Alessandria

Ripristini stradali a regola d'arte? "Bisogna controllare come vengono fatti i lavori"

Dal Movimento 5 Stelle pronta un'interpellanza per chiedere una verifica più puntuale che i lavori di ripristino al manto stradale dopo scavi per porre tubazioni e cavi siano eseguiti con le dovute attenzioni, riportando la situazione allo stato precedente all'intervento. "Senza controlli si reca un danno ai cittadini"


ALESSANDRIA - Dopo ogni lavoro stradale eseguito in Alessandria pedoni, disabili, ciclisti e automobilisti devono affrontare buche, sconnessioni, ghiaia: "situazioni non tollerabili in una città moderna specialmente ora che Open Fiber ha interessato con lavori buona parte del centro urbano, ma anche a causa dei lavori di altre società nei sobborghi". Inizia così il comunicato del Movimento 5 Stelle cittadino, che sul tema ha presentato un'interpellanza. 

"Il 14 Agosto abbiamo deciso di interpellare la giunta in merito alla verifica dei ripristini stradali. Negli ultimi due anni OpenFiber, AMAG, Alessandria Calore, Vodafone e molti altri, hanno effettuato interventi di manomissione del suolo pubblico in molte aree, centrali e periferiche del territorio comunale. In molti casi i lavori di ripristino temporanei e definitivi non sono stati effettuati a regola d’arte e in molti casi il lavoro è avvenuto con eccessivo ritardo o non è stato effettuato affatto. Sono cose che ci fanno notare i cittadini stessi ogni giorno con segnalazioni e che sono sotto gli occhi di tutti" spiega Michelangelo Serra, portavoce del M5S in Consiglio Comunale. 

"Abbiamo voluto ricordare al Sindaco e alla giunta che è compito del Comune verificare che questi lavori vengano effettuati nei tempi previsti e nella maniera corretta. Abbiamo suggerito, in vista dell’eccezionale mole di lavori stradali in corso in questi mesi, di creare un gruppo di lavoro specifico interno al comune per il controllo dei ripristini: Ci darebbe la possibilità di sollecitare direttamente e denunciare la mancata o errata esecuzione dei lavori. In parallelo proproniamo l'introduzione nel nuovo regolamento edilizio di una norma sulle manomissioni del suolo pubblico che preveda l’obbligo di ripristino completo della carreggiata e dei marciapiedi, nel caso di lavori non urgenti e indifferibili effettuati a meno di 3 anni da una nuova asfaltatura, fornendo così un incentivo all’esecuzione dei lavori prima delle riasfaltature complete a carico del comune."
"Alla critica abbiamo ritenuto doveroso aggiungere delle proposte che speriamo vengano recepite a vantaggio di tutta la collettività." Conclude il consigliere dei 5 Stelle Serra

Ecco di seguito il testo completo dell'interpellanza presentata. 

13/09/2018







blog comments powered by Disqus


Cantiere del tetto del palazzo comunale: il sindaco effettua un sopralluogo

Alessandria | Ritrovati una capriata datata 1883, frammenti di vecchie tabelle in porcellana utilizzate per l'indicazione dei numeri civici e due indicazioni viarie. Compiuti anche sondaggi stratigrafici sugli intonaci delle facciate per individuare le varie fasi decorative nel corso dei secoli, in vista dei prossimi lavori di risistemazione dei prospetti

Obiettivo play off: con la Pro Patria partita "da dentro o fuori"

Serie C - girone A | "E' un po' un'ultima spiaggia, un match da dentro o fuori. La viviamo un po' come una finale", così Colombo alla vigilia del match. Out Prestia, stagione finita. Calcio di inizio alle 20.30

Alessandria Green Week mette in vetrina il Giardino Botanico

Alessandria | Dal 2 al 12 maggio incontri, visite e laboratori nella struttura di via Monteverde. Con due grosse sorprese

Quando la “pattuglia in bicicletta” fa scuola. Corso di formazione a Bassano

Società | Mauro Di Gregorio e Alberto Stoppino bike patrol alessandrini sono stati gli insegnanti di 10 agenti tra Polizia Municipale e di Stato a Bassano del Grappa, in qualità di istruttori esperti dell'AIPIB - Accademia Italiana Pattuglie in Bicicletta. Un altro esempio nostrano che si replica fuori dai confini locali....

Con la scrittrice Raffaella Romagnolo un viaggio alle radici della Resistenza

Alessandria | Giovedì 18 aprile a Cultura e Sviluppo "Le donne (e gli uomini) che fecero l’impresa": insieme allo storico Roberto Botta, l’autrice ripercorrerà il lavoro di documentazione e ricerca che ha sostenuto la scrittura di "Destino", il romanzo ambientato nell’alessandrino tra il 1900 e il 1946