Alessandria

Vendite eccezionali per i cappelli Borsalino: "L'attività prosegue". Il brand è ancora forte

A Pitti Uomo si temeva il fuggi fuggi dei buyers internazionali, causato dalle vicende giudiziarie. Invece sia le vendite natalizie sia la prima grande uscita del brand dopo il fattaccio sono stati un successo


ALESSANDRIA -  Alla prima uscita ufficiale dopo la doccia fredda di dicembre nessuno si poteva immaginare come avrebbe reagito il mercato, soprattutto estero, alla luce del recente “fallimento”. Borsalino si è presentata alla settimana del Pitti Uomo – il più importante evento di moda maschile dall'8 al 12 gennaio – sia per presentare la nuova collezione, sia per dimostrare che la produzione va avanti e che il brand di cappelli è più vivo che mai.

'Le vendite sotto Natale hanno avuto una impennata eccezionale' commentano dallo stand numero 7: i dati ufficiali non ci sono ancora ma l'operazione simpatia attorno al cappello più famoso al Mondo, il Comitato per salvare il salvabile hanno sicuramente attirato l'attenzione su un prodotto iconico, che tutti gli alessandrini hanno scoperto di avere nell'armadio, ma che solo da poche settimane hanno incominciato a calzarlo nuovamente con orgoglio. E che evidentemente è finito impacchettato sotto molti alberi.

Anche al Pitti l'accoglienza dei buyers è stata al di sopra delle aspettative: il timore era quello che passasse il messaggio di un'azienda in crisi, decotta e che non potesse sostenere gli ordini o continuare a sfornare oggetti di culto per le teste di tutto il Mondo.

I grandi compratori internazionali hanno capito che le disavventure giudiziarie non hanno intaccato qualità e produzione: “Una volta assodato che la storia del brand non si sarebbe interrotta al 160esimo anno”, dicono dallo staff al Pitti, “abbiamo parlato solo di moda, facendoci apprezzare per lo stile, come sempre”.

Il successo al di là di Tanaro e Bormida non era scontato: “Con tutte le notizie incomplete e fasulle che sono circolate...”. Tranquillizzati i clienti che contano, ora toccherà dimostrare che un Borsalino calza elegantemente anche su una testa femminile: a febbraio, a Milano c'è la settimana della moda. Non mancheranno i cappelli.
12/01/2018







blog comments powered by Disqus


Auto elettriche, nuova colonnina sul Lungo Tanaro

Alessandria | L'apparecchio installato al distributore del metano di Amag. Il presidente Paolo Arrobbio: “La mobilità elettrica è il futuro del trasporto su gomma, soprattutto a livello urbano, poiché consente di abbinare risparmio e rispetto dell’ambiente”

Città off limits per tre anni, ma lo hanno trovato davanti all'Ospedale

Alessandria | Fermato ed identificato da fuori l'Ospedale, si è visto che il 35enne non avrebbe dovuto trovarsi in quella via. E nemmeno in quella città. Se n'è tornato a casa con l'ennesima denuncia

Amag Ambiente guarda agli investimenti. "Tre proposte per la raccolta rifiuti"

Alessandria | Un'azienda “sana” che chiude il 2018 in utile. I problemi sono di liquidità, per i pagamenti sempre in ritardo. Ora si guarda agli investimenti, visto che i mezzi hanno in media 15 anni. Tre i progetti per la raccolta differenziata proposti alla giunta comunale, “tutti tra i 6 e i 7 milioni” come costi. Intanto si aggiungono due unità al lavoro di “ispettore ambientale”

Comune, una Consulta per le proposte degli under 35

Alessandria | I membri saranno 60: adesioni libere a partire da aprile. Un'iniziativa del consigliere comunale Lorenzo Iacovoni. La proposta è stata infatti approvata all'unanimità nel corso dell'ultimo Consiglio comunale

Deiezioni canine: prova del DNA "troppo costosa". Ma è importante "sanzionare"

Alessandria | La mozione del capogruppo di SiAmo Alessandria, Giuseppe Bianchini, sull'igiene delle aree verdi e delle strade, con l'aggiornamento dell'anagrafe canina e il progetto della banca dati del DNA obbligatoria come fatto in altri comuni "richiede risorse ingenti". Strada impraticabile per l'assessore Barosini. Ma dai 5 stelle così come da consiglieri della Lega arrivano proposte di strade alternative e più percorribili: "più controlli e sanzioni". E l'obbligo di acqua oltre che sacchetti per raccogliere gli escrementi