Cronaca

Maltempo, ancora disagi e proteste. Scuole chiuse ad Acqui, aperte negli altri centri

La neve ha creato disagi soprattutto alla circolazione ferroviaria, mentre sulla rete stradale sono stati contenuti. Venerdì scuole chiuse in 13 comuni tra cui Acqui e Bistagno, aperte in tutti gli altri centri della provincia. Riaperte le autostrade A 26 e A 7 ma la situazione resta critica [AGGIORNAMENTI]

 
CRONACA - AGGIORNAMENTO

E' stata riaperta la A 26, chiusa per alcune ore nel tratto tra Voltri e Masone. La situazione resta critica sulla rete tra Piemonte e Liguria.
Si segnalano difficoltà per incidente sulla strada Colla per Valenza.
Sospesa la circolazione dei treni tra Acqui e Ovada. Attivo servizio sostitutivo con i bus.


Nevica copiosamente in tutta la Provincia di Alessandria. La circolazione sulle strade risulta difficoltosa anche se, al momento, non si segnalano gravi incidenti. Chiusa l'autostrada A 26. Si segnalano problemi nella circolazione dei treni con cancellazioni e ritardi anche di un'ora. 



L'annunciato “piano di emergenza” di Trenitalia si è concretizzato con la cancellazione di circa la metà dei convogli in transito sulla rete ferroviaria, creando disagi e proteste dei pendolari. La società  prevede per venerdì un lento ritorno alla normalità e garantisce la circolazione dell'80% dei convogli regionali. “La riduzione – dicono - è necessaria per garantire una migliore regolarità del servizio ferroviario”.  

STRADE

Sembra essere andata meglio sulla rete stradale provincia, dove a tratti la circolazione è risultata difficoltosa ma, in linea di massima, scorrevole.
La neve ha raggiunto i 5 – 10 centimetri nelle zone collinari, mentre in pianura su strade e campi vi era una leggera velatura. Il problema è rappresentato soprattutto dal freddo che ha creato un fondo ghiacciato.

SCUOLE
Solo ad Acqui Terme e Bistagno le scuole resteranno chiuse
per la giornata di venerdì 2 marzo. Salvo peggioramenti in nottata, resteranno regolarmente aperte in tutti gli altri centri. 
Sulla decisione di tenere le scuole aperte, il sindaco di Alessandria spiega: “i bollettini meteorologici non prevedono situazioni tali da determinare l’adozione di provvedimenti straordinari per la chiusura delle scuole e l’interruzione di un pubblico servizio. Pur comprendendo che vi possano essere dei disagi nella viabilità, non dipendenti, ci tengo a sottolinearlo, dall’Amministrazione Comunale di Alessandria, ma da altri Enti, l’interruzione dell’attività didattica comporterebbe altrettanti, se non peggiori, disagi alle famiglie che dovrebbero organizzarsi per l’assistenza dei ragazzi”.

COMUNE DI ALESSANDRIA
Il comune di Alessandria, in collaborazione con Amag Ambiente, comunica di aver disposto l’attivazione del ‘Piano Emergenza Neve’.
Già dai giorni scorsi, sulla base delle indicazioni fornite dalla Protezione Civile, si è provveduto allo spargimento del sale in città e sobborghi.
Il piano intervento di Amag Ambiente vede interessate quattro macro aree sul territorio comunale: grande Viabilità città; sobborghi Est (Castelceriolo, Lobbi, S. Giuliano Nuovo, S. Giuliano Vecchio, Litta, Mandrogne, Cascinagrossa, Spinetta); sobborghi Ovest (Cantalupo, Cabanette, Villa del Foro, Casalbagliano); sobborghi collinari (Valmadonna, Valle S. Bartolomeo, S. Michele)
Il Comune provvederà a mantenere puliti i marciapiedi del cavalcavia Brigate Ravenna, dei giardini Pubblici, degli ospedali, delle scuole (in accordo con i direttori didattici), mentre si ricorda che i proprietari di casa sono obbligati a sgomberare la neve dai marciapiedi per tutta la lunghezza degli stabili di loro proprietà e a rompere il ghiaccio che vi si dovesse formare.
Nella giornata di venerdì le scuole saranno regolarmente aperte. 
“Ci stiamo prodigando con impegno per limitare al massimo i disagi – ha concluso l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Alessandria -. Chiediamo la collaborazione e la benevola comprensione dei cittadini. Colgo l’occasione per ringraziare gli operatori di Amag Ambiente per il lavoro svolto fino ad oggi”.
(Immagini tratte dal profilo Fb della Protezione civile della Provincia di Alessandria)
1/03/2018







blog comments powered by Disqus


Distretto del novese, uno dei protagonisti del Salone del gusto

novi ligure | Anche il Distretto del Novese sarà uno dei protagonisti della kermesse torinese grazie alla collaborazione con Regione Piemonte. Infatti, nell'ambito dell’evento firmato Slow Food, sono state organizzate una serie di presentazioni di prodotti enogastronomici all'interno della sede regionale, nel cuore della città

Il teatro "gonfiabile" della Juta ad Ar.Qua.Tra.

Arquata Scrivia | Anche il Teatro della Juta sarà presente alla fiera dell'artigianato, delle qualità e della tradizione in programma ad Arquata Scrivia: il pubblico potrà assistere per l'intera giornata a numerose performance in una locatione interessante e suggestiva

Negozi chiusi la domenica, Cisl: “decidano i territori”

Economia | Nel dibattito politico sulle chiusure domenicali e festive dei negozi, si inserisce anche la voce di Cisl Alessandria-Asti. Per il segretario Marco Ciani “La strada migliore per noi è quella di riaffidare questa competenza alla contrattazione territoriale tra Comuni, aziende e sindacati”

L'Arquatese vince ma si complica il futuro

Promozione - girone D | Buon 2-1 al Santa Rita, ma l'infortunio a Pappadà e l'espulsione di Vera complicano le prossime giornate dei biancocelesti, salvati nel finale da Torre.

Arrivano nuovi infermieri, ma saranno a tempo determinato

Provincia |  Nove milioni di euro in meno dalla Regione Piemonte per le spese di personale dell'Asl Alessandria. La “stangata” arriva nonostante i sindacati denuncino da tempo una cronica carenza di personale. Entro l'anno c'è comunque l'impegno ad assumere, a tempo determinato, 50 infermieri e 30 operatori sanitari