Economia e Lavoro

Un nuovo contratto per i dipendenti della sanità pubblica

Gli oltre 3500 dipendenti della sanità pubblica in provincia di Alessandria hanno un nuovo CCNL. Bullara, Cisl FP: "Si tratta indubbiamente di un buon rinnovo che è riuscito ad assicurare ai dipendenti della sanità un significativo miglioramento delle condizioni economiche e normative"

ECONOMIA E LAVORO - Dopo quasi 9 anni di attesa e di blocco dei rinnovi contrattuali, gli oltre 3500 dipendenti della sanità pubblica in provincia di Alessandria hanno un nuovo Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro.

Anche per loro, come per i dipendenti pubblici degli altri comparti, l’aumento medio a regime è stato di € 85 lordi, così come previsto dall’accordo del 30 novembre 2016.

"Si tratta di un contratto che potremmo definire “in due tempi”, spiega Salvatore Bullara, Commissario CISL Funzione Pubblica Alessandria Asti. 

Nel “primo tempo” (il nuovo testo firmato venerdì 23 febbraio) sono stati affrontati e aggiornati molti istituti contrattuali già presenti in passato e ne sono stati creati altri nuovi.

Ecco un breve riassunto dei punti salienti:
  • il riconoscimento formale dei tempi di vestizione e consegna, fermo restando la salvaguardia degli accordi aziendali eventualmente migliorativi;
  • la conferma e la valorizzazione dell’incarico di coordinamento in ambito sanitario;
  • la partecipazione degli operatori socio-sanitari al sistema di remunerazione indennitario;
  • la possibilità di aumentare le indennità nell’ambito della contrattazione integrativa aziendale;
  • l’uso flessibile dei fondi e la permeabilità delle risorse;
  • il contenimento delle deroghe all’art. 7 del D. Lgs. 66/2003, in materia di riposo giornaliero, circoscritte ai soli casi di partecipazione alle riunioni di reparto e alle iniziative di formazione obbligatoria;
  • la previsione di assenze per patologie gravi richiedenti terapie salvavita;
  • la fruizione di permessi su base giornaliera o ad ore, per visite, terapie e prestazioni specialistiche assimilate alle assenze per malattia;

Funzione Pubblica
  • la possibilità di indennizzare le ferie maturate e non godute in specifici casi di cessazione dal servizio;
  • la previsione dell’istituto delle ferie solidali, sospensione delle ferie in caso di lutto, fruizione dei permessi retribuiti ad ore;
  • particolari tutele riservate alle donne vittime di violenza, quali il diritto ad astenersi dal lavoro per la partecipazione ai percorsi di protezione relativi alla violenza di genere, con diritto alla retribuzione.
  • nuovi istituti partecipativi nell’ambito delle relazioni sindacali quali il confronto e l’organismo paritetico per l’innovazione.
Nel “secondo tempo” una commissione paritetica nazionale entro luglio dovrà svolgere diversi compiti, tra cui:
  • la possibilità di articolazione e semplificazione di categorie, livelli economici e fasce nelle quali è distribuito il personale;
  • i criteri di progressione economica all’interno delle categorie;
  • la revisione della classificazione professionale, anche al fine renderla più aderente alla previsione dell’area delle professioni socio-sanitarie prevista dall’art.5 della legge 3/2018;
"Si tratta indubbiamente di un buon rinnovo - aggiunge Bullara CISL FP - che pur rispettando i limiti dovuti al dettato della sentenza della Corte Costituzionale 178/2015, è riuscito ad assicurare ai dipendenti della sanità un significativo miglioramento delle condizioni economiche e normative".
25/02/2018







blog comments powered by Disqus


Tutte le iniziative del Progetto Giovani di Arquata

Arquata Scrivia | "Dialoghi nel borgo", laboratorio esperienziale volto a valorizzare l'importanza delle relazioni nella comunità di un paese, è solo uno degli eventi che formano il Progetto Giovani di Arquata Scrivia

Maturandi ai blocchi di partenza, mercoledì al via le prove per 2.622 studenti

Scuola | Sono 2.622 i maturandi che mercoledì affronteranno la prima delle tre prove scritte dell'esame di maturità. 964 sono gli studenti degli istituti tecnici, seguiti per numero dagli alunni dei licei scientifici

"La natura è viva" nei dipinti di Vivian esposti in municipio

Arquata Scrivia | Verrà inaugurata nell'atrio del palazzo comunale di Arquata Scrivia la selezione di dipinti di Vivian Re Caretti. La mostra "La natura viva", che sarà visitabile fino al 29 giugno, è stata curata dal figlio, Peter Rosa, un medico specializzato in malattie infettive, spinto dal desiderio di ricordare la madre scomparsa nel 2015 e dare giusto risalto al suo estro artistico

Basta morti sul lavoro, l'industria sciopera per quattro ore

Economia | I sindacati Cgil, Cisl e Uil hanno confermato le quattro ore di sciopero, dalle 8 alle 12, il prossimo 19 giugno, tutto il comparto dell'industria per chiedere di "fermare la strage" delle morti sul lavoro

Fuochi artificiali in musica e Fanfara dei Carabinieri: una giornata dedicata alla terza arte

Arquata Scrivia | Fanfara dei carabinieri in concerto e musica con artisti posizionati lungo le vie e nelle piazze del paese: Arquata Scrivia si prepara a festeggiare la terza arte con una manifestazione ad hoc