Ovada

Treni: piano anti emergenza della Prefettura

A Genova incontro con RFI per mettere a punto una serie di azioni per scongiurare altre giornate come quello del 10 e 11 dicembre scorsi

 OVADA - Non dovranno più verificarsi i disservizi visti il 10 e 11 dicembre quando il gelo su binari e cavi per l’alimentazione dei treni ha messo in ginocchio la circolazione dei treni, in particolare le linee a metà tra Liguria, Piemonte e Lombardia. Ne è convinta la Prefettura di Genova che ha varato un piano dopo l’incontro con Rete Ferroviaria Italiana.  Quest’ultima dovrà avere un numero dedicato per i contatti con la Protezione civile per avere notizie sullo stato dei trasporti e sulle eventuali emergenze. Particolare attenzione Rfi dovrà rivolgere alla comunicazione verso gli utenti in caso di sospensione o interruzione del servizio. Rfi dovrà anche definire le procedure da attivare in caso di emergenza organizzando l’attivazione di mezzi di trasporto alternativi. 

“L’incontro in Prefettura a Genova – ha commentato FS in una nota ufficiale - è stato convocato per analizzare le criticità emerse nella gestione dell’emergenza gelicidio che ha interessato l’intera regione colpendo, per 48 ore, la rete stradale e 300 km di linee ferroviarie e per individuare eventuali ulteriori azioni operative. L’eccezionalità del fenomeno del gelicidio atmosferico ha certamente inciso sui tempi e modi di ristabilimento della piena funzionalità delle linee ferroviarie. Nel corso dell’incontro i rappresentanti del Gruppo Fs Italiane (Rete Ferroviaria Italiana e Trenitalia) hanno evidenziato le difficoltà incontrate negli spostamenti sulla rete stradale per le gelate in atto e la perturbazione del traffico stradale, con difficoltà anche per gli autobus sostitutivi immediatamente attivati da Trenitalia».

«I piani operativi per le emergenze – prosegue - anche per neve e gelo hanno procedure definite per l’intervento delle squadre tecniche di emergenza, azioni per l’informazione e l’assistenza ai clienti e per l’attivazione di servizi sostitutivi con autobus ogni anno sono aggiornati, trasmessi e presentati alla Protezione civile e a tutte le Prefetture italiane. I piani sono gestiti dal Centro operativo territoriale, quello di Genova è stato attivato domenica 10 dicembre. Il gruppo Fs ha confermato la piena disponibilità a partecipare a ulteriori incontri che la Prefettura di Genova vorrà convocare per accogliere i contributi operativi e organizzativi che saranno suggeriti dal prefetto, dall’assessore alle infrastrutture della Regione Liguria, dalla Protezione civile regionale, dalla polizia ferroviaria e dai vigili del fuoco”

 

23/12/2017







blog comments powered by Disqus


Il teatro "gonfiabile" della Juta ad Ar.Qua.Tra.

Arquata Scrivia | Anche il Teatro della Juta sarà presente alla fiera dell'artigianato, delle qualità e della tradizione in programma ad Arquata Scrivia: il pubblico potrà assistere per l'intera giornata a numerose performance in una locatione interessante e suggestiva

Negozi chiusi la domenica, Cisl: “decidano i territori”

Economia | Nel dibattito politico sulle chiusure domenicali e festive dei negozi, si inserisce anche la voce di Cisl Alessandria-Asti. Per il segretario Marco Ciani “La strada migliore per noi è quella di riaffidare questa competenza alla contrattazione territoriale tra Comuni, aziende e sindacati”

L'Arquatese vince ma si complica il futuro

Promozione - girone D | Buon 2-1 al Santa Rita, ma l'infortunio a Pappadà e l'espulsione di Vera complicano le prossime giornate dei biancocelesti, salvati nel finale da Torre.

Arrivano nuovi infermieri, ma saranno a tempo determinato

Provincia |  Nove milioni di euro in meno dalla Regione Piemonte per le spese di personale dell'Asl Alessandria. La “stangata” arriva nonostante i sindacati denuncino da tempo una cronica carenza di personale. Entro l'anno c'è comunque l'impegno ad assumere, a tempo determinato, 50 infermieri e 30 operatori sanitari

Corso di formazione per proprietari di cani, al via gli incontri

Arquata Scrivia | Comune di Arquata Scrivia e Asl Al organizzano un corso di formazione per proprietari di cani. La docente Raffaella Tamagnone, medico veterinario esperto in comportamento animale. Al termine verrà rilasciato l'attestato di frequenza