Alessandria

“Le tre scelte della vita” apre la rassegna 'I giovedì del libro nella Biblioteca Civica'

Giovedì 15 marzo primo appuntamento con la presentazione del libro di Angelo Bottiroli. Quanto è fragile la nostra vita e cosa possiamo fare per viverla meglio possibile?

ALESSANDRIA - Giovedì 15 marzo alle 17.30 nella Sala Bobbio della Biblioteca Civica Francesca Calvo (piazza Vittorio Veneto), Angelo Bottiroli presenterà il suo libro Le tre scelte della vita edito nel 2016 da Biblioteca delle Soluzioni (edizioni Leucotea, Sanremo). Angelo Bottiroli, giornalista, ha collaborato col Gruppo Espresso per oltre 20 anni ed è stato conduttore radiofonico. Dal 2010 è direttore del quotidiano online Oggi Cronaca. La presentazione di Le tre scelte della vita è il primo evento de I giovedì del libro nella Biblioteca Francesca Calvo, dedicata a incontri con gli autori, letture in pubblico, colloqui con esponenti della cultura locale e nazionale, una rassegna che proseguirà nelle prossime settimane, fino a giugno, nell’ambito delle attività di promozione della lettura e dell’editoria organizzate direttamente dalla Biblioteca.

Quanto è fragile la nostra vita e cosa possiamo fare per viverla meglio possibile? Sono le domande che sorgono spontanee quando un improvviso incidente stradale obbliga il giornalista a fermare tutto ciò che sta facendo per dedicarsi anima e corpo all’articolo da pubblicare. Inizia così una presa di coscienza sulla società di oggi ma anche come siamo fatti, ciò che siamo e che vorremmo essere, le nostre aspirazioni, i mezzi che abbiamo, gli imprevisti, le indecisioni, le realtà ineludibili che non possiamo evitare e con le quali dobbiamo fare i conti. Poi c’è la solitudine, quella interiore, ma non solo; l’amore, il sesso, la ricerca dell’anima gemella, l’insoddisfazione, l’orgoglio, la fine di un rapporto e la depressione, fino alla voglia di suicidio che aleggia in alcune persone. Infine si cerca un motivo per andare avanti con gli “strumenti” che abbiamo e formano l’ossatura del nostro vivere: la famiglia, il lavoro, la comunità, l’identità, i figli, le vacanze, l’amicizia, il senso della vita, i ricordi, Dio, la morte e molti altri.

Due storie parallele che seguono un loro preciso percorso e si incrociano solo sporadicamente: l’analisi della società con i problemi da affrontare e il giornalista che vive questi problemi in prima persona e cerca una risposta.
13/03/2018







blog comments powered by Disqus


Solvay e Ausimont, pene ridotte in appello per disastro ambientale

Cronaca | La corte d'Assise d'Appello ha ridotto ad 1 anno e 8 mesi le pene per tre dei manager di Solvay ed Ausimont per disastro ambientale colposo. Assolti gli altri cinque imputati. Solvay annuncia il ricorso il Cassazione. In primo grado la condanna era stata di 2 anni e mezzo

“Aral non paga il fornitore, da mesi 17 lavoratori senza stipendio”

Alessandria | Sciopero e presidio dei lavoratori di Ressia Trasporti e Rst, fornitori di Aral: “da almeno due mesi non ricevono lo stipendio, hanno crediti non saldati per centinaia di migliaia di euro nei confronti di Aral”

"Integrazione" tra Azienda Ospedaliera e Asl Al "per offrire servizi migliori e rispondere alle esigenze"

Economia e Lavoro | L'allineamento di vedute dei due nuovi direttori di Azienda Ospedaliera, Giacomo Centini, e Asl Al, Antonio Brambilla passa attraverso la parola e l'azione di "integrazione" tra le due realtà. Una integrazione che deve portare a supportare l'alta specialità in tutte le realtà locali, attraverso la digitalizzazione, la riduzione di tempi nelle liste di attesa. Ma che deve passare anche attraverso una “riorganizzazione” che stimoli e aiuti a “ fare rete”

Fabbio farà volontariato per evitare il carcere

Alessandria | Il tribunale di sorveglianza di Torino ha preso in esame la richiesta dell'ex sindaco di Alessandria di svolgere servizi socialmente utili al posto della pena detentiva. Era stato condannato in terzo grado a tre anni di carcere per falso ideologico. Dovrà comunque risarcire il Comune

Operazione Triangolo, le prime testimonianze sull'inchiesta rifiuti

Cronaca | Diciannove indagati, tra i quali nomi noti dell'imprenditoria alessandrina nel settore delle cave e della lavorazione rifiuti. Un centinaio i testimoni che saranno chiamati a rendere deposizioni davanti al giudice del tribunale di Alessandria. In aula, ieri, i primi tre testimoni: funzionari e dipendenti della Provincia che hanno effettuato sopralluoghi nei siti oggetto di indagine