Provincia

Le rete stradale ad Anas? Solo Alessandria e Cuneo non sono convinte

Solo le province di Alessandria e Cuneo non firmano la bozza d'accordo con Anas per il passaggio delle rete stradale all'agenzia nazionale. Baldi: “mancano garanzie, non firmiamo in bianco”

PROVINCIA – Alessandria e Cuneo rischiano di divenetare “un caso” a livello nazionale. Le due province piemontesi, infatti, non hanno firmato la bozza d'accordo proposta a livello nazionale da Anas che vorrebbe rientrare in possesso delle reti viarie di collegamento principali per realizzare una sorta di viabilità parallela a quella autostradale, ma non a pagamento. Per la Provincia di Alessandria si tratterebbe di 300 chilometri circa di strade, le ex statali, in pratica, la Sp 10, la 35 e altre. Strade su cui la Provincia, che le ha gestite fino ad oggi, ha fatto investimenti.
Le perplessità di Alessandria il presidente Gianfranco Baldi le ha fatte presenti agli ultimi tavoli nazionali ma le risposte non sono ancora arrivate. Anas, in base alla bozza, si farebbe carico della manutenzione e della copertura dei mutui ancora in essere, attualmente a carico della Provincia. “Ma non si sono garanzie sui trasferimenti che verrebbero corrisposti in cambio della rete, fondi che per noi sono necessari per la manutenzione delle strade secondarie”, spiega Baldi rispondendo ad una interpellanza discussa nell'ultimo consiglio provinciale, presentata dal consigliere Corrado Tagliabue.
Tra le altre domande che restano senza risposta sono la destinazione dei proventi degli autoveox che la Provincia ha installato. Ad oggi i soldi delle contravvenzioni elevate agli automobilisti finiscono nelle casse di palazzo Ghilini. E non è chiaro cosa accadrà in seguito.
In attesa di risposte chiare, la Provincia ha ridotto al minimo indispensabile i lavori di manutenzione, ma a breve, viste le condizioni delle strade, dovrò mettere mano al bilancio per provvedere.
Intanto, Anas è in fase di trattativa con Rete ferroviaria italiana. “Fino a quando non sarà definito l'accordo, temo che non arriveranno le risposte”, dice Baldi. Potrebbero passare anche mesi. Speriamo non anni.
18/03/2018







blog comments powered by Disqus


Trenitalia: sciopero del personale nel fine settimana

Ovada  | Weekend di disagi anche per i viaggiatori della linea ferroviaria Acqui Terme-Ovada-Genova, a fronte dello sciopero di ventiquattro ore proclamato dal Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane.

Teatro all'aperto, commedie in dialetto e concerti: suggerimenti per il weekend

Life | Il fine settimana si avvicina ed è tempo di scegliere come poter trascorrere queste serate estive: tra sagre, serate danzanti, concerti lirici e di musica folk e teatro, una guida alle iniziative del weekend

"In flora", in mostra gli scatti di Stefano Mandoletti

Novi Ligure | "In flora" è il titolo della mostra che raccoglie le fotografie di Stefano Mandoletti e che verrà inaugurata negli spazi della galleria Pagetto Arte di Novi Ligure. Mandoletti abita ad Arquata Scrivia ma è originario di Crocefieschi e nutre una grande passione per la fotografia e l'escursionismo

"Prendiamoci per mano sotto le stelle" per raccogliere fondi pro Anffas

Arquata Scrivia | Terza edizione ad Arquata Scrivia della serata benefica organizzata dall'amministrazione comunale per l'Anffas, l'associazione che si propone di assicurare il benessere e la tutela delle persone con disabilità intellattiva e relazionale e delle loro famiglie, e che opera a Novi Ligure e Serravalle Scrivia

Alessandria, un territorio compatto sull'accoglienza migranti. Orgoglio riemerso

Provincia | Accoglienza diffusa, tavoli di confronto e la ricerca della coesione istituzionale e sociale: il Prefetto Romilda Tafuri, che a breve lascerà la Provincia, fa un bilancio dei sei anni di permanenza a palazzo Ghilini in questa intervista esclusiva