Alessandria

Dalla scuola media Vochieri un "grazie" per la festa del Tricolore

Ci scrivono gli alunni della scuola media Vochieri di Alessandria che hanno partecipato alla alla manifestazione sulla Costituzione, l'inno e la bandiera tenutasi in Cittadella

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO – La classe 3ªI della scuola media Vochieri di Alessandria ha partecipato alla manifestazione sulla Costituzione, l’inno e la bandiera, tenutasi l’altro ieri in Cittadella ad Alessandria. Hanno partecipato all’evento il prefetto Romilda Tafuri, il sindaco Cuttica di Rivagliasco, le delegazioni degli alpini, dei bersaglieri, della polizia di Stato, dei carabinieri.
È stato il dottor Astori a introdurre l’evento con un saluto di gratitudine a tutti i partecipanti, ricordando l’importanza della commemorazione dell’Unità d’Italia. A seguito dell’alzabandiera, il coro della scuola media Vochieri, diretto dalla prof.ssa Rita Ferraris ha cantato l’inno.

Il sindaco è poi intervenuto per ricordare l’impegno dei militi italiani che lottarono uniti contro lo straniero per meritare la libertà. Infine, il prefetto ha chiuso con una riflessione sul grave attacco alla Repubblica di 40 anni fa, citando i martiri di via Fani e chiedendo un momento di silenzio per rendere omaggio al sacrificio di Aldo Moro.

Gli alunni della classe 3ªI della scuola media Vochieri, nel loro percorso triennale di studi e impegnati in una formazione di cittadinanza attiva oltre che di conoscenza dei valori della Costituzione e della identità culturale italiana, riconosciuti all’interno di una coesistenza con i valori dell’Unione Europea, hanno scritto questa riflessione:

«Ringraziamo le autorità tutte per averci invitato a partecipare fattivamente a questa manifestazione, cui abbiamo voluto aderire con libera e consapevole responsabilità civile. Vogliamo rendere omaggio al Nostro Documento approvato dall’Assemblea Costituente il 22 dicembre 1947 ed entrato in vigore il 1 gennaio 1948: la Costituzione italiana. “La Repubblica è una e indivisibile, riconosce e promuove le autonomie locali”, recita l’art. 5 e, soprattutto, sancisce l’art. 1: “L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che lo esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione”. Siamo consapevoli e onorati da chi ci ha lasciato un’eredità politica e civile così importante e di cui vogliamo essere ogni giorno fedeli e responsabili testimoni. Riconosciamoci uniti e attenti cittadini, come recita l’inno di Mameli; sentiamoci davvero “Fratelli d’Italia” non solo in occasione delle partite di calcio o di commemorazioni ufficiali, ma ogni giorno, nella nostra quotidianità e, forti di questa nostra identità storica e culturale, “stringiamoci” intorno alla bandiera della Repubblica, il nostro tricolore».

Nella foto, insieme agli alunni, il professor Valerio De Natale, collaboratore della dirigente, la docente di italiano e storia della 3ªI Elena Di Gesualdo e la direttrice del coro professoressa Rita Ferraris.

18/03/2018







blog comments powered by Disqus


Travolse con l'auto un gruppo di conoscenti: “Tra loro c'era chi mi aveva tirato un pugno”

Cronaca | E' stato condannato a svolgere per un anno lavori socialmente utili un cittadino di origine straniera, residente nel novese, accusato di lesioni. All'uscita di un locale dove era scoppiata una rissa, in retromarcia, cercò di investire chi, a suo dire, gli aveva sferrato un pugno

Sui social “non bisogna solo esserci, ma starci bene”

Alessandria | “Comunicazione e trasparenza per il cittadino: un nuovo modello di PA” è stato al centro del convegno promosso dall'Azienda Ospedaliera in occasione degli eventi per la settimana del Santo Patrono. Centini: “Noi viviamo di reputazione. Utilizzare i canali adeguati per dare informazioni e ricevere dalla cittadinanza feedback deve essere l'aspirazione superiore su cui puntare”. E la riorganizzazione per la comunicazione deve “partire dal front office”

Braccianti prima sfruttati poi accusati di diffamazione, presidio davanti al tribunale

Cronaca | Gli attivisti del Presidio Permanente di Castelnuovo Scrivia hanno manifestato ieri davanti al tribunale di Alessandria mentre era in corso la prima udienza, sezione civile, a seguito della denuncia di due imprenditori che chiedono un risarcimento milionario per danni morali e materiali ai braccianti che scioperarono contro lo sfruttamento. Per lo sfruttamento gli imprenditori patteggiarono la pena ad un anno e 7 mesi

“Alimentare, Watson!”: Cambalache lancia un nuovo progetto di inclusione sociale

Alessandria | Un polo alimentare e opportunità di formazione e lavoro per migranti, persone con disabilità e disoccupati over 50. Gli ambiti scelti sono la panificazione, quello del miele e dell’ortofrutta

Confindustria: vince il pessimismo all'ombra della crisi

Economia | La prima indagine congiunturale 2019 di Confindustria apre l'anno all'insegna del pessimismo. Si teme un calo di ordinativi, compensati solo in parte dall'export. Stabili investimenti ed occupazione. Su Penigotti: "auspichiamo una svolta positiva anche se la proprietà ha dimostrato rigidità"