Alessandria

Riparte il processo a carico di Vandone. Per i giudici "è in grado di sostenere il giudizio"

Riprende con l'udienza del 14 febbraio il processo per truffa, abuso d'ufficio e falso, il processo a carico di Luciano Vandone, ex assessore al bilancio della giunta Fabbio. Il procedimento era stato sospeso dopo che l'assessore fu colpito da un ictus. Per i giudici è in grado di sostenere il processo

ALESSANDRIA - Tornerà in aula il prossimo 14 febbraio Luciano Vandone, ex assessore al bilancio della giunta di Percarlo Fabbio, per rispondere dei reati di truffa, falso ideologico e abuso d'ufficio. 
Il tribunale di Alessandria ha respinto la richiesta della difesa di archiviazione per le condizioni di salute del professore che, nel settembre 2014, fu colpito da ictus.
Per il reato di falso, l'ex sindaco Fabbio e il ragioniere capo Carlo Alberto Ravazzano sono stati condannati in via definitiva rispettivamente a tre anni e due anni e mezzo di reclusione. 
Durante l'ultima udienza, nell'ottobre 2017, la difesa, con gli avvocati Conti e Paneri, avevano presentato una nuova perizia che indicava come le condizioni di salute di Vandone fossero peggiorate
Il giudice TIrone aveva richiesto una contro perizia dalla quale è emerso che, nonostante le condizioni di salute, l'imputato èin grado di sostenere il giudizio.
Il processo, quindi, può ripartire. Il 14 febbraio il pubblico ministero Riccardo Ghio farà le requisitoria, dati per acquisiti gli atti prodotti durante il procedimento principale, a carico di Fabbio, Ravazzano e Vandone. La posizione di quest'ultimo venne stralciata, appunto, a seguito dell'ictus.
La difesa si riserva la possibilità di presentare nuovi atti. 
Fabbio e Ravazzano, nel frattempo, sono stati condannati in terzo grado, per il solo reato di falso. 
I fatti contestati sono relativi al bilancio consuntivo 2010 del comune di Alessandria, “truccato” per rientrare nei parametri del patto di stabilità.
17/01/2018







blog comments powered by Disqus


Dentro la Casa Circondariale: una prigione nel cuore della città

Alessandria | Un reportage per osservare cosa si trova oltre il muro che circonda la Casa Circondariale "Catiello e Gaeta", ormai diventata sul piano amministrativo un'unica realtà con il carcere di San Michele. Il nostro capoluogo è uno degli ultimi in Italia ad avere una struttura detentiva in pieno centro. Ecco come funziona la vita all'interno

Centostazioni

Opinioni | Con il termine "Centostazioni”, si definiva una società per azioni che era nata per riqualificare, valorizzare e gestire 103 stazioni italiane, con azionista di maggioranza le Ferrovie dello Stato. Il 15 novembre 2016, le FF.SS. ne divennero proprietarie al 100%. Cosa è successo da allora? E Alessandria?

Riapre la Portineria del quartiere Pista, "...e siamo più motivati di prima"

Alessandria | Rimasta chiusa negli ultimi sei mesi, la Portineria di Quartiere di via Wagner riapre i battenti: "Per un grave lutto famigliare ho deciso di sospendere l'attività per un po', ora sono di nuovo pronta a mettere anima e corpo in questo progetto" dichiara la fondatrice Raffaella Solimene

Muore in un incidente stradale Roberto Maestri del Circolo Marchesi del Monferrato

Cronaca | Era di ritorno da un impegno di lavoro nel mantovano, ma in provincia di Cremona è rimasto vittima di un incidente stradale. Maestri aveva contribuito a mantenere viva la storia e il folklore del Monferrato

I Grigi espugnano Arzachena: De Luca regala i primi tre punti lontano dal 'Mocca'

Serie C - girone A | L'Alessandria strappa i tre punti ad Arzachena grazie alla rete di De Luca su calcio dalla bandierina. Grigi che tornano dalla Sardegna con 4 punti e ottimi segnali in vista del match con il Gozzano di domenica 28