'assessore fu colpito da un ictus. Per i giudici è in grado di sostenere il processo

ALESSANDRIA - Tornerà in aula il prossimo 14 febbraio Luciano Vandone, ex assessore al bilancio della giunta di Percarlo Fabbio, per rispondere dei reati di truffa, falso ideologico e abuso d'ufficio. 
Il tribunale di Alessandria ha respinto la richiesta della difesa di archiviazione per le condizioni di salute del professore che, nel settembre 2014, fu colpito da ictus.
Per il reato di falso, l'ex sindaco Fabbio e il ragioniere capo Carlo Alberto Ravazzano sono stati condannati in via definitiva rispettivamente a tre anni e due anni e mezzo di reclusione. 
Durante l'ultima udienza, nell'ottobre 2017, la difesa, con gli avvocati Conti e Paneri, avevano presentato una nuova perizia che indicava come le condizioni di salute di Vandone fossero peggiorate
Il giudice TIrone aveva richiesto una contro perizia dalla quale è emerso che, nonostante le condizioni di salute, l'imputato èin grado di sostenere il giudizio.
Il processo, quindi, può ripartire. Il 14 febbraio il pubblico ministero Riccardo Ghio farà le requisitoria, dati per acquisiti gli atti prodotti durante il procedimento principale, a carico di Fabbio, Ravazzano e Vandone. La posizione di quest'ultimo venne stralciata, appunto, a seguito dell'ictus.
La difesa si riserva la possibilità di presentare nuovi atti. 
Fabbio e Ravazzano, nel frattempo, sono stati condannati in terzo grado, per il solo reato di falso. 
I fatti contestati sono relativi al bilancio consuntivo 2010 del comune di Alessandria, “truccato” per rientrare nei parametri del patto di stabilità.
17/01/2018







blog comments powered by Disqus


Bando Wecare: alle realtà del nostro territorio interessa davvero?

Alessandria | Lunedì si terrà un convegno per illustrare e discutere la prima fase della strategia "Wecare", insieme di bandi regionali che invitano i soggetti locali a creare sinergia per potenziare il welfare territoriale, anche attraverso strategie innovative. Saranno stanziati 20 milioni di euro: è un'occasione fondamentale, sapremo coglierla?

Mense: "nessuna apertura e rassicurazione". Dal Comune due giorni di tempo per alcune "verifiche"

Alessandria | Tamburi e fischietti hanno accompagnato in coro lo slogan “Noi non ci arrendiamo”: nuovo presidio dei lavoratori e dei sindacati sotto il Comune. E anche nuovo incontro con una parte dell'amministrazione comunale: "nessuna apertura sulla clausola sociale - ha spiegato Maura Settimo della UilTucs - Nessuna rassicurazione sui lavoratori del trasporto e dello scodellamento, ma precisazioni. Con un paio di giorni presi per qualche 'verifica'"

Al 'Mocca' per chiudere la pratica Feralpi. Marcolini: “Siamo in vantaggio, ma loro sempre pericolosi”

Serie C - Play off | Forti del 2-3 maturato a Salò i Grigi possono mettere il sigillo sulla qualificazione ai quarti dei play off di C. Giosa out, recupera Gazzi. Toscani: "Nel calcio niente è impossibile. Si gioca questa sera, mercoledì 23, alle 20.30

Borsalino, possibile società di dipendenti? "La produzione deve continuare"

Alessandria | Per l’assessora Pentenro bisognerà mettere in campo tutto ciò che sarà possibile in vista del 31 maggio quando scadrà il contratto d’affitto del ramo d'azienda. Una delle possibili vie da percorrere quella del workers buyout, un’operazione di acquisto di una società realizzata dai dipendenti dell’impresa stessa

Alla Cisl con Anteas un incontro sul testamento biologico

Csvaa Informa | L’Associazione Anteas e la Cisl Pensionati Asti-Alessandria, in collaborazione con Coordinamento Donne e con il supporto del CSVAA, propongono, ad Alessandria, un incontro dal titolo “Testamento Biologico: come, dove, perché”