Alessandria

Sui social “non bisogna solo esserci, ma starci bene”

“Comunicazione e trasparenza per il cittadino: un nuovo modello di PA” è stato al centro del convegno promosso dall'Azienda Ospedaliera in occasione degli eventi per la settimana del Santo Patrono. Centini: “Noi viviamo di reputazione. Utilizzare i canali adeguati per dare informazioni e ricevere dalla cittadinanza feedback deve essere l'aspirazione superiore su cui puntare”. E la riorganizzazione per la comunicazione deve “partire dal front office”

 ALESSANDRIA - Il prossimo obiettivo dell'Aso Alessandria è quello di creare una “redazione” interna di collaborazione per “comunicare l'azienda”. Il centro dell'attenzione è infatti la “comunicazione e trasparenza per il cittadino” attraverso un nuovo modello di PA, e del modo delle pubbliche amministrazioni di rapportarsi con la cittadinanza, soprattutto attraverso i nuovi mezzi di comunicazione social. Questo è stato il tema trattato nel convegno promosso dall'Azienda ospedaliera in occasione degli appuntamenti della settimana del Santo Patrono, Sant'Antonio.
“Utilizzare i canali adeguati con le persone, per dare informazioni e anche per avere di ritorno feedback è la massima aspirazione cui puntare” sono state le parole del direttore generale Giacomo Centini. “Anche perché noi viviamo di reputazione”. Che troppo spesso, negli ultimi tempi soprattutto con l'uso dei social, come Facebook, “viene messa in discussione, con le istituzioni che perdono credibilità e vengono delegittimate” sono state le parole dell'assessore Paolo Borasio in rappresentanza di Palazzo Rosso. “E' importante la comunicazione e il linguaggio con cui viene veicolata: deve essere attento e rispettoso , proprio per dare notizie e non per volerle a tutti i costi solo smontare”.

Guardare il “lato positivo” che questi strumenti ci danno è l'indicazione che arriva da #PASocial, l'associazione nazionale per la nuova comunicazione. “I social sono il luogo dove stanno i cittadini e quindi lì dobbiamo esserci anche noi, combattendo le informazioni scorrette” sono state le parole del suo presidente Francesco Di Costanzo. Una esperienza in questo settore che #PASocial ha, “ma che non deve fermarsi, privilegiando la qualità alla quantità” perché è necessario “non solo esserci, ma starci bene”. Perché la comunicazione con il cittadino funzioni, “serve trasmettere fiducia” come ha spiegato la coordinatrice di #PASocial per Piemonte e Liguria, Annalisa Derrico.

“Tant'è che una struttura per fare buona comunicazione si deve riorganizzare dal front office, ovvero dall'immagine che dà di sé all'utente” sono state le parole di Sergio Talamo, cofondatore di questa associazione, giornalista e direttore area comunicazione, editoria e trasparenza e relazioni esterne e responsabile Privacy di FORMEZ PA. La trasparenza è “capacità di condivisione: dire di sé e chiedere aiuto e consiglio per migliorare” e farlo anche per le pubbliche amministrazioni, per le aziende ospedaliere....sui social significa dare informazioni “a tutti il mondo (del web)” e non solo alla singola persona che l'ha richiesta. “Viene data una risposta e inoltre è possibile veicolare allo stesso tempo anche notizie nuove, informazioni aggiuntive”.

Alla base di un nuovo modello di comunicazione e trasparenza ci sono tre step, presenti nella Circolare Funzione Pubblica 2/2017: “il dialogo cooperativo, ovvero non limitarsi a dire dei si o no, ma chiedere cosa non si è compreso della domanda anche con una telefonata”. Poi c'è la “pubblicazione proattiva, ovvero pubblicare sempre quello che il cittadino domanda, anticipando talvolta quello che il cittadino vuole sapere, sul quale vuole risposte. Infine lo strumento, i social: le domande arrivano proprio da questi canali che parlano “al mondo intero”.
17/01/2019







blog comments powered by Disqus


Incendio in una cella di San Michele, tre agenti intossicati

Alessandria | La protesta di un detenuto che ha dato alle fiamme il suo materasso è stata fermata prima che le conseguenze potessero essere ben peggiori. Tre agenti sono finiti all'ospedale, però. Il SAPPE denuncia carenze di organico e la novità della 'vigilanza dinamica'

Il Commissario a fumetti entra nelle scuole per insegnare la legalità

Alessandria | Concorso tra gli studenti della provincia per disegnare o realizzare un video ispirato al protagonista di un fumetto tutto 'poliziesco', nel senso che è nato sulla rivista ufficiale della Polizia. L'iniziativa serve per incontrare i ragazzi e spiegare loro il senso della legalità

E' l'anno del rilancio del parcheggio di via Parma? Ma le tariffe non piacciono a tutti

Alessandria | Secondo Amag Mobilità il parcheggio di via Parma ha iniziato il suo percorso rilancio: aumentano gli utenti e si tenta di collocare sul mercato delle locazioni gli uffici. Ma le tariffe, secondo alcuni, sono troppo elevate. L'azienda: “sono in linea con le tariffe degli stalli in centro. Sono disponibili inoltre abbonamenti convenienti”

Auto elettriche, nuova colonnina sul Lungo Tanaro

Alessandria | L'apparecchio installato al distributore del metano di Amag. Il presidente Paolo Arrobbio: “La mobilità elettrica è il futuro del trasporto su gomma, soprattutto a livello urbano, poiché consente di abbinare risparmio e rispetto dell’ambiente”

E' boom di processionaria in alcune zone della città: "non è stata fatta prevenzione"

Alessandria | L'ammissione in commissione dell'assessore Giovanni Barosini. "Non è stata fatta prevenzione lo scorso inverno e il clima ha fatto esplodere la situazione. Siamo corsi ai ripari chiedendo subito l'intervento di una ditta specializzata". Cosa è e cosa "non bisogna fare"?