Materia Grigia

Una meraviglia! Grigi perfetti contro la Carrarese

Dopo la rabbia per il successo sfumato sabato contro la Giana Erminio, i Grigi nel turno infrasettimanale hanno sfoderato una prestazione sontuosa, annichilendo la Carrarese di mister Baldini. Giocando così, nessun traguardo è precluso

MATERIA GRIGIA - Ci voleva proprio una vittoria così! Dopo la rabbia per il successo sfumato contro la Giana Erminio - squadra quanto mai ostica per l'Alessandria - i Grigi hanno sfoderato nel turno infrasettimanale una prestazione sontuosa, annichilendo la Carrarese di Baldini, giunta al Moccagatta come quinta in classifica e con tre punti in più rispetto all'undici di mister Marcolini. 

Un primo tempo perfetto, come da anni, forse addirittura da lustri, non si vedeva, e alla fine un cinque a zero tondo tondo, che rilancia alla grande le ambizioni di alta classifica della compagine alessandrina. Tre gol di un ispirato Fischnaller (giunto alla doppia cifra per la prima volta in maglia grigia), una gran prova corale. con Chinellato alla prima rete, un Sestu incontenibile, un ottimo Bellazzini, e una prestazione più che buona di tutti i giocatori in campo.

L'ampio turnover rispetto alla sfortunata gara di sabato contro i lombardi di Gorgonzola, capaci di recuperare due gol e di negare tre punti importanti nella rincorsa alle posizioni di vertice, ha premiato le scelte del mister, che ha azzeccato tutto, compresa la felice intuizione di spostare Sciacca sulla fascia sinistra. Nel finale spazio anche per i giovani Lovric (classe '96), Kadi ('97) e Usel (nato nel 2000, e prodotto del vivaio). L'assenza di Gonzalez squalificato non si è dunque rivelata penalizzante, e quel che si è visto in campo accresce certamente le speranze per un grande finale di stagione

Tra campionato e coppa sono ormai diciotto i risultati utili consecutivi dell'Alessandria a guida Marcolini (11 vittorie e 7 pari). Ora mancano otto partite alla fine del girone di ritorno, tutte abbastanza abbordabili. C'è la finale di Coppa Italia di serie C da contendere alla Viterbese (la gara di andata sarà l'11 aprile nel Lazio, poi il 25 aprile al Moccagatta, che sarà sicuramente tutto esaurito), e quindi i play-off. Giocando come martedì nessun traguardo è precluso

Una nota di merito, solo all'apparenza paradossale, la si deve però riservare anche alla Carrarese. Passivo pesantissimo, ma grande sportività, in campo, sugli spalti e a fine gara. Schietto ed equilibrato mister Baldini, che in conferenza stampa dice cose di assoluto buon senso e si merita addirittura un applauso dei giornalisti presenti. Generosi i giocatori, peraltro rimasti all'intervallo solo 5 minuti negli spogliatoi e richiamati presto sul terreno di gioco per reagire anche psicologicamente ai gol incassati. Encomiabili i tifosi ospiti (circa 160) che hanno incitato con i loro cori e le loro bandiere gialloblu la propria squadra fino alla fine, e anche dopo, senza fare drammi e anzi dando coraggio ai giocatori apuani, evidentemente consapevoli dell'impegno e soddisfatti di quanto ottenuto finora. 

Dall'altra parte, ambiente euforico e nubi diradate, dopo che i gol di Chiarello e Capano avevano rievocato qualche spettro di inizio stagione. Falso allarme, per fortuna. Ora la trasferta di Olbia, reduce da una secca sconfitta proprio con la squadra dell'eterno Cesare Albè (68 anni, e da quasi un quarto di secolo sulla panchina del Giana; una storia più unica che rara!), la quale evidentemente dal punto esterno ad Alessandria ha tratto nuovi stimoli. All'andata un successo rotondo, che sarebbe bene replicare. Per far crescere ancora l'entusiasmo intorno a questa squadra e avvicinarsi alle zone altissime della classifica. Questa squadra ha dimostrato di meritarle ampiamente.

 
23/03/2018
Giorgio Barberis - sport@alessandrianews.it







blog comments powered by Disqus


Travolse con l'auto un gruppo di conoscenti: “Tra loro c'era chi mi aveva tirato un pugno”

Cronaca | E' stato condannato a svolgere per un anno lavori socialmente utili un cittadino di origine straniera, residente nel novese, accusato di lesioni. All'uscita di un locale dove era scoppiata una rissa, in retromarcia, cercò di investire chi, a suo dire, gli aveva sferrato un pugno

Sui social “non bisogna solo esserci, ma starci bene”

Alessandria | “Comunicazione e trasparenza per il cittadino: un nuovo modello di PA” è stato al centro del convegno promosso dall'Azienda Ospedaliera in occasione degli eventi per la settimana del Santo Patrono. Centini: “Noi viviamo di reputazione. Utilizzare i canali adeguati per dare informazioni e ricevere dalla cittadinanza feedback deve essere l'aspirazione superiore su cui puntare”. E la riorganizzazione per la comunicazione deve “partire dal front office”

Braccianti prima sfruttati poi accusati di diffamazione, presidio davanti al tribunale

Cronaca | Gli attivisti del Presidio Permanente di Castelnuovo Scrivia hanno manifestato ieri davanti al tribunale di Alessandria mentre era in corso la prima udienza, sezione civile, a seguito della denuncia di due imprenditori che chiedono un risarcimento milionario per danni morali e materiali ai braccianti che scioperarono contro lo sfruttamento. Per lo sfruttamento gli imprenditori patteggiarono la pena ad un anno e 7 mesi

“Alimentare, Watson!”: Cambalache lancia un nuovo progetto di inclusione sociale

Alessandria | Un polo alimentare e opportunità di formazione e lavoro per migranti, persone con disabilità e disoccupati over 50. Gli ambiti scelti sono la panificazione, quello del miele e dell’ortofrutta

Confindustria: vince il pessimismo all'ombra della crisi

Economia | La prima indagine congiunturale 2019 di Confindustria apre l'anno all'insegna del pessimismo. Si teme un calo di ordinativi, compensati solo in parte dall'export. Stabili investimenti ed occupazione. Su Penigotti: "auspichiamo una svolta positiva anche se la proprietà ha dimostrato rigidità"